Cervicale: cos'è, le cure e gli esercizi

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Cervicale: cos'è, le cure e gli esercizi

01-11-2013 - scritto da Umberto Motta

La cervicale, non fasciamoci la testa!

Il dott. Motta spiega da cosa è causata la cervicale e quali sono i metodi per risolverla

Cervicale: cos'è, le cure e gli esercizi Ma cos’è questa nemica comune chiamata “cervicale”?

Con il termine “cervicale” si è soliti indicare una serie di disturbi che coinvolgono il sistema osseo e muscolare del collo e della testa.
Quando, per una serie di complicazioni dovute a posizioni scorrette, o legate alla mancanza di movimento, compare un fastidioso dolore al collo o alla testa, possiamo avanzare l’ipotesi che si tratti di un problema di cervicale.

Come spesso accade per eliminare tali disturbi, ricorriamo a farmaci antidolorifici o antinfiammatori. Questi farmaci se da un lato ci aiutano ad eliminare il sintomo, dall’altro provocano antipatici effetti collaterali allo stomaco.

L’unica soluzione è quella farmacologica?
Per fortuna no! Ultimi studi americani affermano che grazie ad una buona prevenzione e pochi minuti di ginnastica cervicale la maggior parte dei disturbi appena citati non compare o può essere curata.

Quanti di noi fanno un lavoro sedentario? E quanti rimangono per molte ore in posizioni scorrette?
Analizzando un po’ più da vicino il problema “cervicale” e tralasciando i casi più gravi che richiedono l’intervento medico, possiamo dividere le cervicali in due grandi categorie:

1) Quelle legate alle posizioni (posture) scorrette

2) Quelle legate alla diminuizione del tono muscolare

La prima categoria, vede coinvolto il maggior numero di persone. Quanti di noi mantengono per lunghi periodi di tempo, posizioni innaturali della testa perché non ci fanno caso? Moltissimi, e soprattutto molti non se ne accorgerebbero se non sopraggiungessero segnali premonitori da parte del nostro corpo.

Questi segnali si manifestano con improvvisi dolori al collo, sensazioni di pesantezza della testa e molto spesso cefalee (mal di testa). Queste “avvisaglie” possono essere eliminate velocemente assumendo medicinali antidoloriferi. Chiaramente, così facendo, non abbiamo risolto il problema, lo abbiamo solamente tamponato.

Per risolverlo, sempre che non esistano problematiche più serie, possiamo agire sulle posture attraverso semplici esercizi di ginnastica cervicale.
Gli esercizi che vedremo insieme, hanno la funzione di riequilibrare eventuali posizioni scorrette ed attenuare la rigidità muscolare.

Un primo esercizio per capire se ci possono essere problemi alla cervicale, in assenza di dolore, è quello di guardarsi allo specchio e controllare se la testa appare diritta o leggermente inclinata. Se appare inclinata, è probabile che parte della muscolatura, lavorando in modo sbagliato, sia perennemente in tensione.

Gli esercizi descritti di seguito, potranno venire in nostro soccorso.

Ci mettiamo davanti allo specchio, e cerchiamo di far assumere alla testa un’inclinazione opposta a quella abituale. L’esercizio lo ripetiamo una decina di volte. Se avvertiamo un’eccessiva rigidità del collo e non riusciamo a girare bene la testa, dobbiamo fare esercizi che portino progressivamente a migliorarne la mobilità. Un facile esercizio consiste nell’eseguire dalla posizione seduta semplici movimenti della testa: alzarla ed abbassarla, girarla a destra e a sinistra. Gli esercizi devono essere eseguiti molto lentamente e vanno ripetuti per una decina di volte.

La seconda categoria di cervicali è legata alla diminuizione del tono muscolare a seguito del poco movimento. In questo caso la muscolatura, che ha perso di consistenza, non è più in grado di sorreggere la testa se non compiendo un eccessivo sforzo. Da qui la reazione del corpo che si manifesta attraverso l’invio di altri segnali sotto forma di pesantezza della testa o dolori muscolari a livello del collo.

La prevenzione in questo caso ha un ruolo determinante. Pochi minuti di ginnastica rinforzante mirata, eseguita giornalmente sui muscoli interessati, possono evitare l’insorgenza di questo tipo di cervicale. Quali esercizi dobbiamo fare in questo caso?

Il primo consiste nel contrastare il movimento di elevazione della testa con le propri mani. Il secondo prevede che l’azione di resistenza delle proprie mani, sia applicata anche alla flessione e alla rotazione della testa. I due esercizi vanno ripetuti per almeno dieci volte.

Avvertenze: gli esercizi fisici non hanno la pretesa di alleviare il dolore provocato dalla cervicale, ma di aiutarci nella prevenzione e nella cura. Non fasciamoci la testa inutilmente alla comparsa dei primi segnali di disturbo. Nei casi sopra descritti in cui la cervicale è causa di errori posturali o dell’assenza di mobilità muscolare il fenomeno è assolutamente reversibile e curabile.

Altri articoli che potrebbero interessarti:
I sintomi della cervicale
Cervicale: esercizi e video YouTube

Dr. Umberto Motta
Dottore in fisioterapia, posturologo e docente nel corso di laurea in Fisioterapia Università degli Studi di Milano
Studio via Gaffurio 4 Milano MM CAIAZZO
tel 348 22 63 444
www.umbertomotta.com

Profilo del medico - Umberto Motta

Nome:
UMBERTO MOTTA
Comune:
Milano
Telefono:
3482263444
Professione:
Universitario
Occupazione:
Dottore in Fisioterapia
Specializzazione:
Fisioterapia, Ergonomia
Contatti/Profili social:
sito web


Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X