Filtri HEPA: come funzionano e quali vantaggi offrono

Filtri HEPA: come funzionano e quali vantaggi offrono

16-04-2018 - scritto da Paola Perria

Soprattutto per chi è affetto da allergie, i filtri HEPA per purificare l'aria possono rappresentare un reale vantaggio.

Trascorriamo il 90% della giornata in ambienti chiusi; ecco perché la qualità dell’aria ha una grande importanza.

 

Ah, casa dolce casa! Pensiamo al rientro da una lunga giornata trascorsa fuori dalle mura domestiche. Quella incomparabile sensazione di sicurezza e protezione che ci attende la pregustiamo già durante il tragitto di ritorno, quando affrettiamo il passo o pigiamo sull’acceleratore, sulla strada che ci riporta lì. A casa.

 

Eppure anche le nostre abitazioni, sebbene luoghi del cuore, nascondono un lato oscuro. L’inquinamento indoor è uno di questi.

 

Ci piace pensare che l’aria che respiriamo nelle nostre stanze sia la migliore possibile, in realtà potrebbe non essere così pura come vorremmo, nonostante facciamo le pulizie, cambiamo l’aria ogni mattina e usiamo prodotti sicuri. Malgrado tutte le attenzioni, l’aria che respiriamo potrebbe essere satura di sostanze potenzialmente dannose per la nostra salute e quella dei nostri cari, soprattutto dei bambini. Un’aria quasi nociva quanto quella delle città congestionate dal traffico. Non è un’esagerazione. Le particelle invisibili e tossiche che si disperdono nel microclima domestico sono veramente un’infinità.

 

Naso congestionato e starnuti a raffica sono tra i primi sintomi di allergie respiratorie, ma ci sono altri disturbi che sono ancora più subdoli perché non direttamente collegabili a questo tipo di reazioni allergiche. Facciamo qualche esempio. Quante volte ci è capitato di svegliarci con la testa pesante, il classico “cerchio” che non dà tregua per ore, oppure di avvertire un senso generale di malessere? Dopo una giornata trascorsa interamente tra le pareti di casa, non ci accade di sentirci spossati e sonnolenti come se avessimo addosso tutta la stanchezza del mondo? E che dire di quel prurito ricorrente, di quella pelle secca e desquamata che resta tale anche se la coccoliamo ogni giorno con creme nutrienti?

 

All’origine di tutto, potrebbe esserci proprio quell’inquinamento indoor tanto sconosciuto quanto pericoloso, soprattutto per le persone allergiche.

 

Ebbene, i filtri HEPA sono pensati proprio per purificare l’aria da tutte quelle scorie che non possono essere eliminate con strumenti tradizionali, tra cui polvere e acari. La tecnologia HEPA consente di ridurre la quantità di questi allergeni e sostanze inquinanti disperse nell’aria di casa e, di conseguenza, il contatto tra particelle sospese e mucose nasali e bronchiali che scatena l’irritazione delle vie aeree, l’infiammazione e le manifestazioni allergiche.

 

Ecco allora un piccolo elenco di sostanze che i filtri HEPA possono rilevare e rimuovere dall’atmosfera:

  • Formaldeide: sostanza che può essere rilasciata dai tessuti d’arredo, tra cui rivestimenti di divani e poltrone, tappeti, profumi per l’ambiente e candele aromatizzate
  • Carbonio: particelle derivate dalla combustione di legno o carbone usati per il funzionamento di stufe e caminetti
  • Composti organici volatili (COV): derivano dalla dispersione nell’aria di prodotti per la pulizia, deodoranti per ambienti, detergenti aggressivi, ma anche gas e fumi di fornelli o riscaldamento centralizzato
  • Muffe: si annidano negli angoli più umidi della casa, soprattutto in bagno, e propagano spore in grado di provocare reazioni allergiche o disturbi di vario tipo
  • Infine polvere, pollini provenienti dall’esterno, residui della decomposizione di pelle morta (persino la nostra!), peli di animali, feci di insetti e tutto ciò che ruota intorno al ciclo vitale degli “abitanti” della casa (inclusi quelli microscopici)

 

Trattamento dell’aria e inquinamento indoor sono argomenti attualissimi, e le malattie che possono essere riconducibili ad allergeni e inquinanti domestici, come la dermatite atopica e la rinite allergica, sono in aumento. C’è da crederci, se pensiamo che sulla superficie di un tappeto di un metro quadrato si annidano, tanto per fare un esempio, circa 100.000 acari!

 

L’essere umano trascorre il 90% della sua giornata in ambienti confinati, ecco allora che la qualità dell’aria assume una grande importanza, specie per chi è affetto da allergie. Da questo punto di vista, i filtri HEPA possono rappresentare un reale vantaggio.



A cura di Paola Perria, Giornalista pubblicista iscritta all'Albo dal 2009, Master I livello in Gender Equality-Strategie per l’equità di Genere con tesi sulla medicina di genere.
Profilo Linkedin di Paola Perria
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X