Fegato grasso: cosa fare?

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Fegato grasso: cosa fare?

08-06-2012 - scritto da Viviana Vischi

Il fegato grasso non è necessariamente correlato all’abuso di alcol, ma si associa principalmente alla cattiva alimentazione. Ecco i consigli utili

Consigli e rimedi contro il fegato grasso o steatosi epatica

Fegato grasso: cosa fare?

A differenza di quanti molti possano pensare, i problemi al fegato non dipendono solo dall’eccesso di alcol. L’abuso di vino e superalcolici è sì uno dei responsabili delle malattie croniche come la cirrosi. Ma non è l’unico.

I principali colpevoli dei disturbi epatici sono infatti anche il diabete, la cattiva alimentazione e alcuni virus, nello specifico quelli responsabili delle epatiti. Le epatiti più conosciute sono la A (che si trasmette per via orale ingerendo cibi o bevande infetti), la B e la C (che si trasmettono per scambi di sangue o di liquidi corporei con persone infette). Queste ultime due sono più pericolose perché possono diventare croniche e causare danni al fegato a distanza di anni.

Tutti questi fattori possono intervenire indipendentemente l’uno dall’altro: vale a dire che se una persona è astemia ma mangia male potrebbe avere guai al fegato allo stesso modo di un forte bevitore con una dieta equilibrata o di una persona con un’alimentazione perfetta ma che, purtroppo, è diabetica o ha contratto l’epatite attraverso un rapporto sessuale non protetto. E’ evidente, dunque, che la cura delle epatiti, delle malattie metaboliche e l’attenzione verso ciò che si mangia sono altrettanto importanti, dal punto di vista della salute epatica, della moderazione nel consumo di alcol.

Per quanto riguarda l’alimentazione, oggi purtroppo molte persone sono abituate a mangiare troppi cibi grassi, proteine animali, insaccati, dolci, snack confezionati, formaggi stagionati e pietanze fritte. Questa “ricchezza” protratta nel tempo può dare origine al cosiddetto fegato grasso o steatosi epatica. I suoi sintomi non sono specifici: si tratta infatti di mal di pancia (soprattutto nella parte destra dell’addome), stanchezza, debolezza, sonnolenza dopo i pasti ecc., tutti fastidi che vengono generalmente associati alla digestione.

La steatosi epatica fortunatamente è reversibile se diagnosticata per tempo e se non è complicata da infiammazioni. Il miglior strumento per affrontarla è una dieta più equilibrata sia dal punto di vista delle calorie introdotte sia da quello della qualità dei nutrienti. Correggendo i valori di glicemia, colesterolo e trigliceridi grazie alla dieta (e all’attività fisica), si può ridurre il rischio di progressione della patologia.

I cibi per il fegato
Una dieta idonea per il fegato deve essere ricca di frutta, verdura, carboidrati complessi e povera di grassi animali e zuccheri semplici. I piatti da consumare devono essere semplici, conditi solo con olio extravergine di oliva a crudo. Per quanto riguarda la carne è meglio preferire quella bianca come pollo, tacchino e vitello. Molto consigliati il pesce (purché magro) e i legumi.

Ci sono poi alcuni estratti vegetali benefici per il fegato, che lo aiutano a depurarsi dall’eccesso di grassi che si accumulano al suo interno. I più utilizzati sono cardo mariano, tarassaco, carciofo, banaba e garcinia.

Per tenere sotto controllo lo stato di salute del fegato un consiglio valido per tutti è quello di eseguire esami periodici del sangue.



A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X