Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Apparato urinario e genitale maschile - Urologia > La Ritenzione Urinaria: definizione e classificazione
Segna Forum Come Letti

   

La Ritenzione Urinaria: definizione e classificazione

Dr. Gaetano Mazzone
 

Per Ritenzione Urinaria si intende fondamentalmente la presenza di variabile residuo vescicale post-minzionale, con sovradistensione vescicale.
Questo avviene per affezioni urologiche assimilabili nel gruppo delle “ostruzioni cervico-uretrali”: malattie che coinvolgono la vescica, il collo vescicale, la prostata, l’uretra quindi malattia del collo vescicale, ipertrofia prostatica tumorale e non, stenosi uretrale, vescica neurologica, fimosi serrata, cistocele marcato nella donna etc.
Il progressivo aumento del residuo vescicale post-minzionale determinando riduzione del volume urinario emesso, si comporta come un ostacolo allo scarico di ambedue i reni causando una dilatazione delle vie escretrici (calici, bacinetto, ureteri) configurandosi così una ureteroidronefrosi, fino all’arresto, nei casi inveterati e gravi, della filtrazione renale e quindi una insufficienza renale.
La Ritenzione Urinaria viene quindi distinta in:
- Ritenzione Urinaria Acuta, quando avviene improvvisamente ad esempio per congestione acuta di una prostata ipertrofica o per un calcolo uretrale;
- Ritenzione Urinaria Cronica, quando invece il paziente presenta un residuo post-minzionale che aumenta in quantità nel tempo;
Quest’ultima viene distinta in:
- Ritenzione Urinaria Cronica Incompleta, quando viene comunque emesso un volume urinario, anche esiguo;
- Ritenzione Urinaria Cronica Completa, quando non viene più emesso alcun volume urinario, dopo un periodo di ritenzione cronica incompleta;
In quest’ultimo caso è facile assistere ad un fenomeno definito “iscuria paradossa” che consiste in un gocciolamento continuo involontario di urina dal meato uretrale esterno a causa della sovradistensione vescicale.
La terapia della Ritenzione Urinaria è risolvibile chirurgicamente nella maggior parte dei casi.

__________________
Dr Gaetano Mazzone
Specialista in Urologia - Catania, Siracusa
Humanitas - Centro Catanese di Oncologia
Per contatti e sedi di attività : www.urologiamazzone.com

 
L'avatar di Dr. Gaetano Mazzone
Dr. Gaetano Mazzone
Nel forum da: Apr 2012
Località: Catania, Siracusa
Messaggi: 317
MIGLIOR COMMENTO
franci991
Veramente interessante! Grazie mille per l'informazione! =)
Leggi altri commenti
Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dr. Andrea Militello

Dr. Andrea Militello
Nome:
Andrea Militello
Comune:
Roma, Milano, Cosenza, Viterbo e L'Aquila
Professione:
Medico Chirurgo, Specialista in Urologia e Andrologia
Specializzazione:
Urologia, Andrologia
Contatti/Profili social:
sito web facebook
Domanda al medico
Dr. Militello, l'eiaculazione precoce può avere ripercussioni importanti sulla vita sessuale di coppia. Ci sono rimedi per contrastare questo disturbo? Quali sono?
Sicuramente è un disturbo importante nella vita di coppia. Possibilità di contrastare il fenomeno ci sono a livello locale, attraverso desensibilizzanti sotto forma di spray o creme. Si può anche ricorrere a piccoli interventi chirurgici, nel caso ci siano cause predisponenti come il frenulo corto. Ci sono anche farmaci orali che hanno la finalità di aumentare la serotonina, (neuromodulatore che gestisce il riflesso eiaculatorio), ma anche nutraceutici contenenti la griffonia e il triptofano. È chiaro che la componente emozionale e psicologica può giocare un ruolo importante. Per questo motivo, il supporto con un sessuologo clinico potrebbe diventare indispensabile. Leggi tutto
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 18:09 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X