Per il pranzo della Befana provate la ricetta del risotto con pinoli e uvetta

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Per il pranzo della Befana provate la ricetta del risotto con pinoli e uvetta

05-01-2014 - scritto da Paola Perria

Un primo piatto ideale per concludere le festività natalizie

Il risotto ai pinoli e uvetta per l'Epifania è un primo squisito e raffinato, da provare!

Per il pranzo della Befana provate la ricetta del risotto con pinoli e uvetta La ricetta che vi proponiamo oggi è perfetta per l'ultima delle Festività natalizie: la Befana, o meglio, l'Epifania. Sia che decidiate di concludere con una cena per la notte del 5, o con un pranzo da offrire per il 6, il nostro risotto con pinoli e uvetta rappresenta un primo piatto ideale, raffinato quanto basta e decisamente "festivo". Inoltre si tratta di una ricetta che può anche aiutarvi a "far fuori" qualche avanzo dei lauti banchetti precedenti, ad esempio del buon brodo avanzato, un po' di spumante, per non parlare della frutta secca che in genere abbonda nelle case degli italiani proprio in questo periodo dell'anno. Questo risotto è facile da preparare, non è eccessivamente calorico (circa 500 calorie a porzione), è digeribile e delicato, perfetto a che per non affaticare troppo il nostro stomaco già alquanto "provato" dalle pietanze elaborate e grasse dei giorni precedenti. Ecco quali ingredienti ci servono per preparare questo squisito primo piatto della Befana.

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 g di riso (Carnaroli, possibilmente)
  • 1 litro di brodo di carne mista o, eventualmente, vegetale
  • 1 bicchiere di spumante brut o prosecco
  • 1 cipolla
  • 40 g di pinoli
  • 20 g di uvetta passa
  • Noce moscata
  • 50 g di burro

Preparazione:
Fate scaldare la pentola con il brodo e intanto mettete l'uvetta passa a rinvenire in poca acqua tiepida (basta un quarto d'ora). Sbucciate e affettate finemente la cipolla, fatela rosolare a fuoco dolce in una padella in cui avrete fatto fondere il burro. Scolate e strizzate l'uvetta e aggiungetela al trito di cipolla, al riso, ai pinoli e ad una spolverata di noce moscata. Mescolate e fate tostare il tutto per qualche minuto.

Prima di aggiungere il brodo caldo, sfumate il riso con il bicchiere di spumante. Una volta che l'alcool sia evaporato, potete versare un primo mestolo di brodo bollente, a cui aggiungerete, via via, altro liquido, quando vi accorgete che il riso si sta asciugando. Fate cuocere a fuoco medio per almeno 15-16 minuti, mescolando di tanto in tanto.

Prima che la cottura del risotto sia ultimata, aggiustate di sale assaggiando. Una volta che il riso sia cotto a puntino, mantecate solo con qualche fiocchetto di burro ma senza parmigiano, per esaltare il gusto delicato dell'uvetta e dei pinoli. Se, però, volete rendere più ricco questo primo piatto, potete aggiungere un po' di salsiccia durante la rosolatura della cipolla, oppure dell'altra frutta secca oltre ai pinoli, come nocciole o noci (o pistacchi) tritati. In ogni caso, sarà un successo!



Foto| via Pinterest
Categorie correlate:

Ricette




A cura di Paola Perria, Giornalista pubblicista iscritta all'Albo dal 2009, Master I livello in Gender Equality-Strategie per l’equità di Genere con tesi sulla medicina di genere.
Profilo Linkedin di Paola Perria
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X