Pelle secca o dermatite atopica?

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Pelle secca o dermatite atopica?

28-02-2017 - scritto da Paola Perria

Cause e sintomi della dermatite atopica e della secchezza cutanea. Consigli utili per regalare sollievo alla pelle.

Una pelle atopica è estremamente secca. Ecco come prendersene cura.

Pelle secca o dermatite atopica?

Una pelle secca, molto secca, che si desquama facilmente, è probabilmente una pelle atopica. Cosa significa questo? Che è una cute, bisognosa di cure e di nutrimento particolari. Reagisce infatti eccessivamente a stimoli esterni come ad esempio le polveri ambientali, allergeni, irritanti, l’inquinamento, l’uso di detergenti troppo aggressivi.

La dermatite atopica, una  malattia della pelle di natura infiammatoria, che può manifestarsi sia nell’infanzia, che in età adulta. In effetti chi ha la pelle “atopica” spesso vede riproporsi i tipici sintomi della dermatite anche a distanza di anni, perché si tratta di una malattia cronica, da cui non si guarisce mai completamente, che presenta delle fasi di recrudescenza e altre di remissione.

 

LE CAUSE DELLA DERMATITE ATOPICA

La dermatite atopica ha un’eziologia in parte sconosciuta, nel senso che le cause scatenanti non sono totalmente chiare. Gli ultimi studi hanno attestato che, alla base della malattia, ci possano essere la mutazione e la perdita di funzionalità di un gene specifico: quello per la Filaggrina, una proteina fondamentale per la pelle.

 

I SINTOMI DELLA DERMATITE ATOPICA

Oltre ad una secchezza cutanea eccezionale, è soprattutto la comparsa di eczemi pruriginosi a rappresentare il segno più tipico della malattia e ad indicare la presenza di infiammazione. Si tratta di crosticine squamose e arrossate, con i bordi rialzati, che tendono a formarsi in zone caratteristiche, come le pieghe. Nei neonati, invece, è il viso la zona del corpo più colpita, ad iniziare dalle guance.

La dermatite atopica comporta anche altre manifestazioni come l’arrossamento cutaneo e soprattutto il prurito: un prurito che, nelle fasi acute della malattia, cioè quando l’infiammazione è al suo picco, è veramente terribile.

 

NON SEMPRE AVERE LA PELLE SECCA SIGNIFICA SOFFRIRE DI DERMATITE ATOPICA

La secchezza cutanea è dunque uno dei principali sintomi di un sistema immunitario molto reattivo. Tuttavia non sempre avere la pelle secca significa soffrire di dermatite atopica. Una cute può essere molto arida anche per cause del tutto risolvibili, ad esempio:

  • Perché si fanno lavori a contatto con sostanze chimiche che disidratano la pelle
  • Perché ci si espone al sole senza adeguata protezione
  • Per via dell’età (l’invecchiamento è uno dei fattori principali di inaridimento cutaneo)

 

COME DARE SOLLIEVO ALLA PELLE SECCA E ATOPICA

Una pelle che si secca molto di più e molto prima del normale, che non migliori con l’applicazione di  creme idratanti, che tira e prude, sebbene non atopica ha comunque tanto bisogno di coccole quanto una afflitta da dermatite vera e propria.

Ciò che serve in questi casi non è una crema come un’altra. Occorre una vera routine di idratazione della pelle, realizzata con cosmetici specifici capaci di alleviare il prurito, l’irritazione e la secchezza e rinforzare la barriera cutanea contro gli agenti irritanti. Non solo, occorre anche adottare uno stile di vita corretto.

Ecco alcuni consigli adatti sia a chi soffre di dermatite atopica sia a chi manifesti secchezza di altra natura:

  • Nutrire e idratare la pelle con prodotti ad alto potenziale emolliente e lenitivo e che limitino la disidratazione preservando quanto più a lungo possibile il film lipidico che naturalmente protegge la cute
  • Usare per l’igiene personale solo prodotti non schiumogeni, e soprattutto privi di agenti irritanti e sostanze come parabeni, profumi, coloranti, alcol, derivati del petrolio ecc.
  • Seguire una dieta sana ed equilibrata
  • Bere tanta acqua, almeno 1,5-2 litri al giorno
  • Ridurre lo stress
  • Ridurre al minimo le polveri ambientali
  • Seguire scrupolosamente le indicazioni del medico sull’uso di farmaci topici e/o sistemici

 

Foto | via Pixabay.com



A cura di Paola Perria, Giornalista pubblicista iscritta all'Albo dal 2009, Master I livello in Gender Equality-Strategie per l’equità di Genere con tesi sulla medicina di genere.
Profilo Linkedin di Paola Perria
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X