Spettroscopia Raman nella diagnostica Oncologica

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Spettroscopia Raman nella diagnostica Oncologica

28-10-2014 - scritto da Prof.ssa Virginia A. Cirolla

La spettroscopia Raman: una tecnica per la diagnosi delle lesioni tumorali della mammella

Più spettroscopie Raman, meno biopsie, meno errori

Spettroscopia Raman nella diagnostica Oncologica

La spettroscopia Raman e' una tecnica di indagine che sfrutta un effetto molto specifico prodotto

dall'esposizione di campioni biologici a particolari frequenze laser per la diagnosi delle lesioni

tumorali della mammella così da ridurre il numero di biopsie. Secondo lo studio appena

pubblicato sulla rivista Cancer Research, edita dall'American association for cancer research,

l'impiego di questa tecnica potrebbe ridurre drasticamente il numero di biopsie ripetute.

Ogni anno negli Stati Uniti vengono effettuate circa 1,6 milioni di biopsie e circa 250.000 nuovi

tumori della mammella vengono diagnosticati. Se si riuscisse ad evitare 200.000 biopsie ripetute,

ipotizzate in base a una stima prudente, il sistema sanitario potrebbe risparmiare.

La mammografia a raggi X attualmente in uso nella diagnosi precoce del cancro del seno non è in

grado di distinguere se le microcalcificazioni sono associate a lesioni benigne o maligne, per cui

è spesso necessaria una biopsia, che però presenta un'elevata percentuale di falsi negativi (tra il

15% e il 25%). La nuova tecnica, secondo i ricercatori, avrebbe invece valori predittivi positivi del

100%, e negativi del 96%, per la diagnosi di tumore con o senza microcalcificazioni, e

un'accuratezza complessiva dell'82% riguardo alla classificazione tra tessuto normale, lesioni

benigne o maligne.

Lo studio dimostra il potenziale della spettroscopia Raman nel rilevare le microcalcificazioni e

diagnosticare le lesioni associate con un alto grado di accuratezza, fornendo feedback in tempo

reale durante le procedure bioptiche. Aggiungiamo che la maggioranza dei tumori diagnosticati

nel corso dello studio (su 33 donne di cui sono stati presi in esame 146 aree di tessuto

complessive) carcinomi duttali in situ, ovvero le lesioni più spesso associate alle

microcalcificazioni, comportano particolari difficoltà con i metodi oggi in uso.




www.studiomedicocirolla.it

Categorie correlate:

Malattie, cure, ricerca medica




Prof.ssa Virginia A.Cirolla
MD,PhD in Experimental And Clinical Research Methodology in Oncology Department of Medical and Surgical Sciences and Translational Medicine "Sapienza" University of Rome
National President A.I.S.M.O. ONLUS
www.studiomedicocirolla.it
www.aismo.it

Profilo del medico - Prof.ssa Virginia A. Cirolla

Nome:
Virginia Angela Cirolla
Comune:
ROMA
Telefono:
0645477448 3396769115, 3930944388, 3335230409
Azienda:
A.I.S.M.O. ONLUS
Professione:
Ricercatore
Posizione:
PRESIDENTE NAZIONALE
Occupazione:
MEDICO CHIRURGO SENOLOGO/TITOLARE CENTRO DI FORMAZIONE ANFOS/DIRETTORE SANITARIO A.I.S.M.O. ONLUS
Specializzazione:
Oncologia Medica, Medicina alternativa, Chirurgia generale, Perf in Ecografia, Senologia, Master Format. ANFOS, Master Agopuntura, Dottorato Ricerca Oncologica
Contatti/Profili social:
email email sito web facebook twitter google plus linkedin


Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X