L'ultima battaglia contro il cancro di una donna coraggiosa

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

L'ultima battaglia contro il cancro di una donna coraggiosa

12-06-2015 - scritto da Cinzia Iannaccio

Tumore al seno: educare le donne alla diagnosi precoce e non solo. La missione di Holley Kitchen.

Frasi che un malato terminale di cancro non vorrebbe mai sentirsi dire.

L'ultima battaglia contro il cancro di una donna coraggiosa

La battaglia contro il tumore al seno Holley Kitchen pensava di averla vinta. Purtroppo sbagliava: dopo un anno, ha scoperto che il suo cancro si era diffuso con metastasi e che per lei non c'era più nulla da fare: ora ha davanti a se solo 2 anni di vita circa.

E' bellissima, giovane, mamma di due bambini piccoli ed è una donna straordinaria e forte. Così decide di mettere a frutto il tempo che ha a disposizione, e di dedicarsi ad un'importante missione: educare le donne e quante più persone possibili alla diagnosi precoce e al modo di approcciare al tema dei malati terminali, del cancro nella sua forma diffusa, incurabile.

Troppo spesso infatti chi è colpito da questa malattia subisce anche una sorta di "stigma": subentra la solitudine, le persone non sanno cosa dire e si allontanano o peggio pronunciano delle frasi terribili, che feriscono più che aiutare. Lei ne stila un breve elenco.

Il tutto in un video di 3 minuti e 30 secondi, pubblicato su youtube e sul suo profilo facebook. Qui Holley Kitchen non parla, ma mostra alla telecamera  i suoi messaggi scritti a penna. Poche parole su ogni foglio, frasi toccanti che rimangono nell'animo come un marchio a fuoco e fanno stringere un nodo in gola e gonfiare gli occhi di lacrime a chi legge. A lei no, anche se in un momento un po d'aria la butta fuori per continuare a cercare di essere concreta e forte, quasi ironica. 

Queste le sue frasi che mi hanno toccato di più il cuore:

"A 39 anni  mi hanno diagnosticato un tumore al seno del terzo stadio. Dopo un anno di cure, quando pensavo che la mia battaglia fosse finita, mi è stato detto che il tumore al seno aveva fatto metastasi, nella mia colonna vertebrale, sulle mie ossa, era al 4° stadio".

E poi spiega, perché non tutti capiscono cosa vuol dire:

"Cancro metastatico: il cancro che si è diffuso da dove è iniziato ad un altro punto del corpo... il cancro metastatico... non ha cura! Uccide 40.000 persone all'anno. Dal 6 al 10% delle diagnosi di tumore che si fanno sono già in fase metastatica".

"La mia cura non sarà mai, mai, mai, mai, ...mai, mai.... mai possibile finirla. ...Il mio viaggio sulla terra è finito. Lo dicono e statistiche: mi rimangono 26 mesi di vita".

"Alla gente non piace parlare di cancro metastatico perché è spaventoso!!!"

"Un malato di cancro metastatico non vuole sentirsi dire:

  • "Ma tu sei così giovane....!"
  • "Eppure sembri così sana!?"
  • "E' inutile prendersi cura di se stessi"
  • "Hai provato questa cura"?
  • "Mia nonna è morta così: è stato terribile"
  • "Hanno la cura del cancro ma... la stanno mantenendo segreta per fare soldi"
  • "Continua a combattere" 

 

"Io combatto ogni giorno per loro!!!" (e mostra le foto dei figli).

"A volte è meglio non parlare se non si sa che dire, ma si può pregare, ma veramente pregare. La mia missione non è far vergognare qualcuno, ma solo educare. Perché prima che mi fosse diagnosticato un cancro al seno metastatico... neanch'io sapevo nulla di tutto questo..."

 

Holley chiude il suo messaggio con i link di due siti, invitando ad informarsi: www.mcn.org e www.breastcancer.org

 

In poco meno di 5 giorni il video di questa donna ha avuto più di 1.600.000 condivisioni ed è stato visto da 45 milioni di persone. La sua missione è riuscita, più di una qualunque campagna di prevenzione finora promossa.

 



A cura di Cinzia Iannaccio, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2007, blogger, specializzata nel settore della salute e del benessere.
Profilo Linkedin di Cinzia Iannaccio
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Cistite ricorrente: un problema femminile

Cistite ricorrente: un problema femminile

10/06/2019.   La cistite è la più comune tra le cosiddette IVU (infezioni alle vie urinarie), e sembra che abbia una particolare predilezione per il sesso femminile. Sono le donne, infatti, sia giovani che...

Salute donna

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X