Mangiare troppo spesso cibo da asporto fa ingrassare

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Mangiare troppo spesso cibo da asporto fa ingrassare

17-03-2014 - scritto da Paola Perria

E' comodo, e spesso molto sfizioso, ma il cibo da asporto crea dipendenza a fa ingrassare

Chi mangia spesso cibo da asporto è più esposto al rischio di sovrappeso e obesità

Mangiare troppo spesso cibo da asporto fa ingrassare Se siete dei patiti del cibo da asporto - pizzette, fritturine varie, cibo cinese o da fast food, focacce farcite, polli di rosticceria eccetera - forse vi sarete resi conto che mangiarne troppo spesso vi fa ingrassare. E' capitato un po' a tutti di passare dei periodi in cui, per un motivo o per l'altro, non si riusciva a cucinare un pasto in casa, con alimenti freschi, e si era costretti a dirottare verso qualcosa di pronto da acquistare al volo in una gastronomia o da consumare direttamente in loco.

Ebbene, dopo un regime alimentare "forzato" di questo tipo, le conseguenze sula bilancia in genere non si facevano attendere. La ragione non è forse così facilmente intuibile come potrebbe apaprire. A scandagliare il fenomeno è stato uno studio condotto dai ricercatori dell'Università di Cambridge pubblicato sulla rivista British Medical Journal ( BMJ) che ha confrontato l'indice di massa corporea di persone che erano solite consumare cibi già pronti con quello di chi, invece, era abituato a mangiare in casa cibi cucinati al momento. Il risultato, come del resto ci si attendeva, è stato che i primi avevano un IMC superiore di 1,21 punti rispetto ai secondi, e che il loro rischio di diventare obesi era decisamente superiore.

Questo perché il cibo da asporto è in genere piuttosto pesante, unto, iper condito, con aggiunte di sale e di grassi superiori a quelle di un normale piatto casalingo, e spesso gli ingredienti usati non sono freschissimi. In genere contengono poche fibre, che come sappiamo riducono l'assorbimento dei grassi a livelli intestinale. Inoltre, proprio per il loro gusto intenso e gratificante, e per la rapidità con cui si mangiano (pensiamo solo alle crocchette fritte), di questi alimenti ne consumiamo di più senza rendercene conto, cosa che, alla lunga, pesa sulla bilancia. Il meccanismo è noto: a livello cerebrale si crea una sorta di dipendenza, che genera un sempre maggior desiderio di appagarci con lo stesso tipo di cibo, scartando gli altri.

Chi, per lavoro, sia costretto a pranzare in ufficio o sul posto di lavoro, dovrebbe evitare di mangiare al bar ogni giorno scegliendo panini imbottiti, pizzette o altro tipo di alimento analogo, e piuttosto optare per una fresca insalata - anche di pasta o di riso - portata da casa, se possibile. In ogni caso è sempre meglio cercare di consumare pasti i cui ingredienti siano a noi noti, e siano salutari. Anche terminare il pasto con un frutto di stagione, anziché con un dolcetto, è senza dubbio un buon modo per evitare di mettere su peso e ritrovarsi con la glicemia alle stelle.


Foto| via Pinterest

A cura di Paola Perria, Giornalista pubblicista iscritta all'Albo dal 2009, Master I livello in Gender Equality-Strategie per l’equità di Genere con tesi sulla medicina di genere.
Profilo Linkedin di Paola Perria
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X