Fase 2 della dieta Dukan: come funziona e le ricette

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Fase 2 della dieta Dukan: come funziona e le ricette

05-11-2015 - scritto da Paola Perria

La fase 2 o di crociera della dieta Dukan è quella in cui si dimagrisce di più, ma anche la più faticosa. Scopriamo come seguirla.

La seconda fase della dieta Dukan, ecco i cibi permessi.

Fase 2 della dieta Dukan: come funziona e le ricette

E’ infallibile la dieta Dukan? Chi l’ha provata sostiene di sì, che si arrivano a perdere fino a 6 kg in un mese e che, se le sue 4 fasi vengono seguite scrupolosamente, il dimagrimento diventa permanente. Sembrerebbe un piccolo “miracolo”, considerando che una delle pecche maggiori di quasi tutti i regimi dimagranti ipocalorici e iperproteici è quella di favorire un rapido recupero dei chili faticosamente persi una volta che si reintroducono nella propria alimentazione quotidiana i cibi prima proibiti.

In realtà, il meccanismo su cui si fonda la Dukan, chiamato chetosi, in effetti non produce una accelerazione del metabolismo, bensì un rallentamento. Eliminare dalla propria dieta tutti i carboidrati, che come sappiamo sono anche la nostra fonte di energia, costringe il corpo ad usare altri nutrienti, nello specifico proteine e grassi, per produrre molecole simili a quelle del glucosio dette corpi chetonici, in grado di fornire energia.

Questo processo è alquanto “innaturale”, diciamo di emergenza, pertanto può essere messo in atto solo per tempi brevi prima che possa ripercuotersi negativamente sul salute. Ecco perché le prime 2 fasi della Dukan sono così efficaci nel permettere lo smaltimento dei chili di troppo, ed ecco perché tante persone, sull’onda dell’entusiasmo per la linea ritrovata, invece di proseguire seguendo il piano alimentare previsto per le altre due fasi della Dukan, lasciano perdere tutto, si rimettono a mangiare come prima della dieta e… ingrassano di nuovo!

Quindi, se decidiamo di seguire questo specifico regime dimagrante così amato anche dai divi e dalle dive dello showbiz… facciamolo fino in fondo!

Focalizziamoci sulla seconda fase della dieta, definita di crociera. Si tratta della fase più faticosa da seguire, estremamente restrittiva, ma è anche quella in cui si smaltiscono effettivamente i chili in eccesso. La fase di crociera ha una durata variabile, ovvero si deve considerare una settimana per ogni kg da perdere. Se, per esempio, i chili da perdere sono cinque, la fase di crociera durerà 5 settimane, se se ne devono smaltire 10 allora il doppio e così via. Tutto dipende anche da quanto peso si è smaltito nella fase 1 o di attacco, che deve durare dai 3 ai 5 giorni a seconda che si debbano perdere più o meno di 5 kg.

Veniamo ai cibi concessi. Come base, dobbiamo considerare gli stessi alimenti di origine proteica già previsti per la fase 1, ovvero:

  • Carne magra come manzo, vitello, cavallo, pollo e coniglio
  • Pesce come nasello, merluzzo, orata, salmone e tonno (anche affumicati e in scatola), crostacei, molluschi (polpi, seppie, calamari) e frutti di mare
  • Uova (soprattutto l’albume)
  • Latte, yogurt e latticini magri e derivati veg della soia come la bevanda e il tofu
  • Prosciutto cotto senza grasso e bresaola

A questi cibi nella fase di crociera si aggiungeranno i vegetali, essenziali fonti di vitamine e di sali minerali, ma anche ricchi di fibre. Tuttavia, non tutti gli ortaggi sono concessi, considerando che quelli amidacei o zuccherini, come patate, legumi o carote, sono esclusi.

Ecco, perciò, la lista completa:

  • Ravanelli
  • Asparagi
  • Spinaci
  • Porri
  • Cavoli
  • Funghi
  • Fagiolini
  • Verdura a foglia per insalata (lattuga, indivia, scarola, radicchio)

condimenti grassi, tra cui l’olio extravergine d’oliva, sono banditi, e perciò saranno sostituiti solo da succo di limone, senape, un cucchiaino di yogurt magro, aceto balsamico. Per prevenire la stipsi si aggiungerà poi un cucchiaio e mezzo al giorno di crusca di avena o di frumento. Tra le bevande essenziale tanta acqua, circa 2 litri al giorno.

La formula della fase 2 della Dukan che permette il più rapido dimagrimento è quella 5+5, che prevede 5 giorni di proteine pure e 5 di proteine e verdure. Diversamente si potrà optare per l’alternanza 1+1.

Durante l’intera durata della fase di crociera, è consigliabile farsi seguire dal medico e sottoporsi con costanza ai controlli e agli esami del sangue di routine.

Vediamo ora qualche ricetta adatta a questa seconda fase della dieta Dukan.

Zuppa di funghi

In una padella antiaderente fare rosolare ½ cipolla in acqua aromatizzata alla curcuma e allo zenzero, aggiungendo anche un goccio di vino bianco secco da far sfumare. Unirvi i funghi pleurotus tritati (250 g), altra acqua se necessario (ma prima aspettare che i funghi tirino fuori il loro liquido), aggiustare di sale e fare cuocere a fuoco dolce coperchiando la padella. Quando i funghi saranno teneri aggiungere il succo di limone (un cucchiaino), 2 cucchiai di panna da cucina light (anche veg), aggiustare di sale e unirvi del prezzemolo fresco tritato. Se la zuppa appare troppo densa diluirla con un pochino d’acqua.

Pomodori ripieni di gamberetti

Lavare e svuotare (asciugandoli) 500 g di pomodori maturi, quindi salarli all’interno e capovolgerli su carta da cucina. A parte preparare un ripieno di gamberetti sgusciati e lessati (600 g) mescolati con 2 uova sode a pezzetti e una salsa di condimento fatta con un cucchiaio di senape, un cucchiaio di succo di limone, 1 vasetto di yogurt bianco magro e due tuorli sodi sbriciolati. Riempire i pomodori e servire con la salsa.

Polpette di tacchino

In una ciotola porre mezzo kg di macinato di tacchino e mescolarlo con tre pomodori secchi tritati, un uovo intero curdo, 1 trito di cipolla, aglio e scalogno, erbe aromatiche tra cui prezzemolo, origano e rosmarino in polvere, sale, pepe. Formare delle polpette di medie dimensioni e farle cuocere in forno a 180° per 45 minuti. Servire le polpette con contorno di peperoni al vapore o un’insalata di pomodori e cetrioli.

Cupcakes dolci al formaggio

In una ciotola mescolare 250 g di formaggio spalmabile light con il dolcificante liquido a piacere, quindi unire 4 uova intere creando un impasto spumoso e usarlo per riempire 4 stampini. Infornare a 180° per mezzora.

 

Vai alla fase 3 della dieta Dukan >>

<< Torna alla fase 1 della dieta Dukan

 

Foto | via Pinterest

 

Possono interessarti anche:

Dieta Dukan: i principi base

Dieta Dukan: le ricette per le quattro fasi

La fase d’attacco della dieta Dukan e le ricette

La fase 3 della dieta Dukan: programma alimentare e ricette

Magri per sempre: la fase di stabilizzazione nella dieta Dukan



A cura di Paola Perria, Giornalista pubblicista iscritta all'Albo dal 2009, Master I livello in Gender Equality-Strategie per l’equità di Genere con tesi sulla medicina di genere.
Profilo Linkedin di Paola Perria
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X