Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Apparato urinario e genitale maschile - Urologia > discussione unica: circoncisione/fimosi
Segna Forum Come Letti

   

discussione unica: circoncisione/fimosi

SimpleMan
 

FAQ SULLA CIRCONCISIONE

Cos’è la fimosi?
Per fimosi si intende un restringimento prepuziale, più precisamente, una condizione medica per la quale la pelle che avvolge il prepuzio di un uomo non riesce a scoprire completamente ed autonomamente il glande. La fimosi può essere di due tipi: congenita o acquisita.
Congenita quando fin dalla nascita e nei primi anni di vita si manifesta un restringimento prepuziale
Acquisita se si manifesta in età adulta in un uomo a causa di infiammazioni fungine o batteriche del glande o del prepuzio, oppure in seguito ad un lichen sclero-atrofico. In questi casi è solitamente necessaria l'operazione.
La fimosi, sia congenita che acquisita, si può dividere in due specie: serrata e non serrata.
La fimosi serrata si ha quando il restringimento è tale da impedire lo scoprimento del glande anche a pene flaccido, e in casi limite può anche portare difficoltà nell'urinare. La circoncisione è il rimedio più utilizzato.
La fimosi non serrata invece si ha quando non si riesce a scoprire il glande a pene eretto o ci si riesce solo parzialmente. La forzatura nello scoprimento del glande può provocare un effetto molto più grave, chiamato parafimosi, in cui non si riesce più a ricoprire il glande e che comporta uno strangolamento dello stesso. In questo caso è necessario un intervento d'urgenza.

Ho scoperto di essere affetto da fimosi, come devo comportarmi?
Per prima cosa vai dal tuo medico curante, il quale ti prescriverà una visita da uno specialista (andrologo o urologo). Fatta la visita sarà lo specialista a spiegarti quella che dovrà essere fatto per risolvere il problema.

In cosa consiste la visita specialistica?
Di solito si fa per prima cosa un colloquio in cui lo specialista ti farà diverse domande per capire qual’è il problema. Poi si passa alla visita vera e propria che consisterà in un tentativo di scoprire il glande e di verificare anche la situazione del frenulo (il filetto).

Cos’è la circoncisione?
La circoncisione consiste nell’asportazione, totale o parziale, del prepuzio. Nel caso della circoncisione totale il glande rimane sempre scoperto, anche allo stato flaccido. Nella parziale (postectomia) il glande allo stato flaccido può rimanere in parte coperto.

Ci sono metodi alternativi alla circoncisione per correggere la fimosi?
Sì, qualcuno c’è. Si parla di applicazione di alcune creme elasticizzanti e il ricorso alla ginnastica prepuziale, ossia forzare con molta cautela lo scoprimento del glande. Tuttavia, questi metodi sono utilizzabili in rarissimi casi, per esempio in tenerissima età e in caso di fimosi lievissime. Il ricorso a questi metodi in casi non idonei potrebbe essere controproducente.

È vero che la postectomia spesso non è risolutiva?
Sì, può capitare che una fimosi non si riesca a correggere con una postectomia, e che ci si debba poi sottoporre ad un secondo intervento di circoncisione totale. Per questo di solito si consiglia di ricorrere direttamente alla circoncisione totale, sicuramente risolutiva.

Oltre alla fimosi, soffro anche di ipersensibilità del glande. Dopo la circoncisione, questo potrebbe crearmi dei fastidi visto che rimarrebbe sempre scoperto?
I primi tempi senza dubbio sì. Ma la circoncisione è anche la cura per l’ipersensibilità: rimanendo sempre scoperto, il glande avvia un processo chiamato di cheratinizzazione che porterà il glande ad inspessirsi e a desensibilizzarsi, arrivando a non avvertire nessun tipo di fastidio.

Quando può durare il processo di desensibilizzazione del glande?
Dipende da molte cose. Ogni caso fa storia a sé. Dipende soprattutto da quanto tempo è rimasto coperto. Può metterci una settimana come qualche mese. L’importante è capire che in ogni caso è solo questione di tempo.

Quanto tempo passa dalla visita specialistica al giorno dell’intervento?
Con il servizio sanitario nazionale dipende da struttura a struttura. Non c’è una tempistica standard. Mediamente però si parla di uno o due mesi.

L’intervento si fa in anestesia totale o locale?
Generalmente si esegue in anestesia locale, a volte con una lieve sedazione, e in regime di day hospital. In rari casi si esegue in anestesia totale, di solito quando il paziente è molto giovane.

È doloroso l’intervento in anestesia locale?
No, non si sente nessun dolore. Si può sentire casomai qualche pressione sulla pelle, ma il dolore non si sente. L’unica cosa che può fare un po’ male sono le punture per l’anestesia, ma passa subito pure quello.

Dove vengono effettuate le punture dell’anestesia?
Vengono fatte alla base del pene, in alcuni casi anche sul glande.

Quanto dura l’intervento?
Solitamente dura tra i 30 e i 45 minuti.

Dopo l’intervento cosa dovrò fare?
Sarà lo stesso chirurgo a spiegare la terapia da seguire. Spesso le terapie differiscono da chirurgo a chirurgo. In genere si parla di una settimana di terapia antibiotica e l’applicazione, due o tre volte al giorno, di una pomata come il Betadine o Gentalyn Beta, e lavaggi in soluzione o di euclorina o di amuchina.

Dopo l’intervento, l’aspetto del mio pene sarà tanto tumefatto?
Inutile mentire, i primi giorni non sarà un bello spettacolo. Ma basta essere preparati e superare le prime due o tre volte, poi andrà sempre meglio. La fase critica da questo punto di vista sono i primi due o tre giorni. Per favorire il riassorbimento dei gonfiori, si usa tenere il pene aderente all’addome, all’insù, per i primi tempi. Per rendere più agevole questa posizione del pene spesso si consiglia l’uso di biancheria intima aderente.

Dopo l'intervento potrò subito tornare allo svolgimento delle normali attività, o avrò delle limitazioni?
Nella maggior parte dei casi i dolori e i fastidi sono più che sopportabili, tanto da consentire di camminare tranquillamente, e di guidare. È comunque consigliabile ricorrere a due o tre giorni di assoluto riposo a letto, con periodiche applicazioni di ghiaccio per favorire lo sgonfiamento e per alleviare anche il dolore. Per l'attività fisica si parla di circa tre settimane, ma anche qui dipende dal decorso ed è meglio sempre aspettare il via libera del medico.

Cosa posso fare per far diminuire il fastidio al glande finché non si desensibilizza?
Alcuni ricorrono a pomate anestetiche, ma nella maggior parte dei casi è sufficiente tenere il pene coperto con le garze per rendere il fastidio più che sopportabile.

I punti cadranno da soli o dovranno essere tolti?
Di solito i punti che vengono applicati sono quelli a lento riassorbimento, che cadono da soli tra le due e le quattro settimane dopo l’intervento.

Dopo quattro settimane mi sono ancora rimasti alcuni punti, cosa devo fare?
Niente, portare pazienza perché prima o poi cadranno. Succede che alcuni punti vengano riassorbiti più lentamente rispetto ad altri. Se la ferita è rimarginata e proprio non si resiste più, li si può far togliere comunque da un medico, e non da soli.

Dopo quanto tempo ci si potrà masturbare, o tornare alla normale attività sessuale?
Indicativamente dopo un mese. Poi, come già detto, ogni caso fa storia a sé. Se non ci si sente pronti è sempre meglio aspettare anche una settimana in più ma essere sicuri di non rovinare il lavoro del chirurgo.

Dopo più di un mese ho ancora qualche gonfiore, devo preoccuparmi?
No. Alcuni gonfiori post operatori possono metterci anche dei mesi per riassorbirsi totalmente. È perfettamente normale. Nella stragrande maggioranza dei casi, tali gonfiori sono comunque lievi e non fastidiosi, solo un po’ antiestetici.

Per la masturbazione sarà necessario ricorrere ad un ************?
Necessario no, utile sì. Quasi sempre, rimane qualche millimetro di pelle con cui masturbarsi, ma con un ************ la masturbazione è molto più agevole e soprattutto più appagante. Bisognerà ricominciare a scoprirsi.

La desensibilizzazione del glande porterà ad una diminuzione del piacere?
No. La sensibilità che si perde è quella che da fastidio, non quella che da piacere. Anzi, dopo l’intervento è opinione diffusa che il piacere aumenti, non essendoci più il prepuzio a tenere perennemente coperto il glande e a fargli da barriera.

MIGLIOR COMMENTO
Dr. Guglielmo Rottigni
Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da alex18

altra cosa, chi è stato a Bologna quale equipe urologica mi consiglia?
Sant'Orsola,Maggiore, o altro?
grazie
Uno qualsiasi. E' un trattamento in day hospital praticato in qualunque ospedale senza complicazioni. (Quando lo feci io entri alle 9 e alle 10 me ne andai a casa).

Buona vita

Guglielmo
__________________
"Qual'è la definizione di "follia"? E' il ripetere continuamente la stessa azione, e aspettarsi un risultato diverso.
Se è così, tutti noi siamo folli".

Da: "Il denaro non dorme mai".

Dott. Guglielmo Rottigni
Psicologo
Ordine Psicologi Lombardia n° 10126
Leggi altri commenti
xDraGoNxAnGeLx
 

premetto ke sn stato circonciso da un giorno, e ho avuto 7 punti
il dottore mi ha raccomandato di evitare l'erezione per 1 mese ma come si fa? è pressochè impossibile visto ke sn fidanzato e posso evitare il rapporto sessuale ma x me è impossibile evitare l'erezione...dovrei proprio evitare completamente la mia ragazza?
premetto ke ho quasi 16 anni e ke mi sveglio anke ogni mattina col pene eretto (stamattina è successo e al primo stimolo di erezione ho sentito un grosso dolore poi s è fermato x fortuna)
cm devo fare x evitare l'erezione?
ke ne so...esiste qualche pillola? oppure qlc altro metodo?
vi ringrazio anticipatamente

angel.lio
 

eh eh eh...so di cosa stai parlando...quando sono stato operato, nelle settimane successive di degenza, vedevo le stelle ogni mattina...immagina che una notte per la disperazione ho dormito in ginocchio...inutile dirti la scomodità...

Cmq, se non sbaglio, sentivo dire da queste parti che ci sono delle gocce che permettono di evitare le erezioni...cmq, anche se ti viene l'erezione, non è che muori, senti solo un po di dolore...

cmq, lascio il testimone a chi ne sa più di me... see you!

xDraGoNxAnGeLx
 

esistono o no queste gocce...?
anke perkè vorrei continuare ad uscire (solamente) cn la mia ragazza e vorrei evitare quell'enorme dolore mattutino...

Guapo
 

Ciao, io sono stato circonciso 2 giorni fa. Sembra tutto a posto. Il dottore mi ha detto che se mi viene un'erezione potrei bestemmiare in turco. A parte questo con la circoncisione si ha effettivamente una perdità o comunque riduzione della sensibilità?Io ho fatto una circoncisione parziale. Grazie in anticipo a chi mi risponderà. Guapo

vanessagleason
 

non ce la fai a tenerti un po il dolore?

maxx
 

sì guapo, la sensibilità si ridurrà nelle zone che rimangono scoperte
io mi sn circonsico circa 10 gg fa e in effetti sento già meno

disperato76
 

scusate la domanda banale...,ma siete tutti ebrei che vi fate circoncidere??? o c'e' qualche altra ragione per cui lo si fa???

Guapo
 

Grazie Maxx effettivamente non sento più niente lì sotto. A parte il babbio mi sa che diventerò un maratoneta del sesso grazie alla circoncisione!XDisperato Non sono ebreo ma mi sono dovuto operare perchè avevo una leggera fimosi non serrata

Draghetto
 

ciao a tutti..sono nuovo..io mi sono operato oggi a mezzogiorno..ho fatto la circoncisione radicale..per ora tutto apposto...spero di non dover bestemmiare domani mattina...

Xanatos
 

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da disperato76

scusate la domanda banale...,ma siete tutti ebrei che vi fate circoncidere??? o c'e' qualche altra ragione per cui lo si fa???

In genere la si fa per curare la fimosi(in parole spicciole il pisello non si scappella oppure ci si riesce ma con dolore e cmq la pelle del prepuzio non è elastica)


Cmq da circonciso posso dire che è veramente una svolta soprattutto dal punto di vista dell'igiene!

master
 

Allora per quanto riguarda il dolore ,esistono gocce di bromuro ,ma vanno chieste esclusivamente al dottore operante,ma queste vengono precritte giusto per il primo e secondo giorno, ildolore simile ad un anello di spine scomparirà nel giro di 10 gg massimo quello che ti raccomando è di fare una ottimo lavaggio ,dato che migliore è la disinfettazione prima scompariranno i dolori

xDraGoNxAnGeLx
 

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da disperato76

scusate la domanda banale...,ma siete tutti ebrei che vi fate circoncidere??? o c'e' qualche altra ragione per cui lo si fa???

beh quando avevo il pene in erezione nn avvertivo nessun tipo di dolore, solo ke avendo rapporto sessuale sentivo come se la pelle mi "tirasse" la cappella e il ke mi dava molto fastidio quindi ho preferito circoncidermi...

edo
 

ciao ragazzi,io sono stato circonciso venti giorni fa e ora che i punti cominciano a cadere posso finalmente avere un'erezione senza dolori..xò oggi ho avuto un problema:durante l'erezione mi sono ritrovato il frenulo(il filettino che tiene la pelle attaccata)un pò insanguinato.è normale?non c'è il rischio che sistacchi?è molto sottile..o forse bisognava già tagliarlo durante l'intervento?se qualcuno sa qualcosa risponda grazie!!!!

Draghetto
 

che sappia io durante l'intervento avrebbero dovuto sistemartelo..io sono circonciso da due giorni e vedo che li dove cera il frenulo hanno operato tanto che ho due punti proprio li..forse lo hanno ricostruito e allungato, visto che era corto già da prima..

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 18:24 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X