Giornata Mondiale per il lavaggio delle mani

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Giornata Mondiale per il lavaggio delle mani

15-10-2013 - scritto da Cinzia Iannaccio

Ogni anno il 15 ottobre si celebra il Global Handwashing Day

Lavare le mani con il sapone: può salvare la vita di tanti bambini

Giornata Mondiale per il lavaggio delle mani Si celebra oggi in tutto il mondo la “Giornata dedicata al lavaggio delle mani”, un gesto tanto semplice quanto importante, per prevenire tante malattie infettive: le più comuni, come l’influenza, il raffreddore, la diarrea acuta.

Nella nostra quotidianità queste patologie possono creare molti disagi, un forte stato di malessere nei bambini e soprattutto tante preoccupazioni per mamma e papà, ma nel resto del mondo uccidono più di 1.400 bambini sotto i 5 anni (secondo i dati Unicef presentati oggi), che ogni giorno perdono la vita a causa di diarrea e malattie respiratorie provocate da virus e batteri, facilmente eliminabili con acqua e sapone.

Si tratta della seconda causa di morte in età infantile. Sono numeri e concetti da brividi, che troppo spesso dimentichiamo. Le mani sono il mezzo con cui ci salutiamo, tocchiamo gli oggetti, ci serviamo di loro nella toilette o quando siamo raffreddati: insomma rappresentano il tramite più probabile di un'infezione virale o batterica.

Nei Paesi in via di sviluppo purtroppo troppo spesso l’igiene delle mani non è possibile, per mancanza di materie prime, come il sapone ed un’acqua sicura. Ma da noi? La cultura del lavaggio delle mani non è troppo diffusa, questa è la realtà.

Pensiamo non solo a casa, ma anche a scuola, al parco, quante volte i bambini giocano e poi mettono le mani in bocca o gustano una merendina senza lavarsi le mani? Fanno anticorpi? Sicuramente, ma perché farli ammalare se si può evitare?

Tempo fa presso l’Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma (non sarà l’unico, spero) ho visto dei cartelli affissi a varie porte degli ambulatori, ma anche sui camici degli stessi medici che dicevano: “Chiedimi se mi sono lavato le mani”. E’ una cosa sulla quale non avevo mai riflettuto: i pediatri (pensate anche a quello di famiglia) possono diventare vettori di malattie infettive se non si lavassero le mani tra un paziente e l’altro.

E la scuola? Come è noto è il luogo per eccellenza (dopo gli ospedali) dove virus e batteri hanno i maggior picchi di contagi di infezione.

La SIIPS (Società italiana di Pediatria Preventiva e Sociale), in collaborazione con il gruppo editoriale Editeam e l’Associazione genitori italiani (Age), ha attivato un progetto per promuovere l’igiene delle mani fra gli studenti delle Scuole Primarie e dell’infanzia, al fine di prevenire le infezioni per se stessi e la propria famiglia, “la salute di mano in mano”, giunta quest’anno alla terza edizione. Ma sarà facile?

Speriamo in un interessamento e coinvolgimento diretto delle istituzioni, perché troppo spesso, nelle scuole pubbliche, mancano sia il sapone che la carta asciugamani. Un po, come nel terzo mondo purtroppo.Che ne dite?

Di seguito il video della Giornata Mondiale per il lavaggio delle mani.
Global Handwashing Day Theme Video - YouTube

A cura di Cinzia Iannaccio, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2007, blogger, specializzata nel settore della salute e del benessere.
Profilo Linkedin di Cinzia Iannaccio
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X