Benvenuto sole! Attenzione pero’…

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Benvenuto sole! Attenzione pero’…

17-05-2010 - scritto da Viviana Vischi

I problemi alla pelle causati dal sole si accumulano nel tempo. Difendiamoci con il buon senso, i consigli degli esperti e i solari piu’ sicuri, efficaci e innovativi

Ottenere il massimo dal sole minimizzando i danni alla pelle

Benvenuto sole! Attenzione pero’… Giacche e maglioni, addio! Finalmente possiamo tornare a scoprirci e ad esporci al sole. Attenzione, però: oltre al senso della misura, la vera difesa per la pelle sono i filtri solari. In questo periodo più che mai!
I mesi di inizio estate sono quelli in cui ci si espone maggiormente a scottature ed eritemi, complice l’effetto combinato fra il minor ozono e il massimo di radiazione totale. La melanina riesce a bloccare solo il 20-30% dei raggi, mentre il resto penetra nell’epidermide, compromettendo fibre elastiche e collagene, aumentando la produzione di radicali liberi e causando l’invecchiamento prematuro della pelle.
Parliamo dunque dei prodotti più indicati per un’esposizione al sole sicura e consapevole. Da questo punto di vista, l’Unione europea ha stabilito regole molto più rigide rispetto al passato. Ad esempio, non si possono definire “solari” quelli senza filtri oppure con filtri inferiori a 6, utili per stimolare la melanina e favorire l’abbronzatura.
La raccomandazione dei dermatologi è unanime: questi prodotti vanno usati solo quando si ha un fototipo scuro e/o la pelle già abbronzata. In tutti gli altri casi bisogna utilizzare un fattore di protezione dal 6 in su. L’idea in più: i solari che, mentre proteggono, grazie alle formulazioni arricchite con principi attivi drenanti e snellenti, stimolano lo scioglimento dei grassi e aiutano a rimodellare la figura.
Solari e abbronzatura, capitolo quantità: qual è la dose minima da applicare per evitare scottature, rossori ed eritemi? La risposta degli esperti: almeno 36 grammi, ossia 6 cucchiaini da tè pieni (in genere ne viene usata la metà). L’operazione va eseguita almeno mezz’ora prima dell’esposizione, rinnovando l’applicazione ogni due ore, e comunque dopo ogni bagno, ogni doccia od ogni “sudata”.
Nella fascia oraria più calda, cioè tra le 11 e le 15, si dovrebbe assolutamente evitare l’insolazione diretta. I bambini devono essere tenuti rigorosamente all’ombra, ma anche gli adulti dovrebbero seguire il consiglio: la posizione del sole, infatti, in quest’orario è allo zenith e i raggi sono estremamente aggressivi. Soprattutto gli UVB che, a metà giornata, sono infinitamente più potenti e dannosi degli UVA. In questa fascia oraria, se proprio non si può evitare di stare al sole, la protezione deve essere alta o altissima, con “cocktail” di vitamine protettive come la A, la E, la C, le B e la PP. Il consiglio in più: tenere sempre a portata di mano uno stick per le labbra super protettivo per evitare i fastidiosi herpes.
Due suggerimenti finali per un’estate all’insegna della “tintarella sicura”: la sera, dopo la doccia, le pelle ha bisogno di reintegrare le sue riserve idriche. Non dimentichiamo, dunque, l’operazione doposole e scegliamo un prodotto che funzioni anche come riepitalizzante, lenitivo e rinfrescante. Infine, per stimolare la produzione di melanina e favorire l’abbronzatura, cominciamo ad assumere integratori di betacarotene uno-due mesi prima di partire per le vacanze.

A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Cura della pelle durante le terapie oncologiche

Cura della pelle durante le terapie oncologiche

18/05/2021.   Uno dei principali effetti collaterali delle terapie oncologiche è la ricaduta negativa sulla pelle, l’organo più esteso e sensibile del corpo, in questo caso “bersaglio” dell’azione...

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Chi Siamo

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X