5 rimedi naturali contro l'acne

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

5 rimedi naturali contro l'acne

05-10-2015 - scritto da Cinzia Iannaccio

Tea Tree Oil ed altri rimedi naturali possono aiutare a dire stop a brufoli e punti neri.

Contro l'acne lieve un aiuto dai rimedi naturali.

5 rimedi naturali contro l'acne

L'acne è una malattia della pelle che assolutamente non va trascurata: per quanto possa essere lieve e passeggera può lasciare delle profonde  cicatrici nell'animo. Senso di inadeguatezza, imbarazzo, fino ad una pericolosa chiusura in se stessi. Fatto salvo che in caso di acne grave o che non passa è necessario rivolgersi ad uno specialista in dermatologia (onde evitare il proseguo dei brufoli e lo sviluppo di vere e proprie indelebili cicatrici cutanee), per l'acne iniziale e comunque lieve si possono provare ad utilizzare alcuni rimedi naturali.

 

Molti sono quelli da tempo utilizzati con questo scopo con soddisfazione, anche se va detto che non esistono molte conferme scientifiche al riguardo. Ecco i rimedi più comuni:

1) Tea Tree Oil: è un olio essenziale che si ottiene dalla distillazione dalle foglie dell'albero della Melaleuca che va diluito e poi applicato direttamente sulla cute per curare le lesioni dell'acne. Ha proprietà antinfiammatorie, stimolanti del sistema immunitario, ma soprattutto antibatteriche: sembra che sia efficace anche nei confronti dei microrganismi responsabili dell'acne come il Propionibacterium acnes.

2) Bicarbonato di sodio: anche questa sostanza facilmente reperibile in ogni casa (o alla peggio al supermercato) ha proprietà antisettiche ed antinfiammatorie, anche se probabilmente più lievi del Tea Tree Oil. Si può applicare sulla pelle dopo averlo unito con l'acqua come se fosse una maschera per il viso, va lasciato agire qualche minuto e poi sciacquato via: aiuta anche a portare via delicatamente le cellule morte e quindi a liberare i pori. Può essere mescolato anche con miele e limone per migliorarne le proprietà.

3) Aloe vera: sono note e riconosciute ampliamente le proprietà lenitive ed anti-infiammatorie dell'aloe, anche per ciò che riguarda l'acne. Si utilizza il gel ottenibile semplicemente tagliando a metà una foglia e lasciandone fuoriuscire il contenuto, oppure acquistabile in una qualunque erboristeria, in farmacia, o anche al supermercato.

4) Fieno greco: è un' erba dalle proprietà anti-infiammatorie, antiossidanti ed antisettiche. Si mescolano le foglie con acqua fino a formare una pastetta applicabile sulla lesione acneica: va lasciata agire per circa 15 minuti e poi sciacquata accuratamente e con delicatezza. Si tratta di una maschera da fare un paio di volte a settimana.

5) Buccia d'arancia: sembra che anche questa sia efficace, grazie alle proprietà antiossidanti della Vitamina C, ma l'iter per la preparazione è un pochino più complesso. La buccia va essiccata al sole e poi macinata finemente. Con la polvere derivante sarà possibile fare una maschera per il viso (mescolando acqua) da applicare localmente e sciacquare dopo circa 15 minuti.

 

Va ricordato che ognuno ha una pelle diversa e un'acne tutta sua! Non esiste un rimedio che sia efficace sempre e per tutti: è fondamentale diffidare dei cosiddetti "rimedi miracolosi" e di chi li propone. Anche perché l'acne può essere scatenata da tante cause contemporaneamente che si influenzano vicendevolmente.

Ogni rimedio, naturale o domestico che sia, va sempre prima testato sulla pelle sana, onde valutare un'ipersensibilità, e se l'acne non passa è importante rivolgersi ad uno specialista dermatologo.

 

Foto: Flickr



A cura di Cinzia Iannaccio, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2007, blogger, specializzata nel settore della salute e del benessere.
Profilo Linkedin di Cinzia Iannaccio
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X