I 10 segreti per sgonfiare la pancia

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

I 10 segreti per sgonfiare la pancia

28-01-2021 - scritto da Viviana Vischi

Vuoi sbarazzarti del gonfiore e conquistare la pancia piatta che hai sempre sognato? Segui questi 10 infallibili consigli.

Sedentarietà, chili di troppo, cattiva digestione e disordini intestinali: ecco alcune delle cause della pancia gonfia.

 

Il tuo cruccio è la pancia gonfia e non sai più come sbarazzartene? La soluzione non sono certo le presunte diete miracolose che promettono un addome piatto e tonico in una settimana, ma più probabilmente l'adozione di sane abitudini alimentari e di uno stile di vita attivo. I benefici derivanti da una modifica della dieta e dei comportamenti quotidiani sono davvero molti, e non riguardano solo il girovita, ma il benessere completo del tuo organismo

 

Devi sapere che il gonfiore addominale può avere molte cause, che spesso si traducono in problemi digestivi e metabolici: quando il processo digestivo è rallentato e difficoltoso, si ha infatti una cattiva assimilazione dei cibi che finiscono per fermentare nell'intestino. Di qui un'eccessiva produzione di gas intestinale (meteorismo), una distensione della muscolatura addominale accompagnata da flatulenza, nonchè una tendenza ad accumulare adipe tra vita e fianchi.

 

Tra i fattori favorenti, uno è senz'altro la presenza di allergie e intolleranze alimentari: spesso a causare gonfiore e disagi è proprio un cibo specifico, una sostanza insospettabile presente in qualche alimento, oppure un additivo o un conservante. Consulta il tuo medico se pensi di ritrovarti in questa situazione!

 

Altri fattori all'origine dei problemi digestivi e metabolici che provocano gonfiore e meteorismo possono essere:

  • Le scelte alimentari
  • Il consumo di cibi eccessivamente meteorici
  • Il fumo
  • L'abuso di bevande alcoliche e gassate
  • Il malassorbimento
  • ​Lo stress e la sedentarietà
  • Uno squilibrio della flora batterica intestinale 

 

Cosa fare, allora, per ridurre al minimo i disagi? 

 


 

Articolo consigliato da ENDOfit gas control, l'integratore alimentare che aiuta a limitare la formazione di gas nell'intestino. 

Meteorismo, flatulenza e gonfiore addominale?

Potrebbero dipendere da un'incompleta digestione dei cibi che, non correttamente assimilati, finiscono per essere fermentati. In questi casi affidati ad ENDOfit gas control, il preparato multi-enzimatico digestivo.

I principi attivi di ENDOfit gas control, e in particolare l'enzima alfa-galattosidasi, favoriscono la digestione e limitano la fermentazione intestinale responsabile dell'eccesso di aria nella pancia.


 

E ora, ecco 10 consigli su misura per il tuo problema!

 

1) Adotta la postura corretta: testa alta, spalle dritte, testa allineata all’addome. Così i muscoli del tronco lavorano meglio, il busto si allunga e il punto vita non scompare. Prova con il Pilates.

 

2) Fai un’attività aerobica leggera e costante (corsa, nuoto, bicicletta, zumba, cardiofitness) e abbinala ad esercizi di tonificazione degli addominali. Così, via la pancetta e largo al benessere. 

 

3) Gli ormoni dello stress favoriscono l’accumulo di adipe? Ogni tanto prenditi un break per allentare le tensioni e produrre ormoni del relax: avrai una mente più rilassata e una pancia più tonica. 

 

4) Hai problemi digestivi e intestinali che ti causano gonfiore? Sappi che anche loro possono dipendere dallo stress. Impara a respirare profondamente usando il diaframma. Bastano 5 minuti al giorno. 

 

5) Movimento e luce solare: ecco un’accoppiata efficace per sincronizzare i tuoi ormoni e favorire il sonno. Ricorda: meglio ti senti, meno hai bisogno di comfort food supercalorici per avere gratificazioni. 

 

6) Fai come Beyoncè e Liv Tyler: datti all’hula hoop! Mezz’ora di allenamento fa bruciare circa 200 calorie e scolpisce e tonifica addominali, dorsali e glutei. Il bello è che puoi cominciare ad ogni età. 

 

7) A tavola mangia lentamente, mastica bene ogni boccone e alle abbuffate preferisci pasti piccoli e frequenti: così digerirai più velocemente e meno nutrienti finiranno per fermentare nell’intestino. 

 

8) Impara a stare alla larga dal cibo spazzatura: i suoi grassi nocivi rischiano di far lievitare il colesterolo LDL cattivo e diminuire quello buono HDL, nonché far aumentare l’adipe addominale. 

 

9) Testa gli alimenti per verificarne gli effetti sul tuo intestino. Tra le sostanze che possono risultare più indigeste ci sono il lattosio e in generale una lunga lista di alimenti chiamati FODMAP, ossia carboidrati che vengono assorbiti solo parzialmente nell’intestino tenue e che vengono rapidamente fermentati dai batteri. Se mangi questi cibi, dai legumi alla frutta, dai cereali come il frumento ai vegetali come il cavolfiore (qui la lista completa), fallo con attenzione o in forma diversa (es. pasta di mais, latte senza lattosio, frutta non troppo matura ecc.) 

 

10) Gonfiore dopo i pasti? Prima dei pasti assumi enzimi come l'alfa-galattosidasi, che ti permettano di digerire meglio e in modo più completo, così da mangiare a cuore più leggero tanti alimenti preziosi per la tua salute, ma potenzialmente meteorici, e senza incorrere nella fastidiosa conseguenza della pancia gonfia. L’assunzione di enzimi digestivi come l’alfa-galattosidasi promuove il corretto assorbimento dei principi nutritivi e allo stesso tempo limita la fermentazione degli alimenti nell’intestino: soprattutto cereali, frutta, verdura e legumi.

 

Hai la pancia sempre gonfia, dopo i pasti e per tutto il giorno?

Se il meteorismo ti sta condizionando la vita, è ora di reagire! Fai il test e ricevi consigli per il benessere.



A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Chi Siamo

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X