Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Chirurgia maxillo-facciale > INVECCHIAMENTO E OSSA MASCELLARI
Segna Forum Come Letti

   

INVECCHIAMENTO E OSSA MASCELLARI

Carmen2013
 

Quando una persona con poco più di 20 anni subisce un intervento per dismorfosi, il risultato può modificarsi nel tempo?In altri termini, invecchiando, le ossa, riposizionate correttamente con l'operazione, possono modificarsi?

MIGLIOR COMMENTO
Dott. Ruffoni Diego
I mascellari possono essere modificati in fase di crescita, poi permane un continuo rimodellamento osseo con riassorbimento, ma si tratta molte volte di modificazioni impercettibili.
Dott. Ruffoni Diego
__________________
Dott. Ruffoni Diego
Odontoiatra
Studi:
Mozzo (BG) via Ambrosoli 9
Carnate (MI) Via S. D'Acquisto 14
ruffonidiego@virgilio.it
Tel 3476958181
Leggi altri commenti
Carmen2013
 

Grazie per la risposta Dr.Ruffoni.
A me un'ortodontista ha detto che ho avuto recidiva scheletrica perchè le ossa si sono modificate da quando avevo subito l'intervento ortognatico.D allora sono passati ben 20 anni, quindi ero più giovane di adesso che sono pur sempre giovane,ma non come allora.La diagnosi di recidiva scheletrica è stata poi confermata dal chirurgo maxillo- facciale.Per questo mi chiedevo se la recidiva abbia a che fare con l'invecchiamento. Vorrei capire la causa per la quale il risultato dell'intervento è andato in fumo, dovendo subire un nuovo intervento chirurgico.Grazie per la cortese risposta che vorrà darmi

Dott. Ruffoni Diego
 

Non conosco il suo caso e il tipo d'intervento, ma se un osso viene accorciato poi difficilmente si allunga spontaneamente superata la fine crescita, certamente se sono state aperte delle suture o delle distrazioni chirurgiche e poi non è stata attesa l'apposizione ossea si può incorrere a recidiva.
Dott. Ruffoni Diego

__________________
Dott. Ruffoni Diego
Odontoiatra
Studi:
Mozzo (BG) via Ambrosoli 9
Carnate (MI) Via S. D'Acquisto 14
ruffonidiego@virgilio.it
Tel 3476958181
Ti può interessare anche...
Cistite e candida? Fai il test e segui i consigli per il tuo benessere intimo!

Senso di pesantezza nella parte bassa dell'addome? Impellente bisogno di urinare? Prurito intimo?

Potrebbe trattarsi di cistite o candida, oppure delle due cose insieme.


SCOPRI QUI SE NE SOFFRI, ricevi i consigli utili per combatterle e le indicazioni sui rimedi a tua disposizione perché non diventino presenze ricorrenti nella tua vita.

Carmen2013
 

Buongiorno Dr.Ruffoni.Sono Carmen2013.
Il mio caso è questo. Venti anni fa, all'età di 23 anni, ho subito un intervento di osteotomia bimascellare perchè affetta da grave dismorfosi.Così riporta la cartella clinica dell'intervento.Si aggiunge anche il tipo di dismorfosi che avevo: terza classe scheletrica con openbite.
Fin qui tutto bene.L'intervento andò benissimo, occlusione perfetta.Credo che il passare degli anni mi abbia remato contro.Dall'intervento sono passati ben 20 anni.
Quest'estate mi sono capitate in mano delle fotografie del dopo intervento e ho notato..notato..che l'occlusione era cambiata perchè i denti non si chiudono più davanti ed è come se la mandibola girasse da un lato. Prima dell'intervento ero anche laterodeviante.
Ne ho parlato col dentista. Il dentista mi ha fatto visitare da un'ortodontista di sua conoscenza, la quale ha affermato che ero chiururgica, che forse occorreva l'espansione del palato, ma che comunque non era il suo campo. Dovevo recarmi dal chirurgo maxillo facciale perchè avevo avuto recidiva scheletrica.Mi sono recata in un ottimo reparto maxillo facciale, lo stesso in cui ero stata operata.Non ho trovato più gli stessi medici, ma so che l'equipe è validissima. Il medico mi ha visitata. Ha affermato che avevo avuto recidiva scheletrica, che bisognava procedere nuovamente. Quando gli ho domandato se l'intervento fosse alla mandibola ha risposto:"Come prima". La volta successiva ho portato impronte e lastre e sono stata messa in lista di attesa per un intervento di osteotomia bimascellare. Ecco, gentile dr.Ruffoni, questa è la mia storia. L'invecchiamente ha a che fare con la recidiva secondo lei?Al momento dell'intervento avevo 23 anni ed ora ne ho 42.Cosa è accaduto nel frattempo?Sono in ansia.Grazie, Carmen2013

Dott. Ruffoni Diego
 

Personalmente, non credo che sia ricresciuto osso che abbia allungato la sua mandibola, come del resto lo ritroviamo anche in letteratura altrimenti ci sarebbe un sistema che biologicamente permetterebbe di allungare anche i nani; penso che il quadro recidivo sia dentale, influenzato da una perdita di dimensione verticale forse dovuta alla perdita di qualche dente, lei negli ultimi 20 anni non si è mai sottoposta ad avulsioni o a qualche riabilitazione protesica?
Spesso ritroviamo nelle bocche edentule delle pseudo terze classi non originali date da una perdita di dimensione verticale e da una dislocazione anteriore dei condili con una rarefazione dei mascellari.
Dott. Ruffoni Diego

__________________
Dott. Ruffoni Diego
Odontoiatra
Studi:
Mozzo (BG) via Ambrosoli 9
Carnate (MI) Via S. D'Acquisto 14
ruffonidiego@virgilio.it
Tel 3476958181
Carmen2013
 

Mi mancano dure molari nell'arcata inferiore, un sesto ed un settimo.Il chirurgo però l'ha visto benissimo,anche dalle impronte.Grazie per la sua opinione, Carmen2013

Dott. Ruffoni Diego
 

Grazie a lei per aver confermato le mie supposizioni.
Dott. ruffoni Diego

__________________
Dott. Ruffoni Diego
Odontoiatra
Studi:
Mozzo (BG) via Ambrosoli 9
Carnate (MI) Via S. D'Acquisto 14
ruffonidiego@virgilio.it
Tel 3476958181
Carmen2013
 

ATTENZIONE.CONSIGLIO IMPORTANTISSIMO
Ciao a tutti.
Desidero darvi un consiglio disinteressato: fidatevi soltanto dei medici che vi hanno in cura, a meno che la persona che risponde al vostro quesito s'intenda approfonditamente delle problematiche maxillo-facciali.Se non se ne intende, meglio non ascoltare.
Vi raccomando questo perchè il mio dentista sulla mia malocclusione aveva un'opinione che poi si è rivelata essere errata. Gli esperti in materia mi hanno detto che ho bisogno di un intervento ortognatico. Per intendersi se un medico è solo odontoiatra e non ortodontista o chirurgo maxillo facciale, non può capirne di certe problematiche. Non per sua colpa per carità...Inoltre, se un medico non vede personalmente il Vs caso, non è che possa fare diagnosi..Siete tutti quanti d'accordo con me?
Ciao a tutti da Carmen2013

PS:Per il gentile Dr.Ruffoni. Mi perdoni egregio dr. ma sono sicura che un chirurgo maxillo-facciale della caratura del chirurgo maxillo-facciale che ha visitato me non possa essersi sbagliato. Mi rendo conto che lei,Dr.Ruffoni, non ha visto il mio caso clinico, che non è chirurgo e che 'da lontano'ha qualche difficoltà a fare diagnosi. La ringrazio comunque ugualmente per il suo parer.Carmen2013

Dott. Ruffoni Diego
 

Certamente ogni branca possiede un suo specialista, anche se l'odontoiatra è una figura che negli studi universitari compie una formazione completa attraverso un percorso di esami specialistici di ortodonzia, gnatologia, chirurgia maxillo-facciale, chirurgia generale e chirurgia speciale odontostomatologica, permettendogli di articolare tutte queste branche tra di loro.
Concordo che il suo dottore specialista in maxillo-facciale non si sia sbagliato, infatti non conoscendo il caso mi sono limitato a citare solamente delle supposizioni generiche citate nella letteratura, senza esprimere nessun parere in merito al trattamento del singolo caso.
Dott. Ruffoni Diego

__________________
Dott. Ruffoni Diego
Odontoiatra
Studi:
Mozzo (BG) via Ambrosoli 9
Carnate (MI) Via S. D'Acquisto 14
ruffonidiego@virgilio.it
Tel 3476958181
Carmen2013
 

Grazie Dr.Ruffoni.
Lei ha solo espresso un'opinione basata sulla sua esperienza però ammette di non poter fare diagnosi perchè si fa diagnosi guardando il paziente.
Ho capito da questa discussione che lei è un medico corretto e quindi in definitiva un bravo medico.Carmen2013

Dott. Ruffoni Diego
 

Grazie, le faccio tanti auguri per il suo prossimo intervento.
Dott. Ruffoni Diego

__________________
Dott. Ruffoni Diego
Odontoiatra
Studi:
Mozzo (BG) via Ambrosoli 9
Carnate (MI) Via S. D'Acquisto 14
ruffonidiego@virgilio.it
Tel 3476958181
Carmen2013
 

Grazie mille dr.Ruffoni, ma a volte mi prende l'ansia e mi chiedo se la diagnosi del chirurgo sia corretta...perchè mi sembra così strano dovere rifare l'intervento. Ma accadono cose così? Accade che una persona a distanza di anni debba essere rioperata? Grazie ancora, Carmen2013

Dott. Ruffoni Diego
 

Di norma le diagnosi sono supportate dagli accertamenti diagnostici, (Rx, ecc.) poi se da questi risultati si riscontra che è un caso chirurgico sbagliare è difficilissimo.
Comprendo la sua ansia, dopotutto è un intervento chirurgico non indifferente.
Dott. Ruffoni Diego

__________________
Dott. Ruffoni Diego
Odontoiatra
Studi:
Mozzo (BG) via Ambrosoli 9
Carnate (MI) Via S. D'Acquisto 14
ruffonidiego@virgilio.it
Tel 3476958181
Carmen2013
 

Buongiorno Dr.Ruffoni,
per ora la diagnosi è stata basata sull'esame clinico e sull'analisi dei calchi in gesso. Le rx sono state prescritte, ma non guardate.Ma mi pare che al chirurgo maxillo-facciale per capire cosa fare siano sufficiente le impronte e che le rx servano soprattutto prima dell'intervento. Comunque non credo che la diagnosi sia errata perchè il chirurgo era sicurissimo di quanto affermava e alla domanda del mio consorte'Ma allora l'intervento precedente è andato in fumo?' ha risposto che era brutto dirlo ma che era la verità.
Era troppo sicuro e soprattutto mi ha messa in lista per il bimascellare. Non è che mi abbia detto:'Bisogna vedere come è la situazione'. Ha parlato di intervento e basta con una convinzione che mi ha dato un po' d'ansia. Ha aggiunto che un tempo c'erano recidive perchè in mandibola ponevano fili metallici, ora utilizzano placche percui una recidiva è improbabilissima.Alla mia domanda se l'intervento fosse alla mandibola ha risposto:'Come prima, magari più veloce'. Ora l'intervento precedente è stato al mascellare superiore e alla mandibola. Poi, la volta dopo, guardando le impronte, mi ha messa in lista per un intervento di osteotomia bimascellare senza batter ciglio...Tale sicurezza gli sarà stata suggerita da qualcosa.E' vero che l'intervento non è indifferente, ma forse rispetto a 20 anni potrebbe risultare più leggero. Ero stata con il blocco intermascellare rigido per lunghi 50 giorni, alimentandomi con la classica cannuccia. Mi par che oggi il decorso sia leggermente diverso. La cosa che mi fa soffrire di più è che ho questo problema dai 10 anni di età. Quand'ero bambina e poco più he adolescente mi sono stati applicati vari trattamenti ortodontici(5 per la precisione), tra cui la classica maschera di Delair(non so come si scrive, so che mi duoleva molto portarla), ma poi a 23 anni sono stata operata, ottenendo un'occlusione che mi faceva sorridere alla vita. Dopo tanti anni(intercalati dagli alti e bassi della vita) mi sono accorta che l'occlusione era scorretta percui sono stata vista da dentista, ortodontista e su suggerimento di quest'ultima dal chirurgo.Sembra che debba portarmi dietro sempre lo stesso problema..Speriamo vada tutto bene con il prossimo intervento. Ma secondo lei, egregio Dr.Ruffoni, se il chirurgo era sicurissimo di quanto stava affermando, non può proprio essere che si sia sbagliato, vero?A me vengono gli attacchi d'ansia, anche perchè sono in attesa del tratt. ortod.prechirurgico.Grazie per la risposta che vorrà darmi.Carmen2013

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 19:49 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X