Fastidi legati al raffreddore

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Fastidi legati al raffreddore

03-03-2013 - scritto da Valeria Grisanti

Come combattere le screpolature della pelle intorno al naso

Pelle screpolata a causa del raffreddore? Ci pensano le piante

Fastidi legati al raffreddore

Inverno, tempo di malanni, di influenza e raffreddore!
Che periodaccio!!!
Sono tanti gli italiani colpiti in questi giorni, ovunque mi giro vedo qualcuno che starnutisce e si misura la febbre.. e io sono una di quelle persone!
Odio profondamente il raffreddore, come penso la maggior parte di voi. Sono molti i rimedi naturali contro il raffreddore, ma quelli di cui voglio parlarvi oggi sono trucchetti per sconfiggere almeno quelli che sono fastidi secondari ma che contribuiscono a rendere i 3-4 giorni di raffreddore ancora più insopportabili!

Non so voi, ma io mi soffio il naso ogni minuto. A lungo andare, anche se utilizzate un fazzoletto di stoffa, a mio parere cosa molto antigienica e da evitare nonostante la morbidezza, il vostro naso comincerà ad arrossarsi, seccarsi e screpolarsi. Ogni volta che soffierete il naso la situazione peggiora e solitamente ci vogliono giorni prima che tutto torni come prima. Un rimedio “tascabile” è mettere sulle narici nelle zone interessate un velo di burro di cacao, trasparente anche se un po’ lucido ma non importa, potete portarlo con voi e metterlo ogni volta lo desideriate o ne sentiate la necessità.

Quando siete a casa però, potete osare e proteggere la pelle delle vostre narici molto meglio e con più efficacia perchè potete cospargere la parte interessata di creme e cremine senza che nessuno vi veda!

Personalmente ho trovato due rimedi splendidi: il primo è una crema a base di calendula che ho fatto con le mie stesse mani mettendo qualche goccia dell’olio essenziale della piante in un bel po’ di cera d’api unita a burro di karitè. Dopo aver unito gli ultimi due e averli fatti scaldare e amalgamare, nel composto aggiungere delle gocce di olio essenziale di calendula dalle proprietà cicatrizzanti e lenitive. La cera d’api e il burro di karitè hanno un’azione idratante. Dopo aver fatto raffreddare il tutto potete conservare la crema in un barattolino ben chiuso e utilizzarla quando volete. È ottima anche contro le scottature.

Stessa cosa si può fare con l’aloe vera. In questo caso ho una crema già pronta e comprata a base di aloe che metto sul naso ogni volta sento di averne bisogno, ma penso che lo stesso procedimento utilizzato per la calendula possa essere ripetuto con questa pianta, nota per le sue virtù curative, cicatrizzanti e calmanti del dolore.

Che dire, provate, provate, provate e fatemi sapere!

Si accettano poi consigli e suggerimenti ovviamente.. sono solo al primo giorno di raffreddore e già non ce la faccio più!



A cura di Valeria Grisanti, Giornalista pubblicista iscritta all'Albo dal 2012, specializzata nel settore della Medicina Naturale e Alternativa.

 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X