Meteorismo: ecco cosa mangiare

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Meteorismo: ecco cosa mangiare

02-11-2014 - scritto da Roberta Madonna

Consigli alimentari in caso di meteorismo. Le verdure? Meglio cotte. Le patate? Meglio limitarle

Combattere il meteorismo a tavola con la giusta alimentazione

Meteorismo: ecco cosa mangiare

Il meteorismo è un disturbo caratterizzato da un'eccessiva presenza di gas all'interno dell'intestino, che provoca una spiacevole sensazione di tensione, dolore e gonfiore addominale. Le cause del meteorismo possono essere le più disparate, ma nel caso in cui esso sia dovuto ad errate abitudini alimentari, sarà necessario seguire poche e semplici regole per prevenire il fastidio o per evitare di accentuarlo.

La prima raccomandazione è quella di mangiare sempre con molta calma, masticando bene, a lungo e lentamente. In secondo luogo, sarebbe buona norma preferire portate semplici e non abbondanti ed evitare i cibi fritti o particolarmente grassi, le bevande zuccherate e gli alcolici.

È importante curare, anche, l’idratazione, consumando, frequentemente nell’arco della giornata ed a piccoli sorsi, acqua oligominerale a temperatura ambiente e preferibilmente lontano dai pasti.

Nel caso in cui il meteorismo sia indotto dall'incapacità di tollerare il glutine o il lattosio, la dieta dovrà, ovviamente e necessariamente, escludere qualsiasi alimento che contenga lattosio o glutine.

Per chi soffre di meteorismo, sarebbe opportuno limitare il consumo di alimenti potenzialmente flatogeni, quali legumi, patate, peperoni, crauti, cavolo, rapa, verza, cavolfiore, broccoli, frutta secca e semi oleosi, frutta essiccata e zuccherina, dolcificanti di sintesi.

Le fibre non dovrebbero essere mai completamente escluse, ma andrebbero inserite con gradualità e nella giusta proporzione, testando la propria individuale tollerabilità; potrebbe essere utile cuocere i vegetali, in modo tale da operare una loro parziale digestione ed alleggerire il lavoro della microflora enterica.

Da limitarsi è l’uso di spezie potenzialmente irritanti, quali pepe, peperoncino, paprika, noce moscata. D’altra parte, zenzero, dragoncello, coriandolo, cardamomo, anice, aneto, cumino, semi di finocchio, menta, mirtilli, mirto, sono da considerarsi, invece, degli ottimi rimedi per il meteorismo, grazie alle loro proprietà spasmolitiche e carminative.

Per concludere, come ogni piccolo disturbo, anche il meteorismo può essere decisamente meglio gestito evitando gli eccessi alimentari, la sedentarietà e seguendo un regolare stile di vita.



A cura di Roberta Madonna, Biologo Nutrizionista Specialista in Biochimica Clinica, dal 2008 si occupa di Nutrizione Umana Fisiopatologica, Dietetica Clinica, Nutrizione Sportiva ed Educazione Alimentare.
Profilo Linkedin di Roberta Madonna
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.

Profilo del medico - Roberta Madonna

Nome:
Roberta Madonna
Comune:
Santa Maria Capua Vetere
Telefono:
3409514668
Occupazione:
Biologo Nutrizionista Specialista in Biochimica Clinica
Contatti/Profili social:
email sito web


Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X