L’importanza di correggere la sublussazione dell’atlante

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

L’importanza di correggere la sublussazione dell’atlante

14-05-2014 - scritto da Giovanni Turchetti

L’importanza di correggere la sublussazione dell’atlante
Varie possono essere le problematiche di salute dei pazienti, alcune possono essere una vera e propria sfida non sempre facile da vincere, perché ogni individuo è diverso dall’altro ed esprime il proprio disturbo in modo differente e anche insolito.

Ricercare l’origine biomeccanica dei diversi fastidi e manifestazioni, più delle volte complessi, è forse la parte più delicata e importante del lavoro dell’Osteopata.

Attualmente, viene riconosciuta l’importanza di correggere il tratto cervicale, in special modo il tratto superiore che comprende la triade Occipite-Atlante-Epistrofeo, non solo per curare le cervicalgie, ma soprattutto per trattare assetti posturali discendenti, discopatie, protrusioni ed ernie discali lungo tutta la colonna vertebrale, causati da una cattiva distribuzione dei carichi.

Una vasta sintomatologia neurologica e vascolare viene spesso associata alla sublussazione o disallineamento della prima vertebra cervicale (atlante). Nella esperienza clinica internazionale, vi è un’interessante statistica/correlazione tra il riallineamento dell’atlante e le sintomatologie o patologie suddette.

Capita spesso che i pazienti che si rivolgono a noi presentino una serie di disturbi, non sempre facilmente ascrivibili al mal posizionamento dell’atlante. Spesso questi pazienti, prima ancora di contattarci, si sottopongono a indagini ed esami di ogni genere, per cercare di capire l’origine delle loro diverse sintomatologie, che rimangono comunque senza una soluzione se non quella palliativa. In questi casi, raramente viene considerato e valutato il posizionamento dell’atlante, che spesso, poi, si è dimostrato risolutivo.

L’atlante è una vertebra delicata e molto importante. Dal punto di vista osteopatico, la prima vertebra cervicale spostata dalla sua sede anatomo-fisiologica può essere una concausa in molti disturbi, e molte volte può essere anche la responsabile di vari tipi di sintomi: rigidità nucale, sbandamenti, tinnito, mal di schiena, dolori articolari, mal di testa etc. Questo perché il mal posizionamento di questa vertebra, situata tra occipite ed epistrofeo, distorce e riduce i messaggi vitali tra cervello e corpo.

L’atlante è dunque una vertebra chiave della nostra salute, anche se non si deve trascurare tutto il resto della colonna: per effetto “domino”, bisogna liberare le spinte discendenti e/o ascendenti o torsionali in tutto l’organismo, per far sì che s’inneschi un meccanismo di adattamento ottimale.

Ecco perché è bene correggere la prima vertebra cervicale nel caso fosse indicato, però non si deve trascurare l’intera struttura fisica influenzata più o meno da una sua sublussazione. Devono essere contemplate tutte le vertebre nel loro insieme, che sono strettamente collegate e interdipendenti, oltre a tutta la struttura muscoloscheletrica, tendinea, legamentosa, fasciale, connettivale etc., perché, come afferma uno dei principi fondamentali dell’Osteopatia, il corpo è un’unità biologica, e come tale deve essere trattata nella sua totalità.

In Osteopatia, da oltre 120 anni, si correggono gli spostamenti vertebrali (e non solo) tra cui la prima vertebra cervicale, con l’ausilio di varie metodologie. Nel nostro studio offriamo una metodologia/procedura manipolativa osteopatica non invasiva, sicura ed efficace, che aiuta a riportare l’atlante nella sua giusta posizione anatomica. Questo riallineamento permetterà a tutta la colonna vertebrale di ristabilire la sua corretta biomeccanica, ripristinando di conseguenza la trasmissione dei segnali nervosi nei vari distretti.

Questa nostra innovativa tecnica di correzione dell’atlante, diretta soprattutto alla causa biomeccanica, e non ai diversi sintomi che ne derivano, consente non solo il riallineamento fisiologico tra testa e collo, ma anche la riattivazione della comunicazione tra il cervello e tutto l’organismo. Dopodiché, sarà la capacità innata del nostro corpo di mettere in moto il naturale processo di auto-guarigione che gli è proprio, ripristinando i vari sistemi del corpo: circolatorio, immunitario, linfatico, nervoso, etc.

Il riallineamento dell’atlante è quindi il primo passo per il processo di rigenerazione dell’organismo, attraverso la correzione biomeccanica del tratto cervicale superiore con questo efficace metodo osteopatico.
Categorie correlate:

Medicina alternativa, naturopatia




Dott. Giovanni Turchetti
OSTEOPATA
C.C.le Latina Fiori LATINA
Tel. 347/3270604 - 339/6641830
Email: info@osteopata.it
Sito: www.osteopata.it

Profilo del medico - Giovanni Turchetti

Nome:
Giovanni Turchetti
Comune:
Latina
Telefono:
347/3270604, 339/6641830
Occupazione:
Osteopata
Contatti/Profili social:
email sito web


Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X