Stitichezza: le piante vengono in aiuto

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Stitichezza: le piante vengono in aiuto

12-04-2013 - scritto da Valeria Grisanti

Scopriamo insieme quali sono i rimedi naturali contro la stipsi

Combattere la stitichezza con l'aiuto delle piante

Stitichezza: le piante vengono in aiuto La stitichezza è un problema che interessa una fetta piuttosto ampia di popolazione. Diciamo pure che probabilmente non esiste nessuno che non abbia sofferto della patologia almeno una volta nella vita. Cicli di antibiotico ad esempio possono determinare un’alterazione della flora batterica intestinale andando a determinare quindi periodi di stitichezza.

L’assunzione di fermenti lattici vivi può essere di grande aiuto nella risoluzione della problematica come anche indispensabile si rivela bere molta acqua.

Nonostante questo un valido aiuto contro la stitichezza arriva anche dal mondo delle piante. Dolore addominale, sensazione di gonfiore, flautolenza e chi più ne ha più ne metta. Molte sono le piante che aiutano a combattere un disturbo come il meteorismo, e ne abbiamo già parlato, ma importante è risolvere il problema alla base.

Di sicuro tutti conosceranno l’esistenza di un rimedio classico: le prugne. Esistono poi piante che possiedono un effetto lassativo e trovano applicazione nella lotta alla stipsi: lo psillo ad esempio è un ottimo regolatore intestinale. L'erba possiede doti diuretiche e depurative e lassative grazie alla presenza di mucillagini che svolgono un’azione emolliente oltre che antinfiammatoria.

Sempre un effetto lassativo si ottiene con il rizoma di polipodio, una pianta il cui sapore ricorda molto quello della liquirizia. Anche quest'ultima ha proprietà lassative ma è bene non esagerare per la sua tendenza ad aumentare la pressione.

Il lino è una pianta che vanta doti emollienti, antiflogistiche e che trova largo impiego contro le patologie del ventre e del torace. La pianta è utilizzata spesso per ammorbidire pelli screpolate e per combattere le affezioni dell’apparato digerente. Semi di lino sgretolati sono una cura per l'intestino e tisane a base di lino aiutano a combattere la stipsi e a ripristinare il corretto transito nell’intestino delle feci.
Proprietà lassative infine sono possedute anche dal tarassaco, una pianta che cresce spontanea nei prati che ha anche doti diuretiche oltre ad essere un depurante naturale.

Ricette:

Due cucchiaini di semi di psillo contro la stitichezza mentre contro le infiammazioni dell’intestino 3 grammi di semi della pianta possono essere utilizzati per confezionare un’ottima tisana.

Semi di lino leggermente frantumati possono essere sciolti in un bicchiere d’acqua contro la stitichezza.


Articoli che potrebbero interessarti

Tallonite? Ecco le scarpe giuste per piedi in salute

Tallonite? Ecco le scarpe giuste per piedi in salute

01/10/2021.   A tutti è capitato, almeno una volta nella vita, di accorgersi di avvertire un dolore al calcagno sordo o trafittivo. Nulla di cui allarmarsi generalmente, perché questo tipo di mal di piedi è molto...

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Chi Siamo

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X