La dieta per chi soffre di colecistite, calcoli biliari e fegato grasso

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

La dieta per chi soffre di colecistite, calcoli biliari e fegato grasso

20-09-2013 - scritto da Paola Perria

Cosa può mangiare chi ha problemi biliari ed epatici? Scopriamolo insieme

La dieta giusta per chi è soggetto a disturbi alle vie biliari deve puntare su frutta e verdura

La dieta per chi soffre di colecistite, calcoli biliari e fegato grasso

Problemi alle vie biliari, alla colecisti e fegato grasso richiedono una dieta specifica? La risposta è sì ma... in realtà, come vedremo, si tratta piuttosto di costruirsi un programma alimentare sano e leggero, povero di grassi (soprattutto di origine animale) e ricco di fibre, niente di più, ma niente di meno. Chi è soggetto a disturbi come la calcolosi biliare, affaticamento epatico e steatosi epatica (fegato grasso), e colecistite (infiammazione della cistifellea spesso dovuta proprio all'azione ostruttiva di un calcolo che impedisca il deflusso della bile dai condotti biliari), può curarsi anche solo attraverso l'alimentazione.

Infatti questi delicati organi della digestione vengono sovente costretti ad un super lavoro proprio da una dieta sconsiderata. Pensiamo al fegato, che tra i tanti compiti ha anche quello di metabolizzare i grassi, come il colesterolo. Se noi introduciamo nella nostra dieta alimenti troppo ricchi di sostanze animali, di grassi saturi, come cibi fritti, carni rosse e insaccati, e condimenti pesanti, finiamo per creare degli scompensi a livello epatico, perché questa ghiandola non riesce a metabolizzare tutto quello che gli arriva dalla nostra alimentazione, e così tende a ricoprirsi di grasso (steatosi epatica), o secerne una bile soggetta a calcolosi.

Che fare per evitare conseguenze a lungo termine come la colecistite cronica, la quale può degenerare in pancreatite, o le infiammazioni del fegato? Ebbene, modificare la dieta, ovviamente. Ecco cosa NON mangiare:
 

  • Alimenti fritti
  • Bevande alcoliche
  • Carni grasse
  • Insaccati e salumi grassi (mortadella, salame, salsiccia eccetera)
  • Carni rosse
  • Burro e altri grassi animali
  • Bevande dolcificate e gassate, specialmente fredde
  • Gelati, panne, maionese e mousse
  • Caffè
  • Cacao
  • Formaggi grassi

Ecco, invece, i cibi amici del fegato e delle vie biliari, con effetto depurativo e disintossicante e stimolante dell'attività epatica:
 

  • Frutta di ogni genere
  • Legumi
  • Cereali integrali (inclusi pane, pasta e riso)
  • Grassi "buoni" come l'olio extravergine d'oliva e altri oli vegetali, meglio se a crudo
  • Ortaggi e vegetali freschi crudi e cotti
  • Salumi magri come la bresaola
  • Carni magre, pollame
  • Pesce di ogni tipo, meglio se magro e non fritto
  • Yogurt
  • Formaggi magri

I pasti saranno sempre frazionati (5 e non 3) con porzioni mai troppo abbondanti, le cotture leggere e i condimenti a crudo.


Foto| via Pinterest



A cura di Paola Perria, Giornalista pubblicista iscritta all'Albo dal 2009, Master I livello in Gender Equality-Strategie per l’equità di Genere con tesi sulla medicina di genere.
Profilo Linkedin di Paola Perria
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X