Aria nella pancia

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Aria nella pancia

17-01-2011 - scritto da Viviana Vischi

Contro l'aria nella pancia il carbone vegetale? Meglio gli enzimi che agiscono all’origine del problema. Scopri quali e ritrova il benessere.

L'aria nella pancia è un disagio fisico e psicologico.

Proviamo a digitare l’espressione aria nella pancia su un qualunque motore di ricerca su Internet. Il risultato è sorprendente: sono migliaia le persone che cercano informazioni affidandosi a forum di discussione e siti dedicati alla salute e al benessere.

"Aiuto", "non so più cosa fare", "sono disperata": queste alcune delle espressioni più utilizzate per corredare la richiesta di consigli sui possibili rimedi al problema. Evidentemente quello della pancia gonfia è un disagio che viene percepito dai pazienti non solo come spiacevole, ma talmente fastidioso dal punto di vista fisico e psichico da ripercuotersi negativamente sulla qualità della vita, tanto da spingere chi ne soffre alla ricerca spasmodica di soluzioni attraverso il web.

 


 

Pancia gonfia e meteorismo addio! Bastano 90 giorni

Hai la pancia sempre gonfia e dolente, dopo i pasti e per tutto il giorno? Se il gonfiore e il meteorismo ti stanno condizionando la vita, è ora di reagire.

Il programma Ciao Pancia Gonfia può aiutarti a liberarti del problema dell'aria nella pancia insegnandoti a rivedere la tua alimentazione e il tuo stile di vita, insieme all'utilizzo di soluzioni naturali efficaci come Endofit Gas Control.

Acquista Endofit Gas Control in farmacia, accedi al programma grazie al codice indicato nella confezione, segui il tuo percorso di apprendimento e verifica i miglioramenti del tuo livello di benessere.


Approfitta subito di questa opportunità!

 

 


 

Pancia gonfia: ripercussioni sulla salute e sulla linea

L'aria nella pancia non è solo un fatto estetico di gonfiore a livello addominale, ma è anche imbarazzante perché prima o poi tutto questo gas che si forma nell’intestino deve pur trovarla una via d’uscita... Inoltre è un problema che si riflette sulla salute e sulla linea: siccome a scatenarlo sono solitamente gli alimenti che fermentano, come frutta, verdura, cereali e legumi, molte persone finiscono per rinunciare questi cibi preziosi, andandoli a sostituire con alimenti meno benefici e più calorici.

 

Perché si forma aria nella pancia?

La presenza di aria nell'intestino è un fatto normale. Deriva dall’aria ingerita con la respirazione e con il cibo, dai processi digestivi e, in particolare, dalla fermentazione degli alimenti operata dalla flora batterica intestinale. Mentre i gas che provengono dall’esterno possono essere facilmente allontanati attraverso la bocca, i gas che si sviluppano all’interno dell’intestino a volte creano qualche problema. Se il nostro organismo, per una carenza o mancanza di enzimi digestivi, non è in grado di assimilare completamente il cibo, nell’ultimo tratto dell’intestino si accumula una maggiore quantità di materiale indigerito a disposizione della flora batterica presente. Dalla fermentazione di questi substrati alimentari si sviluppano grandi quantità di aria, con le inevitabili conseguenze: meteorismo, flatulenza, sensazione di gonfiore e tensione addominale.

 

Cosa fare per risolvere il problema dell'aria nella pancia?

Premesso che, nei casi più seri, potrebbe essere necessaria una visita dal gastroenterologo o dallo specialista in allergie alimentari, il mercato propone una serie di soluzioni sia farmacologiche sia naturali al meteorismo. Tra queste ultime ci sono fondamentalmente due alternative: il carbone vegetale e i prodotti a base di enzimi.

 

Il carbone vegetale

Il carbone vegetale fa parte della categoria delle soluzioni che agiscono solo sui sintomi del meteorismo e del gonfiore. In pratica, assorbe l’aria limitando i danni, ma non impedisce la fermentazione del cibo e la conseguente, abnorme, proliferazione della flora batterica intestinale. Un utilizzo eccessivo inoltre può creare qualche problema perché, così come assorbe l’aria, il carbone può "sequestrare" vitamine, minerali e farmaci, con pericolose conseguenze per la salute.

 

I prodotti a base di enzimi

A differenza del carbone vegetale, i prodotti a base di enzimi scompongono efficacemente proteine, carboidrati, grassi e fibre, potenziando e completando la digestione e impedendo così che il cibo indigerito fermenti. In breve, non riducono l’aria una volta che si è già formata, ma risolvono il problema direttamente all’origine. Basta assumerli prima dei pasti per poter mangiare in tutta tranquillità anche i cibi più meteorici e pesanti. Tra gli enzimi più efficaci da questo punto di vista c’è l’alfa-galattosidasi.

 

Gli enzimi più efficaci: l’alfa-galattosidasi

Cosa fa questo enzima? Migliora la digestione dei carboidrati complessi, quindi pasta, pane e in generale cereali e legumi, ma anche di frutta e verdura. Così facendo contrasta la produzione di gas. Una corretta integrazione di alfa-galattosidasi è utile per tutti, compreso chi soffre di intolleranze alimentari, perché evita che i carboidrati complessi diventino “cibo” per la flora batterica, con conseguente produzione di grossi volumi di gas intestinali.
 


 

Tra i prodotti più efficaci contenenti enzimi (alfa-galattosidasi), si distingue Endofit Gas Control. Endofit Gas Control è la risposta naturale più attuale e completa per prevenire la formazione di gas nell'intestino. Favorisce la digestione e contrasta flatulenza e gonfiore. Contiene enzimi utili per chi soffre di intolleranze alimentari. Scopri come funziona Endofit Gas Control e leggi le testimonianze sul prodotto.



A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X