“Una vita divisa a meta’”

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

“Una vita divisa a meta’”

22-03-2011 - scritto da Viviana Vischi

Cosi’ la percepisce chi soffre di sindrome premestruale. Ma perche’ sopportare con rassegnazione?

La sindrome premestruale può essere affrontata con alcune erbe molto efficaci

“Una vita divisa a meta’” Calo del tono dell’umore, crisi di pianto, aggressività nei confronti del partner e dei familiari, aumento della fame, stanchezza, cefalea, gonfiore e tensione a livello di seno, pancia, fianchi e gambe, ritenzione idrica. L’attesa del ciclo, in questi casi, cambia il modo di relazionarsi con gli altri e l’immagine che normalmente si ha di sé stesse.
Ecco descritta la cosiddetta sindrome premestruale, riconducibile prevalentemente ai cambiamenti ormonali. Molte donne la conoscono bene. C’è chi parla di “una vita divisa a metà”: quella prima dell’arrivo del ciclo e quella subito dopo. Ma l’errore che commettono in tante è quello di sopportare con rassegnazione e aspettare che passi. Come se soffrire di questo disturbo fosse un destino connaturato all’essere femminile. Invece la sindrome premestruale è un problema che va affrontato!
Per prima cosa bisogna parlarne con il ginecologo soprattutto se i dolori sono molto forti e se la situazione è tanto pesante da condizionare la vita quotidiana. Ci sono poi alcune accortezze da seguire. Per prevenire il calo dell’umore gli psicologi suggeriscono di provare a gratificarsi con qualcosa di piacevole come lo shopping o una serata con le amiche. Per alleviare il senso di oppressione niente di meglio di una passeggiata ogni giorno all’aria aperta. Se il problema è l’aggressività con il partner, bisognerà cercare di pianificare una cena o un week end fuori porta, insomma costruire situazioni in cui stare insieme in modo intimo e diverso dal solito.
A tavola la sindrome premestruale si combatte con una dieta a base di vitamine del gruppo B. E’ la conclusione di un recente studio realizzato dai ricercatori dell’Università del Massachusetts. Per coprire il fabbisogno quotidiano sono sufficienti 2-3 tazze di lievito di birra, ma queste vitamine si trovano anche nei cereali integrali, nella crusca, nel germe del grano, nel fegato, nei legumi e nella frutta a guscio.
Infine, per “alleggerire” il periodo che precede le mestruazioni ci sono ottimi alleati naturali
- ritenzione idrica, pesantezza di gambe e addome e gonfiore --> betulla, equiseto, passiflora, pilosella, gambo d’ananas, centella asiatica e tanaceto
- sbalzi d’umore, ansia e depressione --> valeriana, malva e iperico
- affaticamento, debolezza e mal di testa --> vitamina B12, acido folico e una buona dose di ferro per reintegrare quello perduto con il flusso
Racchiusi in integratori fatti “su misura” per le donne, questi estratti vegetali, vitamine e minerali sono in grado di attenuare gran parte dei sintomi della sindrome premestruale e tenere efficacemente sotto controllo i disagi, con risvolti positivi sulla qualità della vita personale, di coppia e familiare.

A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Cistite ricorrente: un problema femminile

Cistite ricorrente: un problema femminile

10/06/2019.   La cistite è la più comune tra le cosiddette IVU (infezioni alle vie urinarie), e sembra che abbia una particolare predilezione per il sesso femminile. Sono le donne, infatti, sia giovani che...

Salute donna

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X