Le verdure grigliate sono una miniera di antiossidanti, buone e sane

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Le verdure grigliate sono una miniera di antiossidanti, buone e sane

24-07-2015 - scritto da Paola Perria

Come ti cucino ortaggi e vegetali? Alla griglia! In estate niente di meglio di un barbecue ricco di verdure.

Grigliare le verdure ne potenzia gli effetti salutari.

Le verdure grigliate sono una miniera di antiossidanti, buone e sane

Siete degli amanti del barbecue e grigliereste qualunque cosa, soprattutto nelle piacevoli serate estive? Concentratevi sulle verdure, perché non solo avrete un contorno delizioso e leggero, ma farete anche un pieno di antiossidanti protettivi della vostra salute. Se, infatti, com’è noto è bene limitare il consumo di carni alla brace perché proprio questa modalità di cottura produce delle sostanze tossiche che, se assunte in grandi quantità e troppo di frequente, possono diventare cancerogene, lo stesso pericolo non si corre grigliando ortaggi e vegetali. A contatto con il fuoco o con un calore molto intenso, infatti, ciò che si sprigiona è altamente benefico, al contrario di ciò che accade con fiorentine e costate, sulla cui superficie si formano le classiche striature bruciacchiate tanto gustose quanto dannose per la salute.

In effetti questa notizia ci può disorientare, abituati come siamo a “temere” ogni cibo davvero gustoso perché costretti a sentirci dire: “Eh… ma fa male!”. E invece no, grigliare melanzane, zucchine, peperoni, pomodori o cipolle è un ottimo modo per tirane fuori, oltre ai succhi e agli aromi, anche i preziosi antiossidanti.

Le verdure, infatti, sono una fonte importantissima di sostanze nutritive poco caloriche ma salutari, micronutrienti come vitamine e minerali che svolgono un ruolo preventivo sull’invecchiamento e sui danni cellulari grazie alla loro azione contro i radicali liberi. Ebbene, questa proprietà non viene meno a causa della grigliatura, come hanno scoperto due diversi studi scientifici giunti grossomodo alle medesime conclusioni, uno spagnolo e uno italiano, pubblicati rispettivamente sul Journal of Food Science e sul Journal of Agricultural and Food Chemistry.

Secondo quanto scoperto dai ricercatori, infatti, le proprietà antiossidanti di ortaggi e vegetali non si degradano a causa del calore, fermo restando che questo discorso non vale per tutte le sostanze. Ad esempio la vitamina C non tollera il calore e pertanto, se la vogliamo assumere mangiando del cavolo cappuccio (che ne contiene tantissima), lo dobbiamo per forza consumare crudo o appena scottato. Se, però, ci riferiamo ad altri antiossidanti, ad esempio il licopene dei pomodori, o il betacarotene di carote e peperoni, queste sostanze  si sprigionano proprio attraverso il calore, diventando così biodisponibili.

Lo studio italiano si è invece focalizzato su uno degli ortaggi mediterranei più apprezzati, ovvero le melanzane, che grigliate sono una vera bontà. Mangiarle crude è impensabile, sia perché disgustose sia perché, addirittura, tossiche, velenose. Le melanzane cotte, invece, hanno tante virtù nutritive e protettive sulla salute, ad esempio proteggono il fegato, riducono l’assimilazione del colesterolo a livello intestinale, sono diuretiche e anti infiammatorie, aiutano a sgonfiare la pancia e possiedono proprietà anti tumorali.

La cottura alla griglia valorizza queste qualità, come spiega Roberto Lo Scalzo, autore dello studio italiano: “Nel nostro studio abbiamo osservato che nelle melanzane la grigliatura, non solo non comporta perdite del contenuto di polifenoli e della capacità antiossidante, ma addirittura li aumenta”.

Ma come mai le verdure non vengono danneggiate dalla cottura alla griglia? Perché, al contrario di altri cibi, sono ricchissime di acqua, e più ne contengono, minore sarà l’impatto del calore sui loro composti chimici. Naturalmente anche la cottura al barbecue o al grill del forno va saputa fare. Gli ortaggi vanno infatti cotti al punto giusto, non devono diventare neri come il carbone, altrimenti possiamo dire addio al nostro contorno, e anche ai suoi preziosi antiossidanti!

 

Foto | via Pinterest 

Fonte | Corriere.it



A cura di Paola Perria, Giornalista pubblicista iscritta all'Albo dal 2009, Master I livello in Gender Equality-Strategie per l’equità di Genere con tesi sulla medicina di genere.
Profilo Linkedin di Paola Perria
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X