Ricette con i fiori: vellutata di primule profumata allo zafferano

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Ricette con i fiori: vellutata di primule profumata allo zafferano

10-05-2013 - scritto da Paola Perria

Una gustosa ricette per la primavera a base di fiori, leggera, fresca ed elegante

La ricetta della vellutata di primule con zafferano

Ricette con i fiori: vellutata di primule profumata allo zafferano In primavera è bello sperimentare in cucina, provare nuovi piatti e nuovi accostamenti alla ricerca di sintesi di gusto inedite e sorprendenti. Stupire il nostro palato con nuovi sapori è un bel modo per celebrare tutto ciò che la stagione primaverile incarna in termini di rinnovamento e di freschezza. Tutto ciò che sboccia, che nasce o ri-nasce in natura ci può stimolare, perché anche noi facciamo parte di quel grande processo di evoluzione costante che è la vita sulla terra. I cicli vitali che coinvolgono piante e animali sono gli stessi che possiamo sperimentare su di noi, in quanto organismi viventi, e questa appartenenza la percepiamo con particolare intensità proprio in primavera.

Ecco perché ciò che ci nutre diventa così importante, centrale nella nostra esistenza ancor più in questo momento dell'anno, quando sui banchi del mercato troviamo tutte le primizie più appetitose. Frutta e verdura novelle e deliziose, tra cui fragole, zucchini, patate, piselli e favette, nespole o carote sono di nuovo a nostra disposizione, ma non solo frutta e ortaggi porta con sé la primavera. Poco tempo fa vi avevamo invitato a provare la cucina a base di... fiori, per creare piatti diversi e delicati, belli da vedere e non solo buoni da gustare. Per questo, ecco una bella ricetta facile facile fatta con le primule, un bellissimo e comune fiore primaverile che molti di noi coltivano in terrazzi e giardini. Vediamo come preparare la gustosa vellutata alle primule profumata allo zafferano.

Ingredienti per 4 persone:


  • 40 fiori di primule gialle insieme a 8 foglie tenere (scegliete, ovviamente, dei fiori privi di antiparassitari, spontanei)
  • 8 dl di brodo di pollo già pronto
  • 6 fette di pancarrè
  • 1 vasetto di yogurt bianco magro
  • 1 cucchiaio di maizena
  • 1 tuorlo d'uovo
  • 1 bustina di zafferano di ottima qualità
  • 1 pizzico di pepe di cajenna (a piacere)

Preparazione:
Selezionate le foglioline delle primule e 8 bei fiorellini e teneteli da parte come guarnizione del piatto. Lavate le altre primule in acqua corrente, eliminate i gambi e cuocetele per circa 3 minuti nel brodo di pollo bollente, quindi spegnete e lasciate i fiori in infusione per una decina di minuti. Intanto, sciogliete la maizena in poca acqua e quindi in un mestolo di brodo caldo e aggiungetela all'infusione di primule riaccendo la fiamma fino a bollore. Mescolate, fare cuocere per altri 5 minuti e insaporite con il pepe di cajenna. Con un colino filtrate il brodo e unitevi il tuorlo d'uovo sbattuto, lo yogurt a temperatura ambiente e lo zafferano, mescolando bene per creare una crema omogenea. Dalle fette di pancarrè ricavate dei triangolini (o, se avete gli stampi adatti, dei fiorellini), e metteteli a tostare in forno. Versate la vostra vellutata nelle apposite fondine o nelle ciotole e guarnite ciascuna con le primule fresche e le foglioline. Servite con i crostini caldi per una meravigliosa cena light (la vellutata di primule ha solo 280 calorie per porzione) all'aperto con i vostri amici. Sarà un successone!
Categorie correlate:

Ricette




Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X