Tutte le piante che provocano le allergie stagionali

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Tutte le piante che provocano le allergie stagionali

13-03-2015 - scritto da Laura C.

Ridurre l’esposizione ai pollini è fondamentale per gli allergici. Per poterlo fare bisogna conoscere le piante responsabili dello sviluppo dei fenomeni allergici.

Allergia ai pollini? Ecco le piante più fastidiose.

Tutte le piante che provocano le allergie stagionali

Il principale allergene stagionale che può essere introdotto dall’organismo attraverso la respirazione è senza ombra di dubbio il polline. E’ necessario quindi evitate quanto più possibile l’esposizione ai pollini. Questi microscopici granelli sono rilasciati dalle piante durante il periodo di fioritura che varia a seconda della specie e della posizione geografica. Questo significa che i soggetti allergici ai pollini non saranno tormentati da starnuti, prurito, e occhi rossi per tutto il periodo della stagione pollinica, che va da metà gennaio e fine settembre, ma soltanto nel periodo di fioritura della specie ai cui pollini sono allergici.

 

E’ importante che chi soffre di rinite allergica stagionale conosca il periodo di fioritura e le aree geografiche di maggiore diffusione della pianta alla quale è allergico per poter mettere in pratica un efficace piano di prevenzione. Ecco i pollini più importanti dal punto di vista clinico.

 

POLLINI RILASCIATI DA ALCUNE PIANTE ERBACEE (GRAMINACEE, URTICACEE E COMPOSITE)

  • Le Graminacee producono nell’aria il maggior numero di pollini da aprile a giugno. Sono la famiglia erbacea più diffusa nei campi coltivati e in quelli non coltivati come prati, giardini e pascoli
  • La pollinazione delle Urticacee è perenne nel sud Italia mentre va da febbraio a ottobre nelle altre regioni. La specie più comune delle Urticacee è la Parietaria, essa si trova abbondante nei luoghi incolti, o spesso nelle fessure dei muri
  • Il periodo di pollinazione delle Composite è invece compreso tra luglio e ottobre, si tratta di piante spontanee ma talvolta sono coltivate, comprendono: assenzio, margheritagirasole e camomilla

 

POLLINI PROVENIENTI DA PIANTE ARBOREE (CUPRESSACEE, OLEACEE E BETULACEE)

  • Le Cupressacee comprendono specie comuni come il cipresso e la loro fioritura avviene tra metà gennaio e fine marzo. Le Cupressacee hanno una produzione di polline in costante e progressivo aumento su tutto il territorio, soprattutto nel centro Italia
  • Le Oleacee sono le piante più diffuse nel bacino mediterraneo, comprendono ulivo, frassino e ligustro e la loro fioritura avviene nel periodo maggio-giugno
  • Le Betullacee invece sono diffuse nella parte settentrionale dell’Italia e comprendono: betulla, ontano e nocciolo. Il periodo di pollinazione delle Betullacee è da febbraio a fine maggio

 

Occhio infine alle piante ornamentali, molti fiori infatti producono pollini che non si disperdono nel vento così facilmente come gli altri ma possono causare problemi all’interno di un ambiente chiuso. Questi comprendono: begonia, cactus, narcisi, geranio, iris, giglio, viola, pervinca, petunia, rosa, salvia, bocca di leone, tulipano, verbena.

Categorie correlate:

Allergia e salute




A cura di Laura C., Dottoressa in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, redattrice medico-scientifica dal 2013.
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Lotta agli acari: le strategie che funzionano

Lotta agli acari: le strategie che funzionano

04/03/2019.   Quando si parla di acari della polvere la nostra lotta per sconfiggerli ed eliminarli da casa nostra sembra quasi impossibile. Questi minuscoli artropodi ad 8 zampe si annidano soprattutto negli imbottiti di casa come i materassi...

Allergia e salute

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Chi Siamo

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X