Le dieci più probabili cause di flatulenza

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Le dieci più probabili cause di flatulenza

02-02-2021 - scritto da Paola Perria

A chi non è capitato di fare le puzzette? Nessun imbarazzo: è un fenomeno fisiologico collegato alla digestione, ma a volte anche a squilibri a livello intestinale. Vediamo le possibili cause.

Scopriamo quando emettere flatulenze è normale e quando, invece, non lo è.

 

Partiamo dal presupposto che tutti produciamo gas intestinali e siamo soggetti al fenomeno della flatulenza. Di cosa si tratta? Tecnicamente, dell’esito di processi digestivi del tutto fisiologici che comportano la liberazione di piccole quantità di gas di fermentazione – metano, azoto, anidride carbonica tra gli altri - che vengono rilasciati per via anale. Tali gas possono, in alcuni casi, avere un odore pungente, senza che questo sia sintomo di un disturbo intestinale.

 

Meteorismo e flatulenza sono la stessa cosa?

La risposta è no. Mentre la flatulenza è sempre presente, proprio perché collegata alla digestione, il meteorismo è una condizione anomala, sebbene per lo più benigna e transitoria, come accade quando mangiamo una gran quantità di cibi fermentativi. Si associa ad un eccesso di aria nella pancia e si verifica quando produciamo più gas del normale; questo resta “intrappolato” nelle zone alte dell’intestino, provocando gonfiore addominale e dolore.

 

La flatulenza si risolve con l’emissione dei gas dalla zona rettale, mentre il meteorismo è una condizione più problematica in cui liberarsi dei gas accumulati risulta spesso difficile. La flatulenza non necessariamente comporta mal di pancia o gonfiore, il meteorismo sì, per definizione.

 

Quante puzzette si possono fare in giorno?

A chi non è capitato di fare le puzzette? Nessun imbarazzo: come già spiegato, è un fenomeno fisiologico. E considerando che l’intestino umano produce tra i 500 ml e i 2000 ml di gas al giorno, è chiaro che l’emissione di aria, ovvero la flatulenza, può variare di conseguenza, tanto che la media è di 5-20 puzzette al giorno.

 

Il meteorismo, invece, non sempre si manifesta con un aumento delle emissioni gassose: al contrario, questo processo liberatorio potrebbe essere ostacolato.

 

Quali sono i gas che puzzano di più?

E’ normale che le emissioni siano rumorose, così come che siano inodore o abbiano un odore sgradevole: tutto dipende da ciò che abbiamo mangiato. In genere le emissioni davvero puzzolenti sono collegate con la produzione di composti solforosi, associati al consumo di alimenti ricchi di fibre, tra cui:

  • Legumi (ceci, fagioli)
  • Crucifere (es. cavoli e verze)
  • Cipolle ecc.

 

Ma quali sono le cause dell'aria nella pancia?

 


 

Articolo consigliato da ENDOfit gas control, l'integratore alimentare che aiuta a limitare la formazione di gas nell'intestino. 

Meteorismo, flatulenza e gonfiore addominale?

Potrebbero dipendere da un'incompleta digestione dei cibi che, non correttamente assimilati, finiscono per essere fermentati. In questi casi affidati ad ENDOfit gas control, il preparato multi-enzimatico digestivo.

I principi attivi di ENDOfit gas control, e in particolare l'enzima alfa-galattosidasi, favoriscono la digestione e limitano la fermentazione intestinale responsabile dell'eccesso di aria nella pancia.


 

Le dieci cause più comuni di flatulenza e meteorismo

Chiarito che la flatulenza rappresenta la norma del corretto funzionamento del nostro intestino, e che il meteorismo, al contrario, costituisce una spia di disfunzione intestinale, vediamo dieci comuni cause di meteorismo e flatulenza, dalle più innocue a quelle più complicate:

 

1) Una dieta troppo ricca di cibi di difficile digestione. E’ di gran lunga la causa più comune, che si verifica quando basiamo la nostra dieta quotidiana su cibi che necessitano di un gran lavoro da parte degli enzimi digestivi per essere assimilati e, in questo lungo processo, finiscono per fermentare. Attenzione soprattutto ai cibi ricchi di fibre, amidacei o grassi tra cui: legumi, carciofi, aglio, cipolle, castagne, prodotti lattiero-caseari, cavoli, pane appena sfornato, carni grasse.

 

2) Un consumo eccessivo di caramelle e chewing-gum sugar-free. In questo caso i responsabili sono i dolcificanti (sorbitolo, mannitolo e xilitolo) che aumentano la produzione di gas, ma anche la continua masticazione che ci fa inglobare più aria del dovuto. Chi è solito mangiare molto in fretta ottiene più o meno lo stesso risultato…

 

3) Un consumo eccessivo di alimenti “montati” o di bevande gassate. Anche in questo caso, attenzione a non caricarci di aria che poi non si riesce ad eliminare. Semaforo giallo per panna montata, maionese, gelati, bevande con le bollicine (tutte, incluse birre e spumanti).

 

4) Intolleranza al lattosio. In questo caso il problema risiede nel fatto che non si produce sufficiente enzima lattasi necessario a metabolizzare questo zucchero del latte, con conseguenze molto sgradevoli tra cui mal di pancia, diarrea e flatulenza.

 

5) Intolleranza ai FODMAP. Si tratta di una famiglia di zuccheri (qui la lista degli alimenti) che molte persone, senza saperlo, non riescono a digerire.

 

6) Celiachia. Grave intolleranza permanente al glutine di molti cereali, la celiachia provoca, oltre a gonfiore addominale e flatulenza, sintomi più gravi quali anemia, debolezza ossea e muscolare, blocco della crescita nei bambini.

 

7) Disbiosi intestinale. Condizione molto più comune di quanto si pensi, dovuta ad una alterazione del microbiota, ovvero quella popolazione di microrganismi, per lo più batteri, che si occupano anche della digestione dei cibi che ingeriamo. Non sempre questi microbi sono buoni o sono quelli “giusti” per noi, e ce ne accorgiamo proprio dal fatto che digeriamo male, che soffriamo di stipsi o diarrea, e che troppo spesso ci ritroviamo con la pancia piena di gas che una volta emessi… puzzano! Cosa causa la disbiosi intestinale? L'alimentazione, lo stress, e poi… i prossimi ed ultimi tre punti!

 

8) Assunzione di farmaci, in particolare antibiotici. Questi medicinali sono battericidi, eliminano tutti i batteri, anche quelli buoni per il nostro intestino. Altre classi di farmaci che possono scompensare la flora batterica sono i FANS da banco, le statine anticolesterolo, alcuni antiacidi.

 

9) Fluttuazioni ormonali. Soprattutto in gravidanza e in pre menopausa molte donne iniziano a soffrire di disbiosi, e quindi si ritrovano a combattere con stitichezza, meteorismo e flatulenza causate dalle modificazioni ormonali che possono influire anche sulla funzionalità intestinale.

 

10) Malattie intestinali. Non solo intossicazioni alimentari o gastroenteriti virali, che sono condizioni passeggere, quanto soprattutto le patologie croniche infiammatorie, tra cui il morbo di Crohn e la rettocolite ulcerosa, sindrome dell’intestino irritabile e infine tumori, possono manifestarsi con sintomi vari, tra cui meteorismo e flatulenza. In questi casi attenzione anche a spie più allarmanti quali dimagrimento rapido ed emissione di sangue nelle feci.

 

Hai la pancia sempre gonfia, dopo i pasti e per tutto il giorno?

Se il meteorismo ti sta condizionando la vita, è ora di reagire! Fai il test e ricevi consigli per il benessere.



A cura di Paola Perria, Giornalista pubblicista iscritta all'Albo dal 2009, Master I livello in Gender Equality-Strategie per l’equità di Genere con tesi sulla medicina di genere.
Profilo Linkedin di Paola Perria
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X