Shopping compulsivo

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Shopping compulsivo

08-01-2010 - scritto da Viviana Vischi

Quando lo shopping diventa compulsivo, cioè non è un piacevole passatempo ma una vera e propria malattia

Shopping: da passatempo a mania

Il periodo dei saldi è un pericolo soprattutto per chi soffre di una particolare forma di dipendenza che prende il nome di sindrome da shopping compulsivo: quando lo shopping non è un piacevole passatempo ma una vera e propria malattia! Tanto per fare un esempio recente, ne soffrirebbe, per sua stessa ammissione, anche Victoria Beckham, che per i soli regali di Natale avrebbe speso oltre 1 milione di euro. Purtroppo il problema non è circoscritto ai soli ricchi e famosi! Ne soffrono moltissime persone comuni, soprattutto donne. Per molti psicologi questo desiderio irrefrenabile di comprare tutto e subito, che può generare ansia, panico o depressione, è da ritenere al pari di tutte le dipendenze, quindi non va trattato come una singola problematica ma come una conseguenza di un disturbo più importante.

Chi ha mai sofferto di questa particolare forma di dipendenza? Chi l’ha mai sfiorata? Come uscirne? Parliamone qui!



Nel video, la supersvendita a New York del film “I Love Shopping”, dal romanzo best seller di Sophie Kinsella
Categorie correlate:

Psiche, psicologia




A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X