ForumSalute

Orecchioni, sintomi, contagio ed incubazione

Orecchioni, sintomi, contagio ed incubazione

09-07-2013 - scritto da Cinzia I.

Come avviene il contagio degli orecchioni (parotite) e quali i sintomi?

Anche la parotite è causata da un virus, come morbillo e varicella

Orecchioni, sintomi, contagio ed incubazione Orecchioni, una delle più comuni malattie infettive dell’infanzia, almeno fino alla diffusione del vaccino. Erroneamente annoverata troppo spesso tra le malattie esantematiche (non provoca eruzioni cutanee di alcun tipo) anche la parotite (nome scientifico degli orecchioni) è frutto di un virus, proprio come il morbillo e varicella.

Nello specifico si tratta di un Paramyxovirus, che si posiziona, una volta avvenuto il contagio, nelle alte vie aeree e nelle ghiandole salivari (le parotidi per l’appunto). E’ molto contagiosa, non a caso è definita anche come parotite epidemica. E’ rara nei bambini allattati al seno o comunque sotto i 6 mesi di vita per l’effetto degli anticorpi trasmessi dalla mamma durante la gravidanza. Il picco d’incidenza è tra i 2 ed i 9 anni.

Come spesso accade, il contagio avviene attraverso goccioline di saliva da persona sana a malata. Si è contagiosi 6-7 giorni prima dell’esordio dei sintomi fino alla totale guarigione, quando cioè scompare il gonfiore alle orecchie. L’incubazione è di 12-18 giorni.

Il sintomo caratterizzante è quello dell’infiammazione, gonfiore delle parotidi (a volte inizia da un solo lato) poste ai lati delle orecchie: da qui il nome, perché l’area si gonfia e le orecchie sembrano essere spinte in avanti. Il gonfiore, oltre le ghiandole salivari, può colpire anche quelle sottolinguali e sottomandibolari, con l’effetto di una totale trasformazione del perimetro del viso: poveri i nostri bimbi! Ma tutto per fortuna si risolve presto in circa una settimana/ dieci giorni, periodo nel quale il bambino va messo in isolamento e non può assolutamente andare a scuola.

Tra gli altri sintomi possiamo rilevare spossatezza, febbre, mal di testa e difficoltà ad ingoiare. Se si contrae il virus della parotite, una volta passata la malattia si rimane immuni per tutta la vita e secondo quanto scritto al riguardo nel sito del ministero della salute, “anche l’immunità indotta dal vaccino dura a lungo”. Ma cosa significa secondo voi? Che gli adulti anche se vaccinati devono prestare attenzione? Magari approfondiremo quest’argomento in un'altra occasione.

Fonte: Ministero Salute
Foto: Flickr



A cura di Cinzia I.
ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+



Articoli che potrebbero interessarti

Riflessioni su Lorenzo, un bimbo obeso

Riflessioni su Lorenzo, un bimbo obeso

  Lorenzo (nome di fantasia) è un bambino come tanti: ha quasi 11 anni, frequenta la prima media dove eccelle in storia e geografia, ama il suo cane Rocky, è curioso, simpatico, un asso ai videogames. Lorenzo...

23/11/2017 - scritto da Paola P.

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Credits

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X