10 consigli dietetici per un cuore in salute

10 consigli dietetici per un cuore in salute

14-04-2015 - scritto da Paola P.

Il cuore ha bisogno del giusto nutrimento per lavorare al meglio. Ecco cosa mangiare per prevenire o ridurre il rischio cardiovascolare.

I cibi sani che proteggono il cuore e la circolazione.

10 consigli dietetici per un cuore in salute

Il nostro cuore, o meglio, il suo stato di salute, è in buona parte conseguenza del nostro stile di vita. Se abbiamo la fortuna di nascere con un muscolo cardiaco in perfette condizioni, e questo è senza dubbio un ottimo punto di partenza, spetta solo a noi fare in modo che rimanga tale. Come si fa a proteggere la salute del nostro apparato cardiovascolare? Non è necessario essere dei cardiologi per saperlo, si tratta di semplici regole prudenziali di comportamento che tutti dovremmo seguire fin da giovani, tra cui:

  • fare moto (soprattutto aerobico) per mantenere entro livelli di guardia la pressione
  • evitare fumo e superalcolici (ma un bicchiere di buon vino a pasto non fa male)
  • tenere a bada lo stress
  • ma prima di tutto, mangiare bene

 

L’alimentazione, come diceva Ippocrate, padre della medicina occidentale, è la nostra prima cura, e questo discorso non cambia certo se parliamo di cuore, anzi! Il nostro principale muscolo, che lavora indefessamente 24 ore su 24, ha bisogno del giusto nutrimento, così come tutto l’apparato di vasi che permette la circolazione del sangue. Deve però trattarsi di un nutrimento giusto, di qualità. Altrimenti ciò che rischiamo, esagerando con  il consumo di cibi troppo ricchi di grassi saturi e tossine, è piuttosto di danneggiare questo prezioso organo.

 

Ecco, allora, un utile vademecum con 10 consigli alimentari adatti a tutti per preservare la salute del cuore:

  • Mantenere il proprio peso forma. Due o tre chili che vanno e vengono sono del tutto tollerabili, ma l’effetto yo-yo o il sovrappeso che aumenta con gli anni sono due fattori di rischio per la salute del cuore
  • Privilegiare i cibi di origine vegetale. Ortaggi, legumi e verdure in generale, ma anche grassi vegetali come quello extravergine d’oliva sono più ricchi di sostanze benefiche per cuore e circolazione, come vitamine e minerali con effetto antiossidante che prevengono le malattie cardiovascolari più comuni
  • Frutta e verdura in abbondanza nella dieta. Per le ragioni di cui sopra andrebbe come minimo rispettata la raccomandazione dell’OMS di consumare 5 porzioni al giorno di frutta verdura (da variare in base anche alla stagionalità)
  • Consumare più pesce. In particolare il pesce azzurro, trote e salmoni sono pesci amici del cuore perché contengono molti acidi grassi omega 3, grassi benefici perché in grado di abbassare il colesterolo “cattivo” LDL e i trigliceridi, e aumentare quello “buono” HDL
  • Ridurre il consumo di sale. Il sodio fa aumentare la pressione sanguigna, uno dei principali fattori di rischio per le malattie cardiache, pertanto occhio a non esagerare con questo condimento e attenzione soprattutto al sale occulto (quello presente nei formaggi, nei salumi, nello scatolame, persino in molti biscotti e prodotti da forno confezionati e nella pizza)
  • Ridurre il consumo di grassi. Ad esempio riducendo drasticamente le farciture e i condimenti a base di creme e salse grasse (come la besciamella), e di burro, mangiando meno cibi fritti e soprattutto limitando i prodotti alimentari industriali ricchi di grassi trans e idrogenati (e del nocivo olio di palma), si protegge la salute del cuore e si evita di “incrostare” i vasi di placche lipidiche
  • Ridurre i consumo di carni rosse e in generale di carni molto grasse. Ricche di colesterolo, queste carni liberano, per essere metabolizzate, anche molte scorie, tossine che alla lunga si accumulano e possono danneggiare anche il cuore, i vasi sanguigni e i reni
  • Consumare cibi ricchi di potassio. Questo oligoelemento è cruciale per regolare il meccanismo di contrazione e di dilatazione delle fibre muscolari. Lo troviamo nella frutta secca e nei semi oleosi (arachidi, nocciole, semi di sesamo e di zucca), nella frutta fresca (kiwi, banane, castagne, ribes, albicocche), nella verdura (fagiolini, lattuga, spinaci, finocchi), nella carne magra e nel pollame (tacchino, pollo, vitello), nei legumi, nel pesce azzurro
  • Consumare cibi ricchi di magnesio. Anche in questo caso parliamo di un minerale che è coinvolto nel processo di contrazione del muscolo cardiaco, e che si trova in cibi come le mandorle, i vegetali verdi (spinaci crudi, bietola, carciofi, insalata), i cereali integrali, il cioccolato extrafondente, i legumi, i crostacei e il pesce azzurro
  • Limitare gli alcolici. Il consiglio in questo caso è di limitarsi a un bicchiere di vino al giorno (a pasto) per le donne e di due per gli uomini, meglio se rosso (ricco di resveratrolo, un antiossidante amico del cuore). Tutto quanto ci faccia superare le dosi consigliate, e i superalcolici in particolare, sono invece un danno per il cuore e aumentano il fattore di rischio


A cura di Paola P.
ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+



Articoli che potrebbero interessarti

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Credits

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X