Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Storie di vita, coppia e attualità > Racconta la tua storia > Aiuto gioc d'azzardo
Segna Forum Come Letti

   

Aiuto gioc d'azzardo

Marco1234@
 

Non posso piu andare avanti cosi.. sono ormai 7anni 7anni!! Che vado avanti cosi
Mi sono ammalato con il gioco. Non riesco a smettere ogni mese mi brucio lo stipendio. E adesso sono 2 anni e mezzo che sto con una ragazza fantastica e mi chiedo pure perche lei stia con me.. dopo la separazione dei miei io sono rimasto solo. Mia madre scomparsa mio padre presente solo fisicamente. Non basta avere questa brutta malattia.. quel poco di buono che faccio si autodistrugge.. compro la macchina e si rompe o me la spaccano per derubarmi.avevo una ragazza per 2 anni e mezzo e scopro che mi tradiva..lavoro! e la ditta entra in difficoltà e lascia tutti a casa ben 3 aziende..e allora quel poco che ho lo gioco sperando in un colpaccio..ma se solo avessi messo da parte il50% di quello che mi sono giocato avrei si e no 30mila euro in banca..quando ho provato a parlarne sono stato solo aggredito.. ora mi trovo da solo con questa ragazza e sto rischiando di perderla..ma questo rischio non mi fa smettere di giocare. Lei è l'unica gioia che mi sta tenendo ancora in piedi e se solo gliene parlassi, magari non mi lascia ma cambierebbe il modo in cui mi guarda, visto che sto facendo i salti mortali per non fargli capire che non ho un euro..
Forse dovrei lasciarla almeno gli farei un favore.
Pero egoisticamente parlando a quel punto rimarrei solo e non so che fine farei.
Non so neanche perche scrivo su questo forum..forse un ultima spiaggia un aiuto da non so chi leggera..non lo so..penso solo che forse dovrei ammazzarmi almeno risolvo i problemi che ho e che sto creando..ma non ho le palle neanche per questo.

MIGLIOR COMMENTO
Centaurus
Citazione:
Originariamente Inviato da Marco1234@ Visualizza Messaggio
Non posso piu andare avanti cosi.. sono ormai 7anni 7anni!! Che vado avanti cosi
Mi sono ammalato con il gioco. Non riesco a smettere ogni mese mi brucio lo stipendio. E adesso sono 2 anni e mezzo che sto con una ragazza fantastica e mi chiedo pure perche lei stia con me.. dopo la separazione dei miei io sono rimasto solo. Mia madre scomparsa mio padre presente solo fisicamente. Non basta avere questa brutta malattia.. quel poco di buono che faccio si autodistrugge.. compro la macchina e si rompe o me la spaccano per derubarmi.avevo una ragazza per 2 anni e mezzo e scopro che mi tradiva..lavoro! e la ditta entra in difficoltà e lascia tutti a casa ben 3 aziende..e allora quel poco che ho lo gioco sperando in un colpaccio..ma se solo avessi messo da parte il50% di quello che mi sono giocato avrei si e no 30mila euro in banca..quando ho provato a parlarne sono stato solo aggredito.. ora mi trovo da solo con questa ragazza e sto rischiando di perderla..ma questo rischio non mi fa smettere di giocare. Lei è l'unica gioia che mi sta tenendo ancora in piedi e se solo gliene parlassi, magari non mi lascia ma cambierebbe il modo in cui mi guarda, visto che sto facendo i salti mortali per non fargli capire che non ho un euro..
Forse dovrei lasciarla almeno gli farei un favore.
Pero egoisticamente parlando a quel punto rimarrei solo e non so che fine farei.
Non so neanche perche scrivo su questo forum..forse un ultima spiaggia un aiuto da non so chi leggera..non lo so..penso solo che forse dovrei ammazzarmi almeno risolvo i problemi che ho e che sto creando..ma non ho le palle neanche per questo.
Ciao Marco1234@
Non sono forse la persona più competente nel poterti dare un aiuto concreto e immediato ma da quello che hai scritto qui la tua é una richiesta di aiuto e io, nel mio piccolo, posso solo suggerirti di rivolgerti ad un centro che si occupa di ludopatia. Già il riconoscere di avere un serio problema è il primo passo. Tanti invece imperterriti dilapidano tutti i loro averi incuranti non solo del male che fanno a se stessi ma anche di quello che fanno a chi gli sta accanto. Se questa ragazza che ora ti é accanto ti ama e tu credi possa aiutarti in un cammino di rinascita (perché si tratta anche di questo oltre che di disintossicazione), chiedi il suo aiuto e la sua comprensione ma solo se nel tuo profondo senti di voler davvero essere aiutato.
Purtroppo una persona a me molto vicina ha sofferto di ludopatia e non è stato semplice assistere alla sua autodistruzione ma per fortuna, quando si é reso conto che stava perdendo anche la famiglia, ha chiesto aiuto ad un centro e grazie all'aiuto ricevuto ne è uscito. Non é stato semplice visto il livello di dipendenza che questa persona aveva ma alla fine ce l'ha fatta.
Forza e coraggio e non arrenderti. Chiedi aiuto a persone competenti e specializzate. Lotta per riavere la tua vita. Il gioco non può essere una scorciatoia per la felicità, la ricchezza e la serenità o un anestetizzante contro le brutture del mondo perché nella stragrande maggioranza dei casi è esattamente l'opposto e ti può portare via tutto e anche di più se si finisce in brutti giri.
Se vuoi condivido la tua discussione con la sezione di psicologia nella speranza che qualcuno di più qualificato o con esperienze simili alla tua possa darti un parere o anche solo condividere la sua esperienza di vita (vissuta in prima persona o subita da chi aveva accanto). Dimmi tu.
Leggi altri commenti
Marco1234@
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Centaurus Visualizza Messaggio
Ciao Marco1234@
Non sono forse la persona più competente nel poterti dare un aiuto concreto e immediato ma da quello che hai scritto qui la tua é una richiesta di aiuto e io, nel mio piccolo, posso solo suggerirti di rivolgerti ad un centro che si occupa di ludopatia. Già il riconoscere di avere un serio problema è il primo passo. Tanti invece imperterriti dilapidano tutti i loro averi incuranti non solo del male che fanno a se stessi ma anche di quello che fanno a chi gli sta accanto. Se questa ragazza che ora ti é accanto ti ama e tu credi possa aiutarti in un cammino di rinascita (perché si tratta anche di questo oltre che di disintossicazione), chiedi il suo aiuto e la sua comprensione ma solo se nel tuo profondo senti di voler davvero essere aiutato.
Purtroppo una persona a me molto vicina ha sofferto di ludopatia e non è stato semplice assistere alla sua autodistruzione ma per fortuna, quando si é reso conto che stava perdendo anche la famiglia, ha chiesto aiuto ad un centro e grazie all'aiuto ricevuto ne è uscito. Non é stato semplice visto il livello di dipendenza che questa persona aveva ma alla fine ce l'ha fatta.
Forza e coraggio e non arrenderti. Chiedi aiuto a persone competenti e specializzate. Lotta per riavere la tua vita. Il gioco non può essere una scorciatoia per la felicità, la ricchezza e la serenità o un anestetizzante contro le brutture del mondo perché nella stragrande maggioranza dei casi è esattamente l'opposto e ti può portare via tutto e anche di più se si finisce in brutti giri.
Se vuoi condivido la tua discussione con la sezione di psicologia nella speranza che qualcuno di più qualificato o con esperienze simili alla tua possa darti un parere o anche solo condividere la sua esperienza di vita (vissuta in prima persona o subita da chi aveva accanto). Dimmi tu.
Ciao grazie per aver risposto..anche io avevo pensato di rivolgermi a questi centri, ma non ho avuto il coraggio di farlo..è comunque una vergogna per me essere caduto in questa trappola maledetta. Se condividi questo messaggio nella sezione psicologia io riesco a seguirlo?

coronado
 

Faccio veramente fatica ad entrare nel tuo punto di vista, io non amo il gioco e non ne ho nessuna attrazione, nessuna dipendenza distinguibile.
Però comprendo che tutto ciò non sia assolutamente di aiuto per la tua vita, sopratutto perchè alcune cose ti sono contrarie ed è facile trovarsi a divincolarsi nella malasorte ed usare il gioco come appiglio.
Un mio conoscente si è giocato il distributore di benzina (ben avviato) a forza di alimentare le slot machine.
Probabilmente la ragazza che hai conosciuto ti sarebbe di enorme aiuto, ma non è che ti devi nascondere da ciò che sei veramente in questo momento, sarà meglio tu le dica esattamente il tuo stato d'animo (e finanziario) prima che lo scopra da sola.
Certamente non sarà un gran viatico per una coppia, ma sappiamo che una menzogna sarà ben peggio.

Citazione:
se solo gliene parlassi, magari non mi lascia ma cambierebbe il modo in cui mi guarda
Ti guarderà forse esattamente per come sei, è inevitabile
Anche tu, però, ora che ne hai una completa coscenza del tuo stato, non puoi certo proseguire e persevarare con questa "malattia", insomma, hai un cervello pensante e uno specchio con cui guardartici dentro.
Condivido il mess. di Centaurus, non esitare a rivolgerti ad un centro specializzato, al più parlane con il tuo medico di base, ragionaci assieme; o col parroco della tua zona (da non sottovalutare) se hai questioni morali o bisogno di un approfondimento più introspettivo.

Marco1234@
 

Tu al posto mio riusciresti a farlo? Prova a metterti nei miei panno..è l'unica persona che ho ora come ora..e significherebbe restare solo..egoistico probabilmente..

coronado
 

Ok, puoi provare di " tenere separato un tuo aspetto della vita", ma riusciresti a farlo in qualsiasi momento e non lasciare trasparire la tua dipendenza?
Potrebbe anche essere uno stimolo per cercare di cambiare e usare (in modo buono) la ragazza come argine per contenerti nelle tue pulsioni ludiche.
Ma la condizione deve esserci nel momento in cui tu vuoi cambiare.
Un aforisma recita che:
<<La nostra forza è spesso fatta dalla debolezza che non intendiamo far trapelare a nessun costo>>
Riusciresti in questa condizione?, se si, potresti provare a tenere occulta la tua dipendenza; ma nello stesso tempo dovresti agire per dare un colpo di reni alla tua vita e prendere un nuovo corso.
In fondo non dovresti nemmeno dare conto a nessuno se non a te stesso!
Guarda, capisco benissimo che standone fuori è facile dare consigli << fai così, fai colà>> ma cosa posso dirti di più?
Considera che stai vivendo -paradossalmente- una situazione positiva, ovvero conosci una ragazza e questa ti sta facendo ponderare, ovvero è come se fosse uno specchio che riflette una immagine pessima del tuo stato; quale migliore occasione per soffermarsi e trarre conclusioni?
Pensaci: non è un "ombra" sul polmone, ma solo di smettere di giocare: basta, fine, chiuso, alt, stop, termine

Centaurus
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Marco1234@ Visualizza Messaggio
Ciao grazie per aver risposto..anche io avevo pensato di rivolgermi a questi centri, ma non ho avuto il coraggio di farlo..è comunque una vergogna per me essere caduto in questa trappola maledetta. Se condividi questo messaggio nella sezione psicologia io riesco a seguirlo?
Guarda, ti dico cosa sarebbe per me "vergognoso" (per come sono fatta e per come ragiono e mi rapporto alla vita): mi vergognerei se scoprissi di avere un problema e non lo affronterei per inerzia e per paura. Non c'è vergona alcuna nel riconoscere di avere un problema e non esiste vergogna nel chiedere aiuto.
Si la discussione la riusciresti a seguire perché resta qui in questa sezione ma al tempo stesso verrebbe visualizzata anche in quella di psicologia. Non viene spostata, solo condivisa. Se vuoi la condivido.

Citazione:
Originariamente Inviato da Marco1234@ Visualizza Messaggio
Tu al posto mio riusciresti a farlo? Prova a metterti nei miei panno..è l'unica persona che ho ora come ora..e significherebbe restare solo..egoistico probabilmente..
E chi lo stabilisce che resteresti solo? Vedi, un errore che si fa frequentemente é quello di pensare con la testa degli altri ma a volte ci si sbaglia alla grande. Certo, tu conosci la tua ragazza e noi no, ma è anche vero che le persone possono essere sorprendenti. Se poi alla capacità del singolo ci aggiungi anche un sentimento vero....beh, non darei per scontato che lei ti lascerebbe se conoscesse anche questo lato di te. Certo non sarebbe facile, potrebbe averne paura, potrebbe sentirsi inadeguata...e ci sta che si senta investita da una realtà che non immagina per te (e per lei), ma se al tempo stesso le chiedi aiuto e ti dimostri davvero intenzionato a lavorare su te stesso per uscirne... Poi oh, se dovesse lasciarti allora prendi questo abbandono come un ulteriore sprone per lottare per te stesso così che un giorno tu possa offrire te stesso a una donna che possa amarti e stimarti come un guerriero che ha lottato e vinto una dura guerra. Converti questo senso di vergogna che provi ora in un futuro senso di stima e orgoglio.

Marco1234@
 

Per quanto riguarda la condivisione per me va bene. Grazie..
La situazione è piu complicata..attualmente mi sono trasferito da lei..o meglio dai suoi..hanno.una casa grande e l'idea era di metter via per andare a convivere visto che abbiamo 27anni..se mi dovesse lasciare io sarei anche senza un tetto..quindi sarebbe molto piu difficile fare questo passo..probabilmente è da codardi o non so..so che la cosa giusta per me sarebbe parlarne con qualcuno che mi sta vicino..ovvero lei..allo stesso tempo non so che reazione avrebbe..

Marco1234@
 

Inoltre ve lo dico con esperienza..ahime... è piu facile dirsi che farsi..quando non trovi piu stimolo in quello che fai..quando una serata è bella fino a che non finisce..fai un gioco guardi un film ma alla fine..ridiventa tutto noioso..quando ti trovi a vederla sempre cosi..non riesci a smettere di entrare in quelle sale gioco..sperando chi sa cosa visto che penso che la gran parte sappia gia che sara piu quello che perderà che quello che vincerà..assurdo ma vero..uno si mette in testa di non farlo..è cosciente dei suoi errori e del danno che provocano..ma nonostate cio 1 2 mesi dopo..ci ricasca..e cosi senza neanche rendersene conto o forse si.. va avanti per anni..e il bello che poi queste maledette macchinette sembrano beccare i momenti giusti..perche non vinci nulla per 2 3 mesi poi vinci 1000 2000 euro poi nulla per mesi..fatte proprio per ammalarti..

Centaurus
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Marco1234@ Visualizza Messaggio
Per quanto riguarda la condivisione per me va bene. Grazie..
La situazione è piu complicata..attualmente mi sono trasferito da lei..o meglio dai suoi..hanno.una casa grande e l'idea era di metter via per andare a convivere visto che abbiamo 27anni..se mi dovesse lasciare io sarei anche senza un tetto..quindi sarebbe molto piu difficile fare questo passo..probabilmente è da codardi o non so..so che la cosa giusta per me sarebbe parlarne con qualcuno che mi sta vicino..ovvero lei..allo stesso tempo non so che reazione avrebbe..
La discussione è ora condivisa.

Certo la situazione è complicata. Ma considera che il diavolo fa le pentole e non i coperchi e prima o poi la tua reale situazione verrà a galla. Sta però a te decidere se farla venire a galla con umile dignità o con umiliante egoismo. In entrambi i casi il risultato ovviamente è incognito, ma per un giocatore dovrebbe essere "facile" giocarsela esattamente come si gioca la vita quando più o meno consapevole si autodistrugge (con lo Stato compiaciuto e arricchito alle spalle) gioca e si impoverisce nelle tasche e nello spirito.

coronado
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Centaurus Visualizza Messaggio
....considera che il diavolo fa le pentole e non i coperchi e prima o poi la tua reale situazione verrà a galla. Sta però a te decidere se farla venire a galla con umile dignità o con umiliante egoismo. .../... (con lo Stato compiaciuto e arricchito alle spalle)
Di un mio amico che conosco da 10 anni (e piuttosto bene,direi)sono venuto a sapere -in modo fortunoso e senza indagare- un fattaccio occorsogli 20 anni fa e che mi tenne nascosto, il bello è che ora io so e lui non sa che io so...
Questo per dire che tenere nascosto non ha molto senso perchè prima o poi si viene a sapere e di sicuro si verrà a conoscenza nel momento e modo peggiore.
Il vantaggio che hai è che puoi trovare il modo migliore e adatto per farglielo sapere; ... ovvero il male minore.
Quotissimo lo "Stato compiaciuto e arricchito" una vera schifezza!!!...fare soldi con le debolezze dei cittadini e pure incentivarli.
Marco: non sei in una bella situazione, anche perchè hai una seconda dipendenza, ovvero restare al coperto, ma così ti stai avvitando in una vita che ti annichilirà; ma nella tua zona è così difficile trovare un lavoro?, qualsiasi esso sia?: il lavoro porta anche il vantaggio di togliere tanti pensieri.

Marco1234@
 

Io ho sempre lavorato..è da quando ho 15anni che lavoro..e ora mi trovo pure con un contratto da1400euro e tra poco dovrebbero farmi il tempo indeterminato..ma questo non mi permette di smettere di giocare..è una malattia è come tale ti mangia sia che tu sia ricco sia che tu sia povero..per questo me ne voglio liberare..ti porta a comportarti come non sei..eviti di uscire per sei senza soldi..inventando scuse assurde..

coronado
 

Molto bene!, hai un lavoro e un amore in corso, mi sembra ci siano i presupposti per dare un senso positivo alla vita!
Hai pensato a: << cosa posso fare per scrollarmi di dosso questo problema?>>; in genere la nostra mente tende ad entrare in un loop di pensiero che esalta i problemi e risulta difficile uscirne (una specie di focus); non farti travolgere dai problemi pregressi (ormai sono passati) e cerca di valorizzare ciò che stai vivendo ora. Sforzati a pensare a qualcos'altro.
Capisco sia difficle mettere in pratica ma non essere passivo al problema.

Marco1234@
 

Alla fine mi sono fatto forza.. ne ho parlato con delle persone che considero la mia famiglia..non sono stato imputato e per me questo è molto importante..adesso hanno detto che posso contare su di loro e che insieme ne usciremo..sinceramente non potevo aspettarmi di meglio..ora un altro passo sara dirlo alla donna che amo..e sperare che anche lei mi stia vicino..sono veramente determinato a uscire da questa malattia..infatti ho intenzione di dare in mano a qualcuno di loro le mie entrate cosi da darmi solo i soldi giustificati..sara dura ma devo farcela..grazie a tutti voi che mi avete dato forza per parlare con loro..

Centaurus
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Marco1234@ Visualizza Messaggio
Alla fine mi sono fatto forza.. ne ho parlato con delle persone che considero la mia famiglia..non sono stato imputato e per me questo è molto importante..adesso hanno detto che posso contare su di loro e che insieme ne usciremo..sinceramente non potevo aspettarmi di meglio..ora un altro passo sara dirlo alla donna che amo..e sperare che anche lei mi stia vicino..sono veramente determinato a uscire da questa malattia..infatti ho intenzione di dare in mano a qualcuno di loro le mie entrate cosi da darmi solo i soldi giustificati..sara dura ma devo farcela..grazie a tutti voi che mi avete dato forza per parlare con loro..
Bravo! Forza e coraggio sempre. Sarà dura come lo é uscire da ogni dipendenza ma la differenza nella riuscita sta nella volontà e nella determinazione. Tu ne hai, anche di coraggio perché non sempre é facile riconoscere di avere un problema e attivarsi x chiedere aiuto.
Questo é già un primo passo importante ma oltre a questo appena ti senti pronto x lo step successivo, chiedi aiuto anche a figure professionali specializzate proprio in questo campo x scongiurare ricadute a breve tempo.
Anche le montagne più alte si scalano un passo alla volta fin su in vetta. Un passo alla volta arriverà i anche tu alla meta
Intanto ancora Bravo!

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 07:31 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X