Ernia iatale, sintomi e cure naturali

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Ernia iatale, sintomi e cure naturali

11-06-2015 - scritto da Cinzia Iannaccio

Cos'è un'ernia iatale? Quale cura o rimedi naturali sono possibili?

Ernia Iatale, reflusso gastroesofageo e bruciore di stomaco, spesso insieme: ecco perché.

Ernia iatale, sintomi e cure naturali

Un'ernia iatale è un'escrescenza che si manifesta in prossimità dello iato esofageo, un'apertura fisiologica del diaframma che connette l'esofago allo stomaco. Quando, per vari motivi, il tessuto muscolare di questa zona si indebolisce, una parte dello stomaco può premere, risalire e quindi dare vita ad un'ernia iatale: una condizione molto comune (pare che ne soffrano in modo più o meno grave circa 6 persone su 10 entro i 60 anni), ma non grave, seppur molto fastidiosa.

 

Nella maggioranza dei casi questo tipo di ernia è piccola e non provoca sintomi ma, quando comincia ad avere dimensioni più importanti, spesso si associa a reflusso gastroesofageo con:

  • bruciore di stomaco ed eruttazione
  • difficoltà a deglutire
  • sensazione di pienezza eccessiva dopo i pasti
  • mal di stomaco
  • dolore toracico
  • a volte anche tachicardia
  • in casi più rari si possono avere sangue nelle feci o nel vomito, segnali di una pericolosa emorragia gastrointestinale correlata all'ernia iatale

 

Solitamente, in assenza di disturbi non è necessaria una cura, ma quando invece questi si fanno persistenti o ricorrenti, ad esempio con reflusso acido e bruciori di stomaco, si può ricorrere a diverse terapie:

  • sintomatologiche, con farmaci antiacido di varia tipologia
  • chirurgiche, risolutive dell'ernia stessa

 

La medicina alternativa propone un metodo abbastanza noto: il massaggio chiropratico, con lo scopo di riposizionare lo stomaco al suo posto allontanando dunque la pressione sullo iato. Attualmente però non esistono studi clinici a testimonianza dell'efficacia di tale metodica.

 

Diversi sono invece i rimedi naturali utilizzabili per contrastare il sintomo principale dell'acidità di stomaco, come l'assunzione regolare di:

  • aceto di mele disciolto in acqua da sorseggiare durante i pasti
  • camomilla, calendula, cannella o genziana in tisane
  • tutte quelle erbe e rimedi naturali che vengono utilizzati abitualmente per il reflusso gastroesofageo

 

Lo stesso dicasi per i cambiamenti nello stile di vita:

  • lotta all'obesità
  • evitare l'alcool e il fumo
  • aspettare 2-3 ore dopo mangiato per andare a dormire o comunque per sdraiarsi

 

Anche una giusta dose di ginnastica per rafforzare i muscoli dello stomaco può essere utile per la prevenzione.

 

Fonte: Mayo clinic 

Foto: Pixabay



A cura di Cinzia Iannaccio, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2007, blogger, specializzata nel settore della salute e del benessere.
Profilo Linkedin di Cinzia Iannaccio
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X