Partire per le vacanze: ecco come lasciare a casa allergie e disturbi

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Partire per le vacanze: ecco come lasciare a casa allergie e disturbi

17-07-2013 - scritto da Patrizia Frattini

Consigli per partire sereni e lasciarsi alle spalle fastidiose allergie: ecco cosa mettere in valigia

Guida estiva contro le allergie

Estate, periodo di viaggi, di vacanze, di valigie da preparare e aerei da prendere. Attenzione però a non portare con sé “ospiti indesiderati” come sintomi dell’allergia e problemi di salute. Ecco qualche utile consiglio per lasciarli a casa e partire sereni.

Consiglio numero uno: se si è a conoscenza di avere allergie con sintomi gravi, consultare il proprio allergologo prima di partire, soprattutto se la destinazione è all’estero e/o in Paesi lontani e con ecosistemi diversi da quelli a cui siamo abituati. L’allergologo potrà così darci utili consigli e valutare se è il caso di prescrivere terapie preventive o farmaci specifici da assumere in caso di emergenza. Può inoltre risultare utile chiedere allo specialista di preparare un documento che attesti le proprie allergie e, in caso di viaggi in aereo, che certifichi la necessità di portare con sé i medicinali in cabina. Se la destinazione è una mata estera tale documento dovrà essere redatto preferibilmente in inglese e ci si dovrà poi naturalmente ricordare di portare con sé una scorta sufficiente dei medicinali prescritti.

Particolari cautele dovranno essere prese da chi è affetto da allergie alimentari che, generalmente, sono tra le tipologie di allergia che procurano i sintomi peggiori e più gravi. In questi casi è bene al momento della prenotazione del viaggio fare presente al tour operator o alla struttura ricettiva prescelta la propria allergia, in modo da essere certi che al vostro arrivo la struttura possa essersi adeguatamente attrezzata per garantirvi una permanenza piacevole e priva di rischi. Per i viaggi all’estero un ottimo consiglio è quello di portare sempre con sé una card che spieghi, nella lingua del Paese che decidete visitare, da quale tipo di allergia siete affetti, quali cibi potete mangiare, quali dovete evitare e quali sono le precauzioni da prendere. Per i celiaci, per esempio, sono molti i siti che offrono card stampabili con la spiegazione della patologia in moltissime lingue (clicca qui per vederne un esempio).

Chi invece è affetto da allergie ai pollini e riniti allergiche può consultare, prima della partenza, i molti siti che riportano indicazioni sui calendari pollinici e le concentrazioni di pollini nell’aria. Per la città di Londra, per esempio, è disponibile questo sito, cliccate invece qui per avere informazioni sulla conta pollinica negli Stati Uniti.

A cura di Patrizia Frattini aka Rockcopy, copywriter e Giornalista pubblicista iscritta all'Albo dal 2012, da anni attiva (anche, ma non solo) nel settore dell’informazione scientifica e divulgativa.
Profilo Linkedin di Patrizia Frattini
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Lotta agli acari: le strategie che funzionano

Lotta agli acari: le strategie che funzionano

04/03/2019.   Quando si parla di acari della polvere la nostra lotta per sconfiggerli ed eliminarli da casa nostra sembra quasi impossibile. Questi minuscoli artropodi ad 8 zampe si annidano soprattutto negli imbottiti di casa come i materassi...

Allergia e salute

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X