La ricetta della zuppa di cipolle, un primo piatto squisito e raffinato

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

La ricetta della zuppa di cipolle, un primo piatto squisito e raffinato

28-11-2013 - scritto da Paola Perria

La zuppa di cipolle è una ricetta adatta all'autunno e all'inverno, nutriente e deliziosa

Nelle fredde serate invernali preparate la zuppa di cipolle, una ricetta classica e squisita

La ricetta della zuppa di cipolle, un primo piatto squisito e raffinato La zuppa di cipolle è un primo piatto gustosissimo e raffinato che soprattutto Oltralpe è diventato una delle ricette tradizionali più conosciute e apprezzate. Se la gastronomia francese vi fa storcere il naso, è perché non avete mai assaggiato la sublime soupe à l'oignon, che davvero fa onore alla miglior tradizione culinaria dei nostri "cugini". In effetti un piatto in origine semplice, "povero" e rustico come la zuppa di cipolle la troviamo più o meno in tutte le cucine europee, e del resto non potrebbe essere diversamente, considerando che la cipolla era davvero sempre presente anche nelle case più povere.

Ad ogni modo, è in Francia che questo piatto ha raggiunto vertici di perfezione tale da renderlo davvero prelibato e degno dei migliori ristoranti stellati. Detto questo, la versione che vi proponiamo della zuppa, che è quella classica, è molto semplice da preparare, ma il risultato vi stupirà. Dal punto di vista nutrizionale si tratta di un piatto completo, in cui troviamo, oltre alle cipolle, bulbi ricchissimi di proprietà benefiche per il nostro corpo con potere antinfiammatorio e antibiotico - anche le proteine e i grassi del formaggio e del brodo di carne, e i carboidrati del pane. Sostanzioso, energetico, corroborante, la zuppa di cipolle va servita caldissima nella stagione invernale, come comfort food in grado di scaldare lo stomaco... e il cuore! Ecco quali ingredienti ci servono per prepararla.

Ingredienti per 6 persone:

  • 1,5 kg di cipolle dorate
  • 100 g di burro
  • 100 g di formaggio Fontina
  • 1,5 litri di brodo di carne
  • 12 fette di ottimo pane casereccio
  • 50 g di formaggio tipo grana grattugiato
  • Sale e pepe q.b.
Preparazione:
Sbucciate le cipolle e affettatele non troppo sottili, quindi mettetele in un tegame a cuocere con il burro a fiamma molto dolce per circa un'ora. Aggiustate di sale e di pepe e aggiungete ogni tanto un mestolino di brodo. Quando le cipolle saranno completamente sfaldate - in pratica si ridurranno in poltiglia - versate nel tegame il restante brodo e fate cuocere per una mezzora, finché non si sarà ben ristretto. A quel punto non vi resterà che passare al setaccio cipolle e brodo per ricavarne la zuppa.

Intanto, fate tostare le fette di pane in forno (non troppo), quindi ricopritele ciascuna con una fetta sottile di Fontina e ripassatele in forno per far sciogliere il formaggio. Ora siete alla fase conclusiva della preparazione del piatto. Prendete una pirofila in ceramica o terracotta da forno o sei cocotte per le monoporzioni, e disponete strati di pane e di zuppa fino a terminare gli ingredienti. Sullo strato superiore - l'ultimo - di pane e di zuppa, cospargete del formaggio grattugiato, quindi fate gratinare in forno per 15 minuti a 200° finché non si formi una croccante crosticina. Servite subito!





Foto| via Pinterest
Categorie correlate:

Ricette




A cura di Paola Perria, Giornalista pubblicista iscritta all'Albo dal 2009, Master I livello in Gender Equality-Strategie per l’equità di Genere con tesi sulla medicina di genere.
Profilo Linkedin di Paola Perria
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X