La tua barriera intestinale funziona correttamente?

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

La tua barriera intestinale funziona correttamente?

13-01-2021 - scritto da Paola Perria

Com’è fatta, come funziona e come capire quando la barriera di rivestimento dell'intestino è troppo permeabile.

La barriera intestinale e la permeabilità intestinale.

L’intestino è uno degli organi più complessi del corpo umano, un organo strategico che dialoga con il cervello, con il sistema immunitario, e la cui funzione principale è quella di completare il processo digestivo riversando nel sangue i principi nutritivi ricavati dai cibi ingeriti, e separando le sostanze di scarto che vengono convertite in feci.

 

Proprio in virtù della sua funzione, l'intestino risulta costantemente a contatto con sostanze potenzialmente nocive. Ecco dunque l’intervento del suo strumento di difesa: la barriera intestinale. Scopriamo qualcosa di più su questo importante tessuto mucoso, dalla cui integrità ed efficienza dipende molto del nostro benessere.

 


 

Articolo consigliato da ENDOfit Colon Sensibile, l'integratore alimentare che supporta la tua barriera intestinale. 

Diarrea, dolore addominale, sfoghi cutanei e spossatezza?

Potrebbero dipendere da un danneggiamento della barriera intestinale, che rende l’intestino irritabile e soggetto alle infiammazioni. Affidati ad ENDOfit colon sensibile, con acido butirrico, curcuma e nucleotidi.

I principi attivi di ENDOfit colon sensibile agiscono sulla barriera intestinale danneggiata, aiutandola a tornare integra ed efficiente, e nutrono e proteggono l’intestino. Inoltre la curcuma ha proprietà antinfiammatorie e antiossidanti.


 

Com’è fatta la barriera intestinale

La barriera intestinale comprende:

  • L’epitelio intestinale. Si tratta della struttura di rivestimento vera e propria, fatta di cellule strettamente connesse tra di loro in modo da creare uno strato compatto e robusto che si rinnova costantemente. Nella parte più interna è strutturato in villi, piccole estroflessioni che aumentano la superficie di assorbimento;
  • Il microbiota. La barriera intestinale è decisamente popolata! Vi troviamo infatti microrganismi, per lo più batteri, necessari per la funzione digestiva e per la protezione dell’apparato intestinale dall’attacco di germi potenzialmente patogeni;
  • Il muco. Ha una consistenza gelatinosa e il suo compito è quello di proteggere l’intestino dalle sostanze di scarto della digestione e facilitare l’evacuazione delle feci. Più è spesso e uniforme, meglio protetto risulta l’intestino.

 

Questa conformazione della barriera intestinale serve da un lato a impedire che tossine e germi arrivino nel sangue, e da qui agli organi interni col rischio di provocare infezioni, e dall’altro a permettere l’assorbimento delle sostanze nutritive di cui il corpo ha bisogno.

 

L’integrità della barriera intestinale

La barriera intestinale è strutturata in modo che le sue cellule sigillino gli spazi e mantengano integra e coesa la mucosa. In questo modo viene garantita una corretta permeabilità, facendo filtrare tra interno ed esterno dell’organo solo ciò che è bene che passi nel circuito sanguigno: vitamine ed elettroliti, nutrienti alimentari, acqua ed eventualmente principi attivi farmacologici.

 

Quando però, per svariate ragioni, la compattezza della barriera intestinale si sfalda, sostanze nocive possono diffondersi nel corpo attraverso il sangue e indurre il sistema immunitario a cercare di neutralizzarle producendo molecole infiammatorie. Questa condizione di sub-infiammazione, che tende a cronicizzare, viene definita sindrome dell’intestino gocciolante

 

Barriera intestinale danneggiata: quali sono i sintomi?

Meteorismo, mal di pancia ricorrenti con diarrea e/o stitichezza, mal di testa, sfoghi cutanei, dolori articolari, mente annebbiata, debolezza e carenze nutrizionali sono alcuni dei sintomi di un intestino sofferente. Se ti riconosci in qualcuno di essi, può essere che la tua barriera intestinale abbia perso la sua integrità. Il consiglio allora è di sottoporti agli esami che ti indicherà il medico per valutare il livello di permeabilità intestinale ed eventualmente correre ai ripari.

 

Perché la barriera intestinale perde la sua efficienza?

Esiste certamente una predisposizione genetica, ma anche la presenza di allergie, intolleranze alimentari, obesità o malattie croniche dell’intestino di natura autoimmune (morbo di Crohn, rettocolite ulcerosa) rappresentano altrettanti fattori di rischio. Più spesso però la causa del danneggiamento della barriera intestinale va ricercata in un mix di fattori che alterano il microbiota. Tra i più comuni si annoverano:

  • Dieta sbilanciata a base di cibi ricchi di proteine animali, zuccheri semplici e grassi saturi
  • Fumo 
  • Eccesso di farmaci quali antibiotici e antidolorifici FANS
  • Stress
  • Consumo eccessivo di bevande alcoliche

 

Come sta il tuo intestino?

Rispondi a 10 domande e scopri se la tua barriera intestinale è efficiente oppure alle prese con un danneggiamento che rende l’intestino irritabile e soggetto alle infiammazioni. Fai il test e ricevi consigli per il benessere.



A cura di Paola Perria, Giornalista pubblicista iscritta all'Albo dal 2009, Master I livello in Gender Equality-Strategie per l’equità di Genere con tesi sulla medicina di genere.
Profilo Linkedin di Paola Perria
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Feci nere: da cosa dipendono e quando preoccuparsi

Feci nere: da cosa dipendono e quando preoccuparsi

05/05/2021.   Prima di preoccuparsi delle feci nere è meglio capire di cosa si tratta. Lo sapevate che dal colore delle feci è possibile fare una diagnosi sullo stato di salute di un paziente? Chi ha figli ricorderà...

Diverticolosi e diverticolite: le differenze

Diverticolosi e diverticolite: le differenze

30/04/2021.   Lungi dall’essere una malattia, la diverticolosi è, piuttosto, una condizione. I diverticoli, infatti, sono delle estroflessioni cave, simili a sacchette, che sporgono dalla superficie intestinale. I diverticoli...

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Chi Siamo

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X