ForumSalute

Vite rossa per la circolazione

Vite rossa per la circolazione

12-09-2013 - scritto da Amelie

Foglie, semi e bucce di acini della vite rossa in erboristeria, le loro proprietà

Amica della circolazione e ricca di antiossidanti, come utilizzare al meglio la vite rossa

Vite rossa per la circolazione

Con l’uva si possono produrre molti alimenti di uso comune: con l’uva possiamo fare il vino e l’aceto, ma anche un gustoso succo di frutta dissetante per l’estate. Ma non solo, l’uva si mangia a tavola, conclude in modo perfetto un pasto, ha proprietà lassative (quindi non esageriamo!) e diuretiche. L’uva è il frutto della vite ed essa, in particolare la vite rossa, è una pianta largamente utilizzata in erboristeria dalle innumerevoli proprietà benefiche.

La vite rossa, il cui nome scientifico è vitis vinifera, è una pianta della quale in erboristeria si usano frutti, semi, buccia e foglie. Ognuno di questi elementi ha proprietà differenti il che rende la vite rossa una delle piante più affascinanti da un punto di vista fitoterapico a mio avviso!

Le foglie della vite rossa sono ricche di flavonoidi e sono utilizzate per le loro proprietà antinfiammatorie e di supporto all’apparato cardiocircolatorio. Le foglie della vite rossa, in particolare il fitocomplesso da esse estratto, sono indicate nella cura degli edemi, contro il gonfiore delle gambe causato dalla cattiva circolazione periferica. Infatti preparati a base di foglie di vite rossa hanno la proprietà di ridurre il drenaggio venoso periferico, donando quindi sollievo alle gambe e alleggerendo le vene. Per questa sua particolarità il preparato contenente questo genere di fitocomplesso è molto utile anche per combattere le varici, le vene varicose e le emorroidi. Sempre questa sua proprietà fa sì che la vite rossa e in particolare preparati a base di foglie di vte rossa aiutino a combattere i crampi notturni che si presentano al malcapitato con fortissime fitte durante il sonno.

La vite rossa riduce la permeabilità delle vene e dei capillari e contribuisce a restituire loro elasticità e vigore. Insomma, la vite rossa è un vero tocca sana per l’apparato circolatorio sul quale agisce anche indirettamente contribuendo ad abbassare i livelli della pressione sanguigna grazie alla sua azione su vene e capillari.
Della vite rossa si utilizzano anche gli acini, in particolare i semi e la buccia. In entrambi sono presenti innumerevoli elementi che conferiscono al fitocomplesso da essi estratto un potere curativo eccezionale. Dai semi e dalla buccia degli acini della vite rossa si estraggono flavonoidi, resveratrolo, acidi grassi e vitamine.

Il resveratrolo e i flavonoidi sono conosciuti per la loro azione antiossidante, in particolare il primo combatte i radicali liberi ed è l’ingrediente principale di moltissime creme di bellezza antietà.

La vite rossa ha poi anche proprietà decongestionanti e antispasmodiche e agisce molto bene sulla parete pelvica. Preparati a base di vite rossa per questa ragione sono spesso utilizzati dalle donne in menopausa per combatterne i sintomi e per gli elementi dalle proprietà antiossidanti di cui la vite rossa è ricca.

In generale, non potendo da soli stabilire la quantità di principi attivi assunti mediante l’assunzione di preparati fai da te, per le terapie che prevedono l’uso della vite rossa è sempre consigliato rivolgersi a preparati già confezionati. Per chi volesse comunque provare con qualche rimedio casalingo, di seguito alcuni suggerimenti:

Ricette:

Foglie per disturbi circolatori, edemi e gambe gonfie: possono essere fatti degli impacchi sulla zona dolente con un decotto ottenuto facendo bollire 8 grammi di foglie di vite rossa in 100 ml di acqua dopo averlo fatto raffreddare.
Sempre un decotto, questa volta da bere, quello che si prepara facendo bollire 4 grammi di foglie di vite rossa in 100 ml di acqua. Berne 2/3 tazze al giorno per avere l’effetto desiderato.
Una raccomandazione: attenzione che le foglie non siano state trattate con dei diserbanti prima di essere utilizzate.

Foto da Dadalindo.it




A cura di Amelia
ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+



Articoli che potrebbero interessarti

Stop alle fratture da osteoporosi

Stop alle fratture da osteoporosi

  Questo invito è dedicato soprattutto a te, che fai parte della popolazione femminile, hai 50 anni o qualcuno in più, sei in menopausa e sai cosa significa subire una frattura da osteoporosi. Magari ci sei...

18/10/2017 - scritto da Francesca Morelli

HAI GLI OCCHI GONFI? ECCO COME CURARLI

HAI GLI OCCHI GONFI? ECCO COME CURARLI

Svegliarsi con gli occhi gonfi dopo una notte movimentata è normale, soprattutto se abbiamo ecceduto con l’alcool o con cibi molto unti e salati e magari ci siamo strapazzati un po’ immergendoci nella movida notturna. Il...

07/09/2017 - scritto da Paola P.

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Credits

CHIUDI
POTREBBERO INTERESSARTI
CISTITE: LE REGOLE PER UN SESSO SICURO

Bruciore intimo, irritazione e stimolo frequente a fare pipì possono mettere in pericolo l'intimità e la sessualità di coppia. Ritrova il piacere e la passione... così!
Ecco i rimedi.
DIMAGRIRE CON I PROBIOTICI

Lo dice la scienza: una flora batterica intestinale sana sarebbe alla base dell'equilibrio del peso corporeo. Se vuoi tornare in forma, punta sulla dieta probiotica!
Leggi tutto.

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X