Labbra morbide e sane, anche in inverno

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Labbra morbide e sane, anche in inverno

21-01-2011 - scritto da Viviana Vischi

Prive di difese e dalla spiccata tendenza a inaridirsi, durante la stagione fredda le labbra lanciano l’SOS

Le formule da usare per difendere le labbra dalle aggressioni esterne e restituire loro bellezza e salute

Labbra morbide e sane, anche in inverno Praticamente prive di ghiandole sebacee e rivestite da uno strato corneo sottilissimo, le labbra sono una delle parti più delicate del corpo e sono particolarmente soggette alle aggressioni esterne come il freddo, il vento e l’aria secca degli ambienti riscaldati.
Proprio a causa della loro scarsa protezione naturale nei confronti delle avversità climatiche, è frequente che in inverno si spacchino, dando luogo a dolorosi e antiestetici taglietti, gonfiori, ruvidità e screpolature.
Se a questi fattori aggiungiamo il fumo, l’uso prolungato di medicinali, lo stress e una dieta povera di vitamine, ecco che il già fragile equilibrio della mucosa si altera del tutto, riducendo le difese e favorendone ulteriormente l’inaridimento.
Per fortuna che a rispondere all’SOS ci sono efficacissime formule idratanti, protettive, lenitive, emollienti e riparatrici! Da portare sempre con sè, sotto forma di pratici stick da applicare anche più volte al giorno per preservare e ripristinare l’equilibrio della mucosa, restituire morbidezza e regalare sollievo immediato.
I componenti attivi ideali per la cura quotidiana delle labbra sensibili e irritate sono, tra gli altri, il mentolo (elimina la sensazione di bruciore e prurito tipica delle labbra danneggiate), l’Aloe Vera (azione idratante, emolliente, antinfiammatoria e lenitiva), gli estratti di Jojoba (azione tonificante, idratante e anti-invecchiamento), la Lanolina e il Burro di Cacao (azione ammorbidente e idratante in profondità), l’Allantoina (azione cicatrizzante) e lo Squalene (azione nutriente e protettiva). Il tutto in un mix ben equilibrato con le vitamine A (azione epitelioprotettiva) ed E (azione antiossidante, antietà). C’è poi una particolare sostanza che è capace di isolare completamente le labbra, formando un vero e proprio “effetto barriera” nei confronti di tutti gli agenti esterni: si chiama Dimeticone. Sono infine essenziali i filtri solari, in grado di assorbire i raggi UVA e UVB responsabili non solo dell’inaridimento della mucosa ma anche del suo precoce invecchiamento.
Per essere davvero efficaci e allo stesso tempo regalare comfort immediato, gli stick che mettono al riparo le labbra dai rigori dell’inverno devono saper penetrare in profondità, non avere alcun effetto appiccicoso o grasso, non sbavare durante l’applicazione e non sciogliersi.
Alcuni consigli in più: per creare una barriera protettiva ancora più resistente, meglio applicare i prodotti sotto il rossetto o il gloss. Se poi le labbra sono particolarmente secche, ideale è fare un impacco con una dose generosa di stick prima di andare a letto, in modo che di notte gli agenti nutrienti penetrino bene in profondità. Infine, per rimuovere con dolcezza pellicine e screpolature si può effettuare, prima del trattamento, un delicato scrub. Va benissimo quello abitualmente utilizzato per il viso.
Categorie correlate:

Bocca, denti




A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Cura della pelle durante le terapie oncologiche

Cura della pelle durante le terapie oncologiche

18/05/2021.   Uno dei principali effetti collaterali delle terapie oncologiche è la ricaduta negativa sulla pelle, l’organo più esteso e sensibile del corpo, in questo caso “bersaglio” dell’azione...

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Chi Siamo

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X