VISTA E FUMO: OCCHIO ALLE CATTIVE ABITUDINI!

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

VISTA E FUMO: OCCHIO ALLE CATTIVE ABITUDINI!

10-06-2017 - scritto da Paola Perria

Tra i tanti nemici della salute degli occhi, il fumo è certamente uno dei più subdoli, pericolosi e sottovalutati dagli stessi fumatori.

Fumare raddoppia il rischio di cataratta.

VISTA E FUMO: OCCHIO ALLE CATTIVE ABITUDINI!

Se pensiamo ai possibili danni prodotti dal tabagismo sul nostro corpo, il primo che ci viene in mente è sicuramente l’effetto cancerogeno su polmoni e organi della respirazione, forse perché negli anni se ne è parlato tanto anche attraverso le campagne di sensibilizzazione su questo possibile rischio. Sappiamo che fumare, oltre a causare tumori, fa male alla pelle e ai denti, porta a invecchiamento precoce e ha effetti negativi sulla circolazione. Ma difficilmente colleghiamo il fumo – sia attivo che passivo – alle malattie degli occhi e ai disturbi della vista. Eppure è proprio così! Le “bionde” sono una vera e propria bomba ad orologeria innescata contro i nostri preziosi occhi e sono tante le conseguenze più o meno gravi che anni di tabagismo incallito o di fumo altrui subìto possono produrre su di essi.

GLI EFFETTI DEL “FUMO NEGLI OCCHI”

  • Cataratta. È dimostrato che i fumatori hanno più del doppio delle probabilità di sviluppare la cataratta, che colpisce in genere gli over 65. A causa degli effetti nocivi del fumo sulla microcircolazione dell’occhio e l’invecchiamento precoce dovuto all’aumento dei radicali liberi, è infatti più probabile che un tabagista abbia la propria vista offuscata dalla formazione di un velo opaco sul cristallino, rispetto ad un coetaneo che non abbia mai fumato o abbia smesso da molti anni.
  • Uveite. Occhi rossi, doloranti e lacrimanti, palpebre gonfie e fotofobia, sono alcuni dei sintomi dell’uveite, una malattia infiammatoria che può produrre danni permanenti alla vista se non curata a dovere. Proprio come per la cataratta, anche questa patologia sembra preferire i fumatori ai non fumatori.
  • Degenerazione maculare legata all’età. Se vogliamo preservare i nostri occhi dalle malattie degenerative croniche che insorgono con l’invecchiamento dobbiamo agire fin da giovani. Una delle cose da fare è dire stop alle sigarette perché i fumatori, ancor di più le fumatrici, corrono un rischio da 3 a 5 volte maggiore di andare incontro alla degenerazione maculare legata all’età (DMLE) rispetto a chi non fuma, una malattia per cui si perde progressivamente la visione centrale e le immagini appaiono sempre più deformate e distorte.
  • Retinopatia diabetica. Fumare raddoppia il rischio di sviluppare il diabete di tipo 1 e 2, una malattia metabolica che danneggia seriamente i vasi sanguigni. A causa di questo anche i vasi che irrorano la retina degli occhi si deteriorano compromettendo la vista.
  • Sindrome dell’occhio secco. È senza dubbio il primo effetto negativo del fumo, sia attivo che passivo, sugli occhi e colpisce anche in giovane età soprattutto quando si utilizzano le lenti a contatto. In questo caso dobbiamo stare attenti sia alle conseguenze esterne che a quelle interne prodotte dal fumo di sigaretta, che da un lato irrita e asciuga lo strato umido del bulbo oculare e dall’altro, come abbiamo visto, danneggia i vasi e la circolazione sanguigna. Occhi così indeboliti diventano vulnerabili alle infezioni più variegate e la vista tende a perdere i colpi. Il risultato è la presenza di congiuntiviti ricorrenti, prurito, sensazione di avere sempre qualcosa di fastidioso nell’occhio, vista appannata e, a fine giornata, due occhi rossi da far paura.

Mai in gravidanza! Le fumatrici incinte hanno un doppio buon motivo per smettere, per la propria salute e per quella del loro bambino. Soprattutto quando viene assorbito ogni giorno dal corpo materno, il fumo di sigaretta attraversa la barriera placentare producendo dei danni al nascituro. Tra le possibili conseguenze sul neonato c’è proprio una debolezza dell’apparato oculare, in particolare del nervo oculare, che predispone alle malattie degli occhi nella prima infanzia, strabismo e persino alla miopia o alla cataratta congenite. Più in generale, le tossine del fumo provocano danni a tutti gli organi e apparati del corpo del bambino con ricadute negli anni a venire. Fumare in dolce attesa, inoltre, può creare complicazioni al parto come il rischio di nascita prematura ed emorragie.

Se cerchiamo un buon motivo per dire stop alle sigarette, quello di salvaguardare salute e bellezza dei nostri occhi può essere il primo. Non basta usare lacrime artificiali e colliri lubrificanti, come non bastano i classici rimedi antifatica come gli impacchi di camomilla o le fettine di cetriolo anti occhiaie. Per la salute degli occhi serve seguire semplici regole di igiene e di prevenzione, di cui la prima è proprio quella che ci viene più difficile: smettere di fumare! E l’effetto “smockey eyes” sarà solo un modo molto glamour di truccarsi.

 

Leggi anche:

 

 



A cura di Paola Perria, Giornalista pubblicista iscritta all'Albo dal 2009, Master I livello in Gender Equality-Strategie per l’equità di Genere con tesi sulla medicina di genere.
Profilo Linkedin di Paola Perria
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X