Lo sport per stimolare gli ormoni benefici per la psiche e l’intestino

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Lo sport per stimolare gli ormoni benefici per la psiche e l’intestino

30-06-2021 - scritto da Paola Perria

Ansia e intestino irritabile (IBS)? Combattili con le endorfine, gli ormoni del buonumore, aumentandone il rilascio attraverso l’attività fisica.

Percorso informativo sull'asse intestino-cervello: lo sport è un ottimo ansiolitico e un rimedio naturale ai disturbi intestinali.

 

Siamo arrivati all’ultimo appuntamento del percorso informativo sul tema della stretta relazione tra sindrome dell’intestino irritabile (IBS) e ansia. Ormai dovresti aver familiarizzato con concetti quali asse intestino-cervello, disbiosi e ansia sociale. Forse, però, ancora non hai mai sentito parlare di SGA o sindrome generale di adattamento. Eppure, probabilmente la stai sperimentando proprio ora, senza saperlo. Di cosa si tratta? Della definizione di stress.

 

Le tre fasi dello stress (di cui una pericolosa)

Lo stress è un fenomeno psicofisico suddiviso in tre fasi:

  1. Prima fase: il corpo attiva uno stato di allarme ad una situazione che implica una sfida da superare. Il cervello sollecita la rapidità di azione e di pensiero producendo gli ormoni dello stress, ovvero adrenalina e cortisolo, che a loro volta stimolano modifiche fisiche importanti quali aumento del battito cardiaco, acutizzazione dei sensi, potenziamento della vigilanza mentale.
  2. Seconda fase: corpo e mente entrano in una condizione di resistenza, sempre nell’ottica di superare il momento critico che si è presentato. Pensiamo, ad esempio, alla tensione nervosa che sperimentiamo prima e durante un esame. In questa fase veniamo ancora sottoposti all’azione del cortisolo, che ci fa sentire svegli e in allerta.
  3. Terza fase: rappresenta il tipico down che si verifica dopo aver affrontato le fasi precedenti, caratterizzate da un pesante carico fisico ed emotivo e da un grande dispendio energetico. È questa la fase pericolosa dello stress, che può perdurare molto a lungo sfociando in forme di esaurimento.

 

Ora che hai un’idea di cosa sia lo stress, scopriamo perché è direttamente collegato con l’ansia.

 

Dallo stress all’ansia (e ai problemi intestinali)

L’ansia è uno stato di stress non indotto da reali situazioni ambientali, bensì da prefigurazioni catastrofiche generate dal nostro stesso cervello. In buona sostanza, l’ansia induce una SGA “fittizia” da anticipazione di eventi problematici immaginari. Il tuo corpo, però, non è fatto per resistere a stati di agitazione e di allarme costanti nel tempo. Dopo un po’, come abbiamo visto, esaurisce le batterie e rischia di ammalarsi seriamente, con conseguenze anche sull’intestino.

 

Come uscirne? Beh, con la stessa “arma” dello stress: gli ormoni!

 


 

Articolo del percorso informativo sull'asse intestino-cervello consigliato da ENDOfit Colon Sensibile, l'integratore alimentare che supporta la tua barriera intestinale. 

Diarrea, dolore addominale, gonfiore?

Potrebbero dipendere da un danneggiamento della barriera intestinale, che rende l’intestino irritabile e soggetto alle infiammazioni. Affidati ad ENDOfit colon sensibile, con acido butirrico, curcuma e nucleotidi.

I principi attivi di ENDOfit colon sensibile agiscono sulla barriera intestinale danneggiata, aiutandola a tornare integra ed efficiente, e nutrono e proteggono l’intestino. Inoltre la curcuma ha proprietà antinfiammatorie e antiossidanti.


 

Reagire a stress ed ansia con gli ormoni del benessere

Il benessere è quel piacevole stato di equilibrio psicofisico caratterizzato da assenza di dolore, di tensione e di pensieri negativi: uno “stato di grazia” che corrisponde a quello in cui sono presenti nel nostro sangue buoni livelli di endorfine, gli ormoni del buonumore. Ad esse dobbiamo anche il benessere intestinale, espressione di un buon dialogo tra sistema nervoso centrale e sistema nervoso enterico, e di un rilassamento della muscolatura del colon. Con tante endorfine in circolo digeriamo meglio, ci sentiamo meno gonfi, recuperiamo la regolarità intestinale.

 

Ma come stimolare le endorfine in modo naturale e far scendere cortisolo e adrenalina, per stare meglio? Ti sembrerà strano, ma uno dei modi più sicuri ed efficaci per tutti è lo sport.

 

L’attività fisica è il miglior antistress

Ci sono evidenze scientifiche che dimostrano gli effetti ansiolitici, antistress e antidepressivi dell’attività motoria praticata con regolarità. Quando fai esercizio fisico, riesci infatti a:

  • Distrarre la mente dai pensieri ossessivi e dalle fobie che alimentano l’ansia
  • Scaricare la tensione accumulata (e l’eccesso di adrenalina) attraverso lo sforzo muscolare
  • Modificare la chimica del cervello aumentando la produzione di neurotrasmettitori e ormoni come le endorfine
  • Migliorare la respirazione ossigenando al meglio muscoli e cervello, e alleviare i sintomi tipici dell’ansia (respiro corto e affannoso, senso di oppressione al petto)
  • Farti sentire bene nel tuo corpo, procurandoti la sensazione di avere tutto sotto controllo
  • Favorire un naturale stato di relax benefico per tutto il corpo, intestino incluso

 

Quale sport scegliere per il benessere dell’intestino

Quando si soffre di sindrome dell’intestino irritabile, bisogna fare i conti con i sintomi del disturbo, e modulare le proprie attività quotidiane in modo da non doversi trovare in difficoltà. Questo vale, ad esempio, per chi soffre di diarrea o ha spesso la pancia gonfia. L’attività fisica funziona benissimo come ansiolitico naturale, a patto di non trasformarlo a sua volta in una fonte di… stress!

 

Ecco quattro consigli per scegliere lo sport più appropriato per te:

  1. Indoor o outdoor? Allenati dove stai meglio, in casa, nella natura, in palestra. In ogni caso, opta per un luogo dove tu possa respirare a pieni polmoni, quindi dove ci sia almeno una bella finestra da aprire.
  2. Sport per scaricare la tensione. Se senti di avere troppa adrenalina in corpo, e fare esercizio ti serve per sciogliere le tensioni, scegli uno sport o un tipo di attività motoria che te lo consenta: dal kickboxing ai pesi, dal tennis alla corsa veloce. Fai qualcosa che ti faccia muovere e sudare tantissimo!
  3. Fare ginnastica a suon di musica è un altro ottimo rimedio ad ansia e stress. Può essere una musica dolce, come il sound rilassante perfetto per lo yoga, o ritmata e rivitalizzante, come quella che accompagna la danza moderna.
  4. L’acqua è l’elemento calmante per eccellenza. In piscina o al mare, scegli uno sport acquatico che ti faccia sentire totalmente a tuo agio nel tuo corpo, e ti aiuti a neutralizzare i pensieri ossessivi.

 

Scopri tutti i contenuti del percorso informativo sull'asse intestino-cervello.



A cura di Paola Perria, Giornalista pubblicista iscritta all'Albo dal 2009, Master I livello in Gender Equality-Strategie per l’equità di Genere con tesi sulla medicina di genere.
Profilo Linkedin di Paola Perria
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

La respirazione: un balsamo per l’intestino e il cervello

La respirazione: un balsamo per l’intestino e il cervello

21/06/2021.   Eccoci di nuovo a parlare di ansia associata all’intestino irritabile. Come ormai dovresti sapere, esiste un legame scientificamente dimostrato tra il cervello e l’intestino, e ogni impulso che arriva dalla testa, si...

Contro l’ansia (e l’intestino irritabile) prova la CBT

Contro l’ansia (e l’intestino irritabile) prova la CBT

14/06/2021.   Nei contenuti precedenti abbiamo visto come chi soffre di sindrome dell’intestino irritabile o IBS, sia spesso soggetto anche ad ansia. Questo accade perché esiste un asse intestino-cervello, regolato in gran parte...

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Chi Siamo

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X