Diete detox: funzionano davvero?

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Diete detox: funzionano davvero?

01-03-2019 - scritto da Antonella Lobraico

Le diete dietox promettono risultati strabilianti in breve tempo, depurando il corpo dalle tossine e permettendo una rapida perdita di peso. Ma come funzionano e soprattutto servono davvero?

Diete detox: facciamo un po' di chiarezza sull'argomento.

 

  • Rapida perdita di peso
  • Digestione più veloce e completa  
  • Miglioramento dell’aspetto della pelle
  • Incremento dei livelli di energia
  • Spinta al sistema immunitario
  • Rimozione della cellulite

 

Eccole, alcune delle promesse delle diete detox. Promesse che possono essere davvero mantenute? Ebbene sì, a sentire molte delle persone che le hanno provate (e sono davvero tantissime!). Sono infatti sempre di più coloro che seguono regimi dietetici detox e che affermano di sentirsi più carichi e concentrati o di aver perso i tanto odiati chili di troppo.

 

CHE COS'E' UNA DIETA DETOX

Il nostro corpo è soggetto a continua intossicazione per via dell’esposizione alle numerose sostanze tossiche contenute non solo nell’ambiente, ma anche nei cibi che tutti i giorni finiscono sulle nostre tavole. Prodotti chimici sintetici, metalli pesanti, inquinanti di vario tipo, pesticidi, additivi possono essere ingeriti, ma è pur vero che le tossine – come ricordato dalla British Dietetic Association – vengono eliminate dal nostro stesso organismo grazie all’attività svolta da fegato, reni, pelle e intestino. Una vera e propria macchina sempre in movimento che si preoccupa del quotidiano smaltimento delle scorie.

 

Un ulteriore supporto può però essere fornito da interventi dietetici mirati e che prevedano l’eliminazione delle tossine. Ed è proprio quello che promettono le diete detox, ovvero dei regimi alimentari che dovrebbero ripulire il sangue rimuovendone gli scarti.

 

COME FUNZIONA UNA DIETA DETOX

Una dieta detox può durare da 1 giorno a 1 mese, e può prevedere un periodo di digiuno, seguito da una dieta a base di acqua, frutta e verdura e a volte può anche includere tè, erbe o integratori. Ce ne sono di diversi tipi, ciascuna ideata in base alle esigenze di chi dovrebbe seguirla.

 

Nello specifico, con una dieta detox, si regala riposo ai propri organi facendo digiuno, ma si stimola anche il fegato che così si libera delle tossine e si migliora la circolazione del sangue. A questo punto non resta che iniziare a fornire nutrimenti sani al proprio corpo, consumando frutta e verdura fresca.

 

In generale, gli step da seguire in una dieta detox prevedono:

  • Un digiuno che può andare da 1 a 3 giorni
  • L’assunzione di erbe e integratori
  • L’utilizzo di lassativi per la pulizia del colon
  • Fare attività fisica regolarmente
  • L’eliminazione completa dal proprio piano alimentare di caffè, fumo, alcol e zuccheri raffinati

 

Queste diete dovrebbero fornire benefici a coloro che soffrono di allergie, gonfiore, obesità, malattie autoimmuni, stanchezza cronica. Tuttavia, la ricerca sulle diete detox è ancora carente sotto diversi punti e le evidenze scientifiche a riguardo non sono esaustive. Non solo viene messa in discussione la capacità disintossicante di questi regimi alimentari, ma – proprio perché prevedono digiuno e l’eliminazione di tanti alimenti – viene anche sottolineato il rischio che possano causare carenze nutrizionali.

 

 

LA DIETA DETOX RIMUOVE DAVVERO LE TOSSINE?

Difficile confermarlo dal punto di vista scientifico. Come già accennato, il nostro corpo è già dotato di un suo sistema in grado di eliminare le scorie tramite i liquidi (come sudore e urina) e le feci. Allo stesso modo, il ruolo del fegato in questo contesto è determinante in quanto, avendo il compito di convertire le sostanze nutritive presenti nei cibi ingeriti in sostanze che l’organismo possa utilizzare, agisce sulle scorie rendendole innocue e assicurandosi che il corpo le elimini a dovere.

 

Tuttavia, è anche vero che sostanze di natura chimica tra cui inquinanti organici persistenti, metalli pesanti e bisfenolo A, potrebbero non essere rimosse con facilità attraverso il nostro corpo. In questo caso, vanno ad accumularsi nel sangue o nel tessuto adiposo e possono volerci anche molti anni prima di essere eliminate.

 

Complessivamente, si può dunque affermare che non ci sono abbastanza tesi scientifiche a supporto della reale funzionalità delle diete detox, per questo motivo è bene approcciarsi con cautela facendo riferimento a professionisti esperti.

 

DIETA DETOX: QUALI EFFETTI COLLATERALI?

Nonostante i benefici psico-fisici che molti sostengono di aver riscontrato a seguito di una dieta detox, la comunità scientifica è ancora molto scettica a riguardo. Lo stato di benessere avvertito infatti, potrebbe essere dovuto per lo più all’eliminazione dalla dieta di alcuni alimenti “nocivi”.

 

Un digiuno svolto per un breve periodo, può favorire il miglioramento di alcuni marcatori di malattia come ad esempio l'insulino resistenza. Tuttavia, questi non sono effetti validi per tutti: non mancano infatti i pareri di persone che al contrario di altre, si sono sentite male mentre seguivano una dieta detox.

 

Uno studio effettuato su un campione di 16 giovani donne in buona salute, ha rivelato che un digiuno di 48 ore ha procurato un aumento dei livelli degli ormoni responsabili dello stress. Una tesi questa, che ha trovato conferma nei risultati di un altro studio, dove 121 donne hanno seguito quattro interventi dietetici diversi tra loro. Anche in questo caso, una bassa assunzione di calorie per un periodo di tempo abbastanza consistente, ha procurato un aumento della produzione di cortisolo, senza contare che il monitoraggio delle calorie ha aumentato lo stress percepito.  

 

In generale quindi, un digiuno a lungo termine può causare non solo stress, ma anche carenze vitaminiche e di minerali che si riflettono nella quotidianità con spossatezza, affaticamento costante e irritabilità.

 

 

DIETA DETOX: SI PERDE DAVVERO PESO?

Un’altra promessa di questi regimi alimentari è la perdita di peso corporeo. In effetti, molte persone hanno perso peso in breve tempo per la restrizione calorica a cui è stato sottoposto il corpo. Uno studio effettuato su un gruppo di donne che ha seguito la dieta detox al limone, ha riscontrato una riduzione dell’indice di massa corporea, della percentuale di grasso, della circonferenza vita-fianchi e dei marcatori legati ai processi infiammatori.

 

Questo risultato si spiega così: un minore apporto calorico produrrà una perdita di peso con alcuni miglioramenti dal punto di vista del metabolismo, ma si tratta per lo più di una condizione temporanea dovuta soprattutto alla perdita di liquidi. Per questo motivo, una volta terminato il periodo della dieta, si tende a riacquistare peso velocemente.

 

IN CONCLUSIONE...

Cosa occorre sapere riguardo a queste famose diete detox? Che – anche se sembrerà banale - per la stragrande maggioranza delle persone, una dieta equilibrata ricca di frutta e verdura e un'attività fisica regolare sono davvero gli unici modi per mantenere e massimizzare la salute nel lungo periodo.



A cura di Antonella Lobraico, collaboratrice della redazione di ForumSalute.
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X