Salute della prostata: vero o falso?

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Salute della prostata: vero o falso?

30-01-2017 - scritto da Viviana Vischi

Per prendersi cura della prostata bisogna prima conoscerne i problemi. Non trascurare la tua salute intima, scopri il vero o falso sulla salute della prostata.

Sai tutto quello che c'è da sapere sulla salute della prostata? Mettiti alla prova.

 

Sarà per la vergogna, per l’imbarazzo, perché sottovalutano gli eventuali problemi del loro apparato uro-genitale. Chi lo sa. Fatto sta che gli uomini non vanno dall’urologo/andrologo, e questa è una certezza confermata anche dai più recenti sondaggi.

 

Se è vero, infatti, che le donne vanno con regolarità dal ginecologo, secondo gli ultimi dati disponibili l’80% dei maschi italiani non si è mai fatto visitare nelle parti intime! E questo è un dato che non rileva solo ai fini statistici, ma che indica quanto la salute intima maschile venga spesso presa sotto gamba, con il risultato di veder peggiorare delle situazioni che in realtà sarebbero facilmente affrontabili se individuate per tempo.

 

E attenzione, perché non stiamo parlando solo dei tumori, che sono il problema sicuramente più grave, ma anche di quei disturbi “piccoli” ma che, se trascurati, possono compromettere la qualità della vita, come ad esempio la prostatite, le infezioni delle vie urinarie, l’ipertrofia prostatica benigna, l’incontinenza, le malattie sessualmente trasmissibili ecc.

 

Siamo stati a Milano e abbiamo intervistato gli uomini per capire quanto sono preparati sull'argomento "salute della prostata". Ecco cosa ci hanno risposto!

 

 

E tu, che tipo sei? Sei attento alla tua salute intima o un po’ distratto? Sai tutto sulla tua prostata e ti curi di lei, oppure tendi a trascurarla come purtroppo fanno in tanti? Ecco le cose che devi sapere, in arrivo direttamente dalla Società Italiana di Urologia.

 


 

Articolo promosso da Cose da Uomo, il programma GRATUITO che ti insegna a prenderti cura della tua prostata e delle tue vie urinarie in 60 giorni.

 

La tua prostata perde i colpi? E' ora di prenderti cura di lei!

Segui i consigli del programma Cose da Uomo pensato per la tua prostata e le tue vie urinarie. Registrarsi è semplice e GRATUITO.

Grazie al programma Cose da Uomo ricevi informazioni preziose per la tua salute intima. Fatti accompagnare in un percorso di cambiamento dei tuoi comportamenti, con consigli utili che, abbinati all'utilizzo di un preparato naturale come INFURIN CONTROL, ti permetteranno di raggiungere una migliore qualità di vita!


Con i suoi principi attivi naturali, INFURIN CONTROL è il prodotto sicuro ed efficace per il benessere delle tue vie urinarie.


INFURIN CONTROL e Cose da Uomo: insieme, per il benessere maschile.



 

La prostata è una ghiandola sessuale.

VERO. La prostata è un organo fibromuscolare e ghiandolare, delle dimensioni di una castagna, che si trova sotto la vescica e circonda l’uretra il cui compito primario è produrre il liquido seminale fornendo componenti fondamentali alla sopravvivenza e alla qualità degli spermatozoi.

 


 

L'attività sessuale deve essere sospesa in caso di prostatite.

FALSO. Avere un'attività sessuale regolare evitando tutti quei rapporti a rischio suscettibili di trasmettere infezioni non interferisce con la patologia e con la cura della stessa.

 


 

L’urologo si occupa dell’apparato urinario e dell’apparato genitale maschile.

VERO. L’urologo è uno specialista delle vie urinarie e dell’apparato genitale maschile che sorveglia sulla salute dei pazienti, soprattutto quando hanno compiuto i 50 anni di età.

 


 

Le patologie prostatiche possono presentarsi durante tutte le età della vita dell’uomo.

VERO. Le patologie prostatiche possono presentarsi ad ogni età. Tuttavia, mentre le prostatiti colpiscono prevalentemente nella fascia di età che va dai 20 ai 50 anni, l’ipertrofia prostatica benigna e il tumore alla prostata insorgono più tardi e vanno via via crescendo dopo i 50 anni.

 


 

Un’attività sessuale regolare è benefica per la prostata.

VERO. La ghiandola prostatica ha proprio la finalità di produrre il liquido seminale. Due o tre eiaculazioni a settimana sono raccomandate. La masturbazione raggiunge comunque la finalità.

 


 

Un uomo che soffre di incontinenza dovrebbe bere poca acqua per ridurre le perdite urinarie.

FALSO. Bere molto, 2 litri e mezzo per capirci, forse manderà più volte a urinare, ma permette di produrre urine meno concentrate, meno irritanti per la vescica.

 


 

L’eiaculazione precoce è un sintomo della prostatite.

VERO. In alcuni casi l’eiaculazione precoce ha alla base processi infiammatori dell’apparato urogenitale, soprattutto prostato-vesciculiti.

 


 

Il tumore alla prostata, negli stadi iniziali, provoca disturbi che lo rendono facilmente sospettabile.

FALSO. Il tumore alla prostata, negli stadi iniziali, è spesso asintomatico perché origina nelle zone periferiche della prostata e, solo in una fase successiva, interessa gli organi limitrofi provocando disturbi della minzione (atto dell’urinare).

 


 

Il PSA, un importantissimo indice di salute prostatica, è un esame complicato e costoso.

FALSO. Il PSA è un normale esame del sangue che individua i livelli di antigene prostatico specifico, una glicoproteina prodotta dalla prostata. In presenza di tumore i valori del PSA aumentano, perché le cellule ghiandolari malate producono molto più PSA di quelle normali.

 


 

Il tumore alla prostata è curabile se viene diagnosticato in uno stadio iniziale.

VERO. Nella fase iniziale della malattia può essere curato e sconfitto. Da qui la necessità della prevenzione e della diagnosi precoce.

 


 

Oltre i 50 anni non è necessario effettuare visite periodiche per prevenire il tumore alla prostata.

FALSO. L’età - dai 50 anni in su - è uno dei fattori di rischio della malattia. Solo il controllo periodico, su base annua, del PSA e una esplorazione rettale da parte dell’urologo, possono permettere l’individuazione precoce della malattia e fornire maggiori possibilità per sconfiggerla.

 


 

L’IPB (ipertrofia prostatica benigna) è una malattia che non ha alcuna ripercussione clinica sull’organismo.

FALSO. L’IPB è una malattia benigna ma che può, se mal curata, far degenerare l’apparato urinario e la funzionalità renale anche in maniera irreversibile.

 


 

Avevi già tutte queste informazioni sui problemi della prostata? No? Allora iscriviti subito a Cose da Uomo, il programma personalizzato che ti insegna a prenderti cura della tua prostata e delle tue vie urinarie in 60 giorni. Pratico, coinvolgente e GRATUITO: provalo subito e segui i consigli degli esperti!

 

Leggi tutti gli articoli della rubrica dedicata alla salute della prostata.



A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X