Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Ortopedia e traumatologia > Ginocchia, 42 anni
Segna Forum Come Letti

   

Ginocchia, 42 anni

luigi971
 

Buongiorno, vorrei porre una domanda.

Ho 42 anni, 23 anni fa fui operato a marsiglia al LCA, con la tecnica del rotuleo, al sinistro; 19 anni fa riportai una lesione parziale del LCA del destro, che non trattai, e la lesione del menisco dello stesso ginocchio, trattata.

Con la suddetta situazione ho giocato a calcio per molti anni, fino al 2003, senza particolari problemi, utilizzando una ginocchiera rigida al destro.

Da allora ad oggi ho fatto windsurf e corsa (sul duro) senza troppe difficoltà: naturalmente qualche doloretto non è mai mancato, ma ho una soglia piuttosto alta.

Recentemente invece ho notato un peggioramento: dopo la corsa avverto forti dolori, e specialmente a quello sinistro (LCA operato nel 1991) arrivo a momenti di vera e propria zoppìa, che supero nel giro di uno o due giorni.

E' chiaro che senza una visita si può dire poco, ma che tipo di quadro clinico è lecito attendersi da una situazione come la mia?

Grazie mille,
Luigi
GROSSETO

MIGLIOR COMMENTO
Dr. Nicola Sortino
Buonasera,
sicuramente un quadro clinico di iniziale artrosi potrebbe esserci. Ha avuto recentemente traumi importanti al ginocchio con LCA ricostruito ? Svolge lavori che la costringono a stare diverse ore con le ginocchia piegate più di 90 gradi? Le consiglio di farsi visitare da un ortopedico con in mano una radiografia di entrambe le ginocchia.
Distinti saluti
Dr. Sortino
__________________
Dr. Sortino

OMT orthopedic manipulative therapist
Fisioterapista
Riabilitazione neurologica metodo Bobath
Linfologia oncologica
Leggi altri commenti
Laurentius
 

ciao e benvenuto in forum salute!

Come tu hai detto, senza una visita è veramente difficile dire…
Però, aspettiamo opinioni e commenti dai!

Non ti ha visto nemmeno un fisioterapista?

luigi971
 

No, nessun trauma recente.
Il mio è un lavoro di ufficio, non sollecito in maniera particolare le ginocchia.

Cavolo, speravo che fosse presto per l'artrosi...
Per la visita mi consiglia solo le radiografie o anche una risonanza magnetica perché si veda la situazione dei legamenti?

Grazie mille, Luigi

Dr. Nicola Sortino
 

Stia tranquillo, iniziale artrosi non significa che sia grave. L'artrosi non è altro che la normale usura delle cartilagini. Un po come le gomme dell'automobile che col tempo e i km si usurano, le ginocchia sono sottoposte a carichi e stress continui con conseguente usura delle cartilagini. Gli sportivi di alto livello, o determinate categorie lavorative, in seguito a ripetuti infortuni ed a overuse andranno incontro ad una artrosi più importante e precoce. Non mi sembra il suo caso. Le consiglio di fare una radiografia a due proiezioni in ortostatismo e poi recarsi da un bravo ortopedico, sarà lui a stabilire se fare altre indagini diagnostiche.
Cordiali saluti
Dr. Sortino

Laurentius
 

grazie Sortino!

luigi971
 

Grazie dottore, ho già fatto le radiografie e l'esito non sembra affatto buono.

L'artrosi è confermata, inoltre i menischi sono calcificati; la cosa apparentemente peggiore è che la vite che reggeva il crociato ricostruito (Marsiglia 1991 o 92, équipe di Legré) sembra disinserzionata, il che forse spiega il dolore abbastanza acuto; non c'è comunque versamento articolare; la rotula dello stesso ginocchio è notevolmente deformata.

Sembra un quadro apocalittico, mi sorprende il fatto di essere comunque, pur con difficoltà, riuscito a correre su superfici dure fino a pochissimi giorni fa.

Procederò con una risonanza magnetica, e con una successiva visita presso un ortopedico.

La ringrazio molto,
Luigi

Dr. Nicola Sortino
 

Chieda al tecnico radiologo se può sottoporsi a tale esame. I mezzi di sintesi metallici non sono indicati per la rmn. Non so se già nel 91 la vite usata per fissare il neolegamento fosse già in titanio.
In alternativa può sottoporsi ad una tac.
Ci faccia sapere i risultati.
Cordialità
Dr. Sortino

luigi971
 

La ringrazio.
Brutta storia vero?

luigi971
 

Riporto l'esito della RM, sperando in qualche parere o consiglio, in attesa di due (melius abundare) visite specialistiche a cui mi sottoporrò la prossima settimana.

Specifico che ho 42 anni.

GINOCCHIO DX
Minimo versamento articolare.
Manifestazioni artrosiche ed iniziale condropatia rotulea di basso grado.
Alterazione del legamento crociato anteriore in sede prossimale riferibile a lesione completa.
Sostanzialmente regolari il crociato posteriore e i collaterali.
Manifestazioni di meniscosi, in particolare del menisco interno riferibile a fissurazione.
Riduzione di spessore della cartilagine articolare femoro-tibiale, in particolare del compartimento interno dove si rilevano segni di sofferenza dell'osso subcondrale del condilo femorale posteriormente con alterazione osteocondrale di 6 mm circa ed iniziale sofferenza subcondrale anche del corrispondente piano di carico tibiale.

GINOCCHIO SN
Modesto versamento articolare.
Manifestazioni artrosiche e segni di condropatia femoro-rotulea di medio grado con iniziale sofferenza dell'osso subcondrale, in particolare della faccetta articolare esterna della rotula.
Esiti di ricostruzione del legamento crociato anteriore senza significative alterazioni di segnale del neolegamento.
Sostanzialmente regolari il crociato posteriore e i collaterali.
Segni di meniscosi bilateralmente.
Iniziale alterazione dell'osso subcondrale di 3mm circa del condilo femorale mediale posteriormente.


Preciso che le mie ambizioni sono modeste: è evidente che dovrò rinunciare alla corsa, sia sul duro che sul morbido, ed al windsurf. Ho smesso col calcio da 11 anni.
Mi sarebbe sufficiente fare della blanda pesistica, oltre ad andare in bici in città e a nuotare.
Sono dispostissimo a forme di terapia conservativa, per evitare l'operazione al crociato.

Grazie, Luigi
GROSSETO

luigi971
 

Ho saltato un pezzo riguardo ai menischi del destro.

"Manifestazioni di meniscosi, in particolare del menisco interno ed alterazione di segnale lineare del corno anteriore del menisco esterno riferibile a fissurazione."

Laurentius
 

ciao!
Per coerenza e pulizia ho unito la tua nuova discussione con quella vecchia!

attendiamo risposte…

luigi971
 

Hai fatto benissimo, grazie

Dr. Nicola Sortino
 

Gentile Luigi,
dalla lettura dei suoi referti mi sembra una situazione di usura cartilaginea importante ma non disastrosa. L.intervento di ricostruzione legamento crociato non mi sembra urgente. Ci sono dei test ortopedici, come ad esempio il test del cassetto, che indicano la stabilità del ginocchio. Sarà l.ortopedico, in base ai test e all'esame clinico, a stabilire la tenuta dei legamenti. Stessa cosa vale per le sofferenze meniscali.
Poi tutto dipende da lei e da cosa vuole nella vita. Se per lei le attività sportive che svolge le creano grandi dolori/problemi e non è disposto a rinunciarvi, allora la soluzione chirurgica sarà più indicata. Se invece riesce a svolgere la sua vita quotidiana senza problemi, lasci stare l'intervento.
In ogni caso l'attività riabilitativa/conservativa è altamente consigliata.
Ho avuto dei pazienti che, nonostante la rottura completa dei LCA di entrambe le ginocchia, riescono a giocare a pallone mettendo dei tutori o bendaggi funzionali.. Non segua il loro esempio, è una situazione a rischio. Questo per dirle che non è sempre necessario ricorrere alla chirurgia. Si faccia consigliare dal suo ortopedico.
Cordiali saluti
Dr. Sortino

luigi971
 

Grazie per la risposta; credo di capire che l'esigenza principale sia rallentare quanto più possibile l'usura delle cartilagini, ed in questo senso (immagino) l'intervento al crociato potrebbe essere utile; per altri aspetti posso farne decisamente a meno perché come le dicevo sono abbastanza consapevole del fatto che il quadro delle mie ginocchia sconsigli sport traumatici o che comunque implichino un carico sulle ginocchia, e sono già entrato nell'ordine di idee di rinunciarci.
Se poi le due visite in programma mi riserveranno sorprese positive, ad esempio la possibilità di corsa sul morbido, ben venga: ma ne dubito fortemente, anche alla luce delle sue parole.

Spero di poter fare la terapia in una normale palestra e non in un centro esclusivamente rieducativo, in modo tale da poterla abbinare ad una pesistica dei muscoli superiori, (evitando ovviamente esercizi che carichino il peso sulle ginocchia) così da potermi tenere in forma.

Grazie ancora, Luigi

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 07:17 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X