Forum | ForumSalute.it

Forum | ForumSalute.it (https://www.forumsalute.it/community/index.php)
-   Malattie della tiroide (https://www.forumsalute.it/community/forum_55_malattie_della_tiroide_1.html)
-   -   Morbo di Basedow/Esoftalmo (https://www.forumsalute.it/community/forum_55_malattie_della_tiroide/thrd_75050_morbo_di_basedow_esoftalmo_0.html)

Bea* 15-09-2006 17:58 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
Ciao a tutti, mi chiamo Beatrice e sono la moderatrice di questa ormai mitica discussione, nata per fornire un luogo d’incontro a tutte le persone che sono affette dal morbo di Basedow (o malattia di Graves).


L’autrice del primo post è stata Dhalia, che nel settembre 2006 scriveva:

“Ciao a tutti. Ho deciso di aprire questo nuovo post per venire incontro a tutte le persone che vogliono confrontare la propria esperienza con gli altri. Propongo di inserire il vostro percorso e aggiornarlo ogni volta che ci sono delle novità. Spero, in questo modo, di venire incontro specialmente ai nuovi arrivati che cercano di capire di più sulla propria malattia.”

Di esperienze se ne sono susseguite tante e dopo oltre quattro anni il thread è più attivo che mai. Qui possiamo raccontare le nostre storie e i nostri percorsi di cura, sostenendoci l’un l’altro nei momenti difficili e gioendo insieme per ogni notizia positiva. Per guarire dal Basedow servono medici e medicine, ma è importante anche riuscire ad affrontare la malattia con lo spirito giusto e questo risulta certamente più facile attraverso il confronto e lo scambio di informazioni con chi condivide i nostri stessi problemi.
Iniziamo quindi con lo spiegare quali sono le caratteristiche del morbo di Basedow, i suoi sintomi e le possibili cure, nelle pagine successive lasceremo invece spazio al dialogo tra i diretti interessati (i messaggi più recenti sono nelle ultime pagine)

Il morbo di Basedow rappresenta la principale causa di ipertiroidismo ed è una malattia autoimmune organo-specifica. Questo significa che il corpo di un basedowiano produce anticorpi che, anziché rivolgersi contro minacce esterne, attaccano l’organismo stesso e in particolar modo la tiroide, impedendole di funzionare correttamente.
I principali responsabili dell’ipertiroidismo sono gli anticorpi antirecettore del Tsh, che “ingannano” l’ipofisi (produttrice del Tsh) e fanno in modo che questa invii alla tiroide un segnale errato, stimolandola così a lavorare più del necessario. Prima di prendercela con la nostra tiroide capricciosa dovremmo quindi ricordarci che lei non è la responsabile dei nostri disturbi ma soltanto la vittima di un sistema immunitario impazzito!

DIAGNOSI
Di solito per diagnosticare il Basedow sono sufficienti delle semplici analisi del sangue che tipicamente mostrano la presenza di autoanticorpi – in particolar modo gli antirecettore del Tsh (TRAb), ma spesso anche antitireoglobulina (AbTg) e antiperossidasi tiroidea (AbTPO) – e una situazione in cui Ft3 e Ft4 alti si accompagnano a Tsh basso o addirittura indosabile (cioè pari a 0). Anche l’ecografia può essere utile nella diagnosi in quanto la tiroide colpita da Basedow solitamente si presenta ingrossata e fortemente vascolarizzata; talvolta sono inoltre presenti noduli che è bene tenere sotto controllo. Meno frequentemente si esegue anche una scintigrafia tiroidea con una piccola dose di sostanza radioattiva che, fissandosi sulla ghiandola, ne mostra il funzionamento e permette di distinguere con maggior certezza le varie forme di ipertiroidismo.
Come molti di noi hanno potuto sperimentare sulla propria pelle, però, arrivare a una diagnosi non è sempre facile in quanto i sintomi del Basedow possono venire confusi con quelli di altre patologie o addirittura con uno stato di stress scollegato da reali problemi di salute. Sebbene siano sufficienti pochi esami non invasivi può quindi capitare di trascorrere mesi o addirittura anni interi in una situazione di incertezza e di malessere diffuso, senza arrivare a capire che la causa di tutto è un malfunzionamento della tiroide. Questo accade principalmente nel caso in cui la malattia esordisca gradualmente – sempre che il medico non abbia l’ispirazione giusta –, mentre è molto più raro nel caso in cui il Basedow scoppi con forza dirompente provocando una crisi tireotossica (nota anche come tempesta tiroidea).

SINTOMI
Ogni persona è diversa dalle altre e il Basedow si può presentare con mille facce diverse; sebbene i basedowiani non manifestino tutti gli stessi sintomi può comunque essere utile fare una lista dei più comuni:
- aumento dell’appetito, che spesso però si accompagna a un dimagrimento in quanto il Basedow accelera il metabolismo e quindi fa bruciare più calorie di quante non se ne introducano (c’è però anche una forma della malattia, nota come Basedow grasso, che si caratterizza per un aumento del peso corporeo)
- gozzo, cioè aumento del volume della tiroide, che può essere visibile anche esternamente come gonfiore alla base del collo
- esoftalmo, cioè protrusione degli occhi fuori dalle orbite.
- secchezza oculare, sensazione di sabbia negli occhi (in altri casi, al contrario, si ha un aumento della lacrimazione). Questi sintomi possono essere legati alla comparsa dell’esoftalmo, ma possono anche essere indipendenti da esso
- tachicardia ed extrasistole
- tremori, soprattutto alle mani e alle palpebre
- sudorazione eccessiva
- fragilità di capelli e unghie
- irregolarità mestruali fino all’amenorrea
- diarrea
- debolezza muscolare
- temperatura corporea più alta della norma
- intolleranza al caldo
- insonnia
- emotività eccessiva
- sbalzi di umore
- nervosismo, irritabilità, inquietudine immotivata
-ansia
- depressione

TERAPIA FARMACOLOGICA
Subito dopo la diagnosi del morbaccio normalmente si inizia la cura con il Tapazole, un farmaco in grado di ridurre la quantità di ormoni tiroidei circolanti e di ristabilire quindi un corretto equilibrio ormonale. Talvolta si ricorre ad un altro farmaco, il Propycil, che agisce in modo simile ma si basa su un principio attivo differente e può essere preferito in caso di recidiva che non si riesca a controllare con il Tapazole oppure in caso di gravidanza e allattamento (sembra che il Propycil passi in misura minore attraverso la placenta e il latte materno). Il Propycil non è in vendita in Italia ma può essere acquistato in Vaticano, in Svizzera o presso varie farmacie internazionali.
La cura farmacologica inizia solitamente con una dose di attacco piuttosto alta – sempre calibrata sulle esigenze dello specifico paziente – che viene poi scalata gradualmente. Nelle prime fasi della malattia spesso vengono prescritti anche betabloccanti per tenere sottocontrollo la tachicardia, lacrime artificiali per ovviare ai problemi di secchezza oculare e talvolta, in presenza di esoftalmo, anche cortisonici.
Attualmente la maggior parte degli endocrinologi è concorde nel ritenere che la probabilità di guarigione definitiva aumenti se il dosaggio di Tapazole (o Propycil) viene scalato con molta gradualità e se la cura si protrae per almeno 12-18 mesi, anche nel caso in cui la remissione sia più precoce. Durante la cura farmacologica è bene sottoporsi periodicamente ad analisi del sangue per verificare non solo l’andamento degli ormoni tiroidei ma anche la funzionalità epatica e l’emocromo. Fra gli effetti collaterali più temibili – ma comunque molto rari – dei farmaci per la cura del Basedow compaiono infatti problemi al fegato e agranulocitosi (drastica riduzione dei globuli bianchi), che se trascurati possono creare problemi anche molto seri.

RECIDIVE E SOLUZIONI DEFINITIVE
Purtroppo i farmaci attualmente disponibili non sempre risultano efficaci nella cura del Basedow. La percentuale di basedowiani che riesce a raggiungere una guarigione definitiva attraverso il Tapazole (o il Propycil) si aggira attorno al 30%, con il ritorno ad uno stato di perfetto eutiroidismo – cioè di funzionamento normale della tiroide – o un passaggio spontaneo all’ipotiroidismo, che comunque è più facilmente curabile e gestibile.
Nella restante parte dei casi dopo periodi più o meno lunghi di remissione si verificano recidive e in tale circostanza, superato il primo momento di sconforto dovuto alle speranze deluse, è bene iniziare a pensare ad una soluzione definitiva. Niente vieta di tentare un altro ciclo di cura (a meno che non si risulti intolleranti al Tapazole e al Propycil), ma oggi la maggior parte degli endocrinologi è concorde nel consigliare di non assumere tali farmaci per oltre 2-3 anni. Ciò è dovuto al livello di tossicità che queste medicine possono avere per l’organismo, ma anche al fatto che le probabilità di una guarigione definitiva diminuiscono esponenzialmente ogni volta che si verifica una recidiva.
Le soluzioni definitive a disposizione dei basedowiani sono due, entrambe piuttosto drastiche in quanto non agiscono contro la causa primaria del morbo – cioè gli autoanticorpi – bensì contro la “vittima” – cioè la tiroide – il cui funzionamento viene azzerato e sostituito dall’Eutirox, che è ormone tiroideo sintetico identico a quello naturale. Sebbene le alternative, cioè l’intervento e l’ablazione con radioiodio, risultino ad una prima impressione ben poco attraenti, sono entrambe soluzioni molto valide e meno “invasive” di quanto possano apparire. E’ del tutto lecito e comprensibile avere paura di eliminare un organo importante quale la tiroide, ma per esperienza personale posso assicurarvi che senza di essa si può tornare a condurre una vita completamente normale!
Per informazioni più dettagliate vi consiglio di consultare all’interno di forumsalute le discussioni specifiche dedicate all’operazione chirurgica (http://www.forumsalute.it/community/...ectomia_1.html)
e allo iodio radioattivo (http://www.forumsalute.it/community/...erienze_1.html). Credo comunque sia giusto precisare che in questo campo esistono diverse scuole di pensiero fra i medici ed è quindi consigliabile sentire diversi pareri per formarsi un’idea precisa dei pro e dei contro delle due alternative, in modo da riuscire a scegliere la soluzione più adatta per sé.

CURIOSITA’
La fascia di età più colpita dal morbo di Basedow è quella tra i 20 e i 40 anni e, come si può notare anche da questo thread, si ammalano molto più frequentemente le donne degli uomini (il rapporto è di circa 7:1), probabilmente per fattori ormonali.

La malattia è nota scientificamente come gozzo tossico diffuso e viene comunemente chiamato morbo di Basedow, ma è conosciuto anche con i nomi di malattia di Graves (termine preferito dagli anglosassoni), morbo di Flajani, morbo di Parry. Sono tutti nomi dei medici che nella prima metà dell’ottocento descrissero, l’uno autonomamente dall’altro, i sintomi della malattia: Karl Adolph von Basedow (1840), Robert James Graves (1835), Giuseppe Flajani (1805) e Caleb Hillier Parry (1825).

Vi segnalo infine un'interessante articolo sull'oftalmopatia basedowiana proposto dal dottor Duilio Siravo: http://www.forumsalute.it/community/...ml#post3667540

lu.moonlight 15-09-2006 18:11 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
Ok, comincio volentieri io.
Ho scoperto di avere problemi di tiroide per caso, perchè l'estate di 4 anni fa mi è saltato il ciclo per un mese. Dopo un mese di panico, 4 test di gravidanza negativi, paranoie a non finire, quando la ginecologa è tornata dalle ferie mi ha prescritto gli esami, ed erano tutti sballati. Sono andata da un endocrinologo che mi ha fatto rendere conto del fatto che avevo anche tutta un'altra serie di sintomi: stanchezza, tachicardia, nervosismo... ma io pensavo fossero dovuti a cose mie, al cambio di stagione ecc. Inizialmente ho preso solo un betabloccante per calmare la tachicardia, ho aspettato un paio di mesi per vedere se la condizione di iper poteva essere passeggera. Ho fatto ecografia e scintigrafia e non c'erano noduli. Poi, dato che gli esami continuavano ad essere sballati, ho cominciato a prendere Tapazole, credo inizialmente 4 pastiglie al giorno. Ho continuato la cura per circa un anno, non ho avuto nessun tipo di effetto collaterale, l'ho tollerato benissimo, e sembravo guarita.
Poi invece ho avuto una ricaduta, stavolta me ne sono accorta perchè ho ricominciato con la tachicardia, avevo crisi di pianto immotivate... stavo passando un bruttissimo periodo ma credo che la tachicardia sia uno di quei sintomi che ti fanno capire subito che c'è qualcosa che non va. Ho ricominciato a prendere sia il betabloccante (che ho smesso quasi subito però) che Tapazole, son partita anche stavolta da 4 al giorno e ora sono arrivata a 1 al giorno in pochi mesi, con gli esami perfetti. Anche stavolta non ho effetti collaterali, ho preso un paio di chili ma sinceramente sto molto meglio di prima, non lo considero un effetto collaterale!!
Comunque a questo punto sono un po' pessimista per il futuro... so che ci sono persone che guariscono con Tapazole, ma dato che ho già avuto la prima ricaduta, sospetto di non essere tra queste... io e il mio medico abbiamo deciso di tentare con Tapazole anche stavolta, ed eventualmente, se si presentasse un'altra ricaduta, di pensare ad una soluzione definitiva.
Tra operazione e radioiodio, il mio medico preferisce il radioiodio, ma io vorrei informarmi un po' meglio sui possibili effetti (sulla fertilità ad esempio, o su eventuali correlazioni con tumori che possono venire poi a causa delle radiazioni...). Comunque, se ne parla alla prossima (speriamo di no!) ricaduta!

Scusate sono stata logorroica, ma spero che la mia esperienza possa essere d'aiuto a qualcuno!!

Dhalia 15-09-2006 18:30 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
Visto che l'idea è mia (beh... non proprio, qualcuno me la suggerita) inizio con la mia "storia".
Nel marzo del 2003 ho notato un occhio (il sinistro) leggermente ingrandito. Dopo un po, notando che non succedeva niente, mi sono rivolta ad un oculista. Il verdetto è stato impietoso: morbo di basedow! Sono stai subito richiesti i controlli relativi ai valori della tiroide. L'esito dei primi esami era questo: TSH:0,02 (valori normali 0,35-5,50); FT3: 3,8 (2,3-4,2); FT4: 1,54 (0,89-1,76), Ab antitireoglobulina 58 (0-40); ab antitireoperossidassi >1000 (0-35). Per chiarezza, gli ultimi sono gli anticorpi antitiroidei. Il medico di famiglia mi ha parlato di una tiroidite e mi ha spedito subito da un endocrinologo. Alla prima visita mi è stato subito diagnosticato il morbo di Basedow, in altre parole: hipertiroidismo. La mia tiroide lavorava troppo. Si trattava di una forma leggera e il medico si augurava di riuscire a tenerlo a bada. Per sicurezza, ho fatto una scintigrafia e un'ecografia. Entrambe confermavano una tiroide di dimensioni normali senza noduli. Ho incominciato la cura con tapazole in dose di attacco 2 pastiglie al giorno per 15 giorni, poi una pastiglia. Dopo un mese esami di controllo per vedere se rispondevo alla cura. Dal secondo controllo in poi non fu più richiesto il FT3 con la motivazione che dipendeva del FT4 (se uno è buono, lo deve eseere anche l'altro). Nel luglio del 2003 i valori si erano normalizzati: il TSH era 0,90. Ho continuato con una pastiglia al giorno fino a ottobre, quando il TSh era diventato 4,32 e il FT4. 1,09. Intanto non mi sembrava di avere nessun sintomo particolare, stavo bene e il tapazole era ben tollerato. Ho continuato la cura fino ad aprile del 2004 quando ho avuto una grossa sorpresa: il TSH era 10,66, il FT4 0,94. Ero, dunque in ipotiroidismo. Mai stata così bene. Incominciavo a capire i sintomi del basedow nel momento nel quale non mi dava assolutamente fastidio: tachicardia, insonnia, irritabilità, tremori. L'esoftalmo(occhio sinistro) sembrava meno evidente. A questo punto l'endo sospese completamente il tapazole e chiese esami del sangue ogni due mesi. A luglio, senza cura ero ancora nella norma: TSH: 3,16, FT4 1,15. A settembre ecco il primo campanello d'allarme, il TSH era ancora nella norma ma molto diminuito.A ottobre, ero tornata in ipertiroidismo, con TSH inesistente, il FT4 è sempre stato nella norma. Intanto i sintomi c'erano tutti: tachicardia a riposo, insonnia, irritabilità e compagnia bella.. Ho ripreso la dose di attacco per 2 settimane, poi un tapazole al giorno. Due mesi più tardi un disastro: TSH 11,87. Si poneva il problema di azzeccare la dose di tapazole. Di nuovo sospensione (il mio endo non ama proprio questo farmaco) fino ad aprile quando era sceso al 0,99. Si decise allora per mezza pastiglia al giorno, ma in autunno dello scorso anno ero di nuovo con il TSH alti:(,74). Da qui, dopo una nuova sospensione, e un'altra dose di attacco una volta il TSH azzerrato, ho continuato con mezzo tapazole ogni due giorni. Sono stata sempre bene, meno il fastidio psicologico dato dal esoftalmo. Alla fine di marzo 2006, con il TSH 5,01 l'endo ha sospeso il medicinale di nuovo, e mi ha anche detto che non me l'avrebbe mai più dato. In caso di una nuova ricaduta pensava alla terapia iodioradiometabollica. Alla fine di maggio il TSH era 1,81 e alla fine di luglio (con l'endo in ferie) 0,03 e FT4 1,36. E non stò più bene: i sintomi sono sempre quelli, inutile annoiarvi ancora. Poi ho avuto un'altra sorpresa: l'endo ha preferito aspettare ancora, proprio per vedere cosa succedeva con il FT4.Da allora stò controllando i valori della tiroide una volta al mese: fine agosto: TSH:0,00 e TSh 1,58. I prossimi saranno il 20 settembre. Penso che questa sarà la volta buona per una soluzione definitiva.

Dhalia 15-09-2006 18:35 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
lu. più logorroica di me??? Dimenticavo, il betabloccante non mi è mai stato dato, visto che sotto tapazole non avevo mai tachicardia, e nelle ricadute la sento solo la mattina. La pressione del sangue è sempre stata normale, il peso costante (55kg per 166cm di altezza).

Ale74 15-09-2006 19:42 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
E' il mio turno???
Ho scoperto per caso di avere il morbo di basedow in seguito ad un ricovero ospedaliero per allergia all'aspirina. Legavo la tachicardia e il tremore alle sigarette e ai tanti caffè!
Il calvario è iniziato a febbraio 2000. Gli esami erano sballatissimi e ho iniziato con 1 inderal e 6 tapazole (per 1 mese), poi 1 inderal e 4 tapazole.
Ho fatto subito la scintigrafia e la diagnosi era chiarissima: Morbo di Basedow, fortunatamente non avevo noduli.
Ho preso tapazole (4) e inderal (1/2) per quasi un anno.
A febbraio 2001 smetto la cura e va bene per circa 3 mesi, poi PRIMA RICADUTA e ricomincio con tapazole (3 poi 2) e inderal (1 poi stop).
A gennaio 2002 inizio a prendere tapazole (1) a giorni alterni, da giugno ne prendo mezza a giorni alterni.
SECONDA RICADUTA!
L'endocrinologo inizia a parlarmi seriamente di intervento chirurgico o iodio131.
A luglio 2002 ricomincio con tapazole (4 poi 2). Ad ottobre passo a 1 fino a giugno 2003.
A giugno 2003 passo a mezzo tapazole al giorno e....
TERZA RICADUTA!
Viste le mie condizioni cliniche (tiroide abbastanza piccola, niente noduli...) mi prospettano l'alternativa iodio131. Ma io sono ancora convinta di poter guarire (CHE STUPIDA!!!!) e voglio aspettare.
Ricomincio tapazole: 2 poi da settembre 1.
Ad ogni controllo (ogni 3 mesi) l'endocrinologo mi "spinge" a fare una scelta definitiva!
Continuo la terapia con tapazole fino a settembre 2004, poi sospendo gradualmente e....
QUARTA RICADUTA!
Ricomincio tapazole, fino a marzo 2005, poi sospendo, ma.....
Inizio a pensare alla soluzione definitiva (ERA ORA!!!!)
A luglio devo riprendere tapazole e smetto a ottobre, in previsione del radioiodio!
Novembre 2005: TERAPIA CON RADIOIODIO! (600 MBq)
Non ho avuto conseguenze negative e sono stata bene da subito!
Da febbraio 2006 prendo eutirox50. Gli esami sono ok!
Il prossimo controllo a fine ottobre (a un anno circa dal radioiodio!).

STO BENE!!!!!! Mi hanno anche detto che adesso posso anche mettermi alla ricerca della cicogna! (Io aspetterò l'inizio del prossimo anno!)

Mi scuso se mi sono dilungata tanto, ma volevo che la mia esperienza potesse essere di aiuto a qualcuno. Ho cercato di risparmiare tutti i valori degli esami, ogni 3 mesi per 5 anni sono tantissimi!
Ho un solo consiglio da dare: NON ASPETTATE, almeno non quanto ho apettato io!
Tapazole è un medicinale dannoso! Seguite il consiglio del vostro endocrinologo, io ho fatto la testa dura, ma con il senno di poi, avrei preferito risolvere tutto molto prima!

In bocca al lupo a tutti quelli che devono affrontare questa malattia!

Dhalia 16-09-2006 11:55 AM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
Grazie ale!!! Non ti sei per niente dilungata. Anzi, spero che le nostre esperienze possano aolo essere d'aiuto. Grazie anticipatamente a tutti coloro che vorrano raccontare la loro esperienza.

margheritina 16-09-2006 15:28 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
Ed ora penso tocchi a me.:)
Sono Silvia, ho 26 anni.
La mia storia l'ho raccontata varie volte ma mai per intero e in effetti penso possa essere utile questo promemoria per tutti, visto che la malattia è, tra quelle della tiroide, credo quella con più difficile interpretazione e che necessita di varie decisioni da parte del paziente.

estate del 2003: ho persi 8 chili in 1 mese e mezzo (altro che dimagranti Sobrino...:D).
Insieme al dimagrimento mi accorgo di essere gravemente affaticata tanto da non riuscire a fare una rampa di scale, ma attribuisco tutto al caldo...ad agosto sono stata sdraiata per 2 settimane sempre perchè non riuscivo a stare più in piedi dalla debolezza, ma si pensa sempre che sia colpa del caldo...

settembre 2003: torno dalle vacanze e mia madre vedendomi tremare e avere sempre la sudarella dice "secondo me hai un problema di tiroide". Da lì analisi: FT3-20 FT4-5,1 TSH-0,01

Da lì visita endocrinologo, un primario a Roma. Mi dice che ho il gozzo tossico diffuso senza esoftalmo. Alla domanda di mia madre "è il morbo di basedow?"Lui dice di no...e io gli credo per 2 anni, ovvero pensavo che il gozzo tossico diffuso e il Basedow erano 2 cose diverse quando in realtà sono la stessa cosa.:77:[:213:]

ottobre 2003: inizio la cura con 6 tapazole, poi subito 4, poi 3 poi 2 poi 1. In 8 mesi i miei valori tornano nella norma e si mantengono così fino all'estate del 2005, quindi per quasi 2 anni...
Non ho mai preso un betabloccante, dicono che chi soffre di allergie, meglio che non rischi...
in quei 2 anni ho sempre continuato a prendere 1 cp di tapazole al giorno: avevo gli anticorpi antirecettori del TSH che dovevano scendere a zero, secondo il professore per avere buone possibilità di guarire.

Settembre 2005 - Nelle analisi in cui finalmente gli anticorpi antirecettori del TSH sono zero, il TSH improvvisamente torna ad essere 0,01.
Il professore dice che ormai sono passati due anni ed è il caso di intervenire in modo definitivo.

Da Settembre 2005 inizio a consultare vari endocrinologi, tutti con opinioni diverse, chi per tenerla ancora per 2 anni, chi per fare lo iodio, chi per operare.

Dicembre 2005: decido di tentare anche una cura omeopatica (assieme al Tapazole), che all'inizio sembra funzionare almeno per i sintomi: non ho più tachicardia e inizio a ridurre il tapazole.

Col passare dei mesi mi accorgo che le analisi stanno peggiorando.

Giugno 2006: tornano i sintomi di 3 anni fa: tachicardia, tremori, sudarella, insonnia, vulnerabilità.

Luglio 2006: Ritorno da un nuovo endocrinologo e decido per l'intervento.

E siamo arrivati ad oggi. Mi sto preparando all'intervento, nel senso che devo avere i valori della tiroide a posto.

Ho tanta paura e continuo a sperare in un miracolo.[:52:]

Un in bocca al lupo a tutte ;)

Silvia[:87:]

antonella25 16-09-2006 15:44 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
ciao..ho avuto anche io il morbo di basedow, la mia storia è quasi identica a quella di dalia88 cioè con un occhio un pò ingrandito.però a me i dottori(oculista,neurologo e l'endo)non mi ha diagnosticato subito l'ipertiroidismo.così dopo circa un anno e mezzo,avevo dei problemi agli occhi che non mi facevano dormire.il medico di famiglia come mi ha visto mi ha detto di andare subito da un'endocrinologo e abbiamo pensato di andare da uno diverso dal precedente.come mi ha visto il dottore mi ha subito prenotato un day hospital e le analisi erano tutte sballate..ho iniziato con inderal e tapazole facendo i controlli ogni mese è,poi mi hanno consigliato la soluzione definitiva.sono stata da un'altra dottoressa e anche lei la stessa cosa:soprattutto per fermare l'esoftalmo.mia madre era preoccupata per problemi di fertilità ma è stata rassicurata!!
quindi ho fatto la iodioteradia ed è stato tutto tranquillo quasi non mi sono accorta di niente..ora diciamo che sto bene,sono un po ingrassata,devo prendere eutirox a vita (ho 24 anni) e cerco di non lamentarmi.l'unica cosa che ho notato è che mi sento un pò più stanca e non riesco a fare le scale e troppi sforzi....
speriamo in futuro ci abitueremo a tutto questo.
ciao a tutti

Dhalia 16-09-2006 15:48 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
Ragazze, siete mitiche!!!! Grazie mille!!!:D:D:D:D:D

Nimue 16-09-2006 18:02 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
Il mio Basedow è stato scoperto per caso. Nel 2003 avevo cambiato medico di famiglia perché non ero soddisfatta (in più di 20 anni non mi aveva mai visitata, ad esempio). Primo incontro con la nuova dottoressa, visita completa. Palpazione del collo e si accorge subito che c'è (da chissà quanto! [}:)]) un nodulo alla tiroide. L'ecografia conferma la presenza di un nodulo piuttosto voluminoso. Non ho sintomi particolari, solo un po' d'insonnia che mi accompagna da anni ma a cui il medico precedente non aveva mai dato importanza. Gli esami del sangue parlano chiaro: Basedow. Visita dall'endo che mi fa iniziare prendendo un tapazole al giorno. Nel frattempo effettuo il citoaspirato (negativo) e la scintigrafia, che mostra una tiroide iperfunzionante. Tra l'altro aveva fatto la sua comparsa un fastidiosissimo esoftalmo dx. Gli esami del sangue dopo 6 mesi di cura stanno dando qualche lieve miglioramento, ma gli effetti collaterali del farmaco sono parecchi: mi spingo a dire che forse stavo meglio prima di prenderlo. Insomma, questa è la prima recidiva. Visti gli effetti, il tapazole scende a 1 un giorno sì e uno no. Intanto l'endo inizia a parlare di intervento. E io inizio ad avere paura! :) Nuovi controlli dopo 6 mesi, stessi risultati: tapazole più dannoso che altro, seconda recidiva. Nessun risultato dalla cura, il tapazole non può essere assunto per lunghi periodi di tempo, conclusione: intervento o terapia radioiodiometabolica. Io propendo per la seconda, ma la visita a medicina nucleare spegne il mio "entusiasmo": il nodulo piuttosto grande e, soprattutto, l'esoftalmo in peggioramento continuo la sconsigliano. Non ho altra scelta, la tiroidectomia mi aspetta... e la paura cresce! Ora mi domando perché non mi sia fatta operare prima! Comunque il medico dice che non è urgente e io, da fifona, faccio passare il tempo da febbraio 2005 fino ad agosto (sempre prendendo il tapazole) e finalmente ad agosto faccio tutti gli esami preoperatori. Ora so che da lì a 3 mesi mi chiameranno. Il gran giorno è il 16 novembre (troverete il resoconto nel post "tiroidectomia prossima ventura", se poi riesco posto il link). L'esito è una sorpresa: dietro il nodulo ce n'erano parecchi altri, a grappoli, non visibili dall'ecografia. L'istologico dice che è tutto benigno.
Appena esco inizio con l'eutirox 50, dopo 15 giorni passo al 75 e dopo 3 mesi faccio i controlli: sono ipo. Da maggio prendo il 125 e sto piuttosto bene, anche l'esoftalmo se n'è andato (ha fatto qualche ricomparsa solo col cambiamento a 125 ma poi è di nuovo sparito!:36:). I prossimi controlli li ho a dicembre, poi visita dall'endo a gennaio. Sto bene!
E continuo a dirmi: ah, l'avessi fatto prima! ;)

Nimue 16-09-2006 18:56 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
Ecco il resoconto dell'intervento!

http://www.forumsalute.it/community/...ml#post1929583

http://www.forumsalute.it/community/...ml#post1929584



Dhalia 16-09-2006 19:02 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
Grazie, Maura, gentilissima come sempre!

margheritina 16-09-2006 19:22 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
Maura a leggere del tuo intervento sembra proprio che sia stata una passeggiata...o quasi...devo dire che se fosse così come lo racconti non mi preoccuperei di farlo neanche domani...:)solo che sono terrorizzata dalla possibilità che proprio a me le cose vadano storte...sai corde vocali, paratiroidi...:77:
ho una domanda per Maura e per tutte le Basedowiane che hanno già risolto: siete ingrassate dopo l'intervento?
Sapete col fatto che la nostra tiroide ci fa bruciare di più, non vorrei che dopo l'intervento divento troppo grossa...[V]
Adesso non è che sia magra...58 kg per 1.67 cm, ma vorrei non prendere peso eccessivo...
Un abbraccio a tutte Silvia

Ale74 16-09-2006 19:27 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
Ciao Silvia, ti vedo online!!!!
Io non sono ingrassata dopo il radioiodio. Ho mantenuto il mio peso.
Comunque non ti preoccupare, perchè comunque sarebbe una situazione momentanea, poi quando ti aggiustano il dosaggio di eutirox tutto torna come prima!

Nimue 16-09-2006 21:06 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
Silvia, nel mio caso è stato tutto esattamente come ho scritto.
Se riesci a trovare nel post i resoconti delle altre operate vedrai che più o meno i racconti sono simili. Non avrebbe senso edulcorare tutto inventando quando chiunque potrebbe smentirci, no? ;)





minnie61 17-09-2006 11:05 AM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
salve ragazze, ho anch'io qualcosa da raccontare...
nel lontano 1999 come molte di voi scopro per caso di essere affetta da tiroidite autoimmune poi meglio definita come morbo di basedow, niente esoftalmo ma solo lieve dimagrimento (pensavo fosse la dieta, invece..) niente tachicardia, niente insonnia, sarà stato senz'altro xkè scoperto all'insorgere della malattia, dunque tapazole e dopo due mesi i valori nella norma e così è stato per sei anni, a novembre scorso la prima ricaduta, si ricomincia col tapazole continuamente modificato dall'endo per via del tsh sempre indosabile, sicchè mi sono decisa per la iodioterapia, pensate martedi 20 p.v. (anniversario del mio matrimonio) ingoierò la pasticcaaaa.... fa nulla, non vedo l'ora che arrivi quel giorno, intanto ho sospeso il tapazole, avevo sempre mal di stomaco ed ero lievitata di qualche chilo, spero che tutto vada per il meglio nei prossimi giorni, grazie per la pazienza di avermi letto, dimenticavo una cosa, ale se leggi dimmi per favore ma dopo lo iodio è vero che si attraverda un breve periodo in iper e si va incontro a dimagrimento (gaudio..!!) momentaneo? guarda questa cosa del peso che oscilla mi rende un po' nervosa e poi, con l'eutirox tutto dovrebbe funzionare alla perfezione, non capisco tutti quelli che affermano di essere ingrassate prendendo un ormone che attiva il metabolismo, mah..! un abbraccio a tutte, buona domenica...

Nimue 17-09-2006 11:11 AM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
Ciao Minnie! Il problema, nel mio caso, non è stato (ovviamente!) assumere un farmaco che aumenta il metabolismo: il problema è sorto per i mesi di ipo (molto elevato) prima di trovare il dosaggio giusto (o almeno quello che spero sia giusto).

margheritina 17-09-2006 15:35 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
Ciao a tutte!
Maura, col mio messaggio non volevo dire che il tuo racconto era edulcorato, anzi, mi ha dato molto coraggio...:)il problema è il mio pessimismo cosmico che mi fa pensare che proprio a me le cose vadano male e mi ritrovo con più problemi di quelli che ho adesso...:(comunque è inutile pensarci...tanto sotto i ferri ci devo finire comunque...
un abbraccio a tutti Silvia

kiboun 17-09-2006 15:56 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
ciao ragazze! Io sono Laetitia e non scrivo spesso ma leggo quasi tutto...sarà un pò di timidezza e anche perché leggendo racconti ed esperienze di carcinoma mi sento un pò ridicola certe volte a preocuparmi per un semplice Basedow... Ma questa volta visto che abbiamo un post a posta per il nostro problema mi sento più a mio agio.
Allora io ho scoperto di essere malatta nel giugno 2005 dopo una visita dal medico di famiglia per un'infiamazione della gola che non passava... mi visita e mi fa notare un bel gozzo (di cui stranamente non mi ero accorta prima!) e mi dice "ma lei non vede la faccia che ha"!!! In effetti sono una ragazza piutosto in carne e avevo da qualche settimane perso 5 chili e il viso tutto tirato con gli occhi troppo aperti diciamo. Quindi esami del sangue, ecografia e scintigrafia: diagnostico= morbo di Basedow con tiroide ingrossata ma per fortuna niente noduli e niente esoftalmo.
Allora visita dall'endo e cominciamo con Tapazole: però questo primo endo mi aveva fatto cominciare con piccole dosi per poi aumentarle ma non si abbassavano abbastanza velocemnte i miei valori e quindi stavo sempre in iper anche con il tapazole!!! Ho cominciato ad arrabiarmi e Allora cambio endo con il quale mi trovo benissimo e che mi fa ripartire con 6 compresse al giorno per diminuire via via. Però dopo essere arrivata ad 1 al giorno prima ricaduta... Adesso sto affrontando la seconda ricaduta... E già dalla prima e vedendo che non sono mai riuscita a stabilire i miei valori con il tapazole (ma stata eutiroidea: o ancora in iper o in ipo subito quando si alzava troppo la dose) l'endo già mi stava parlando della iodio terapia ma io ancora stavo aspettando perhcé reggevo bene il tapazole.
Adesso è da qualche mese che ci penso sul serio perché mi ritrovo diversi disturbi (episclerite=infiamazione dell'occhio ma non esoftalmo; mal di stomaco e sicuramente riapertura di una gastrita avuta in passato e altri disturbi intestinali...) che credo siano tutti collegati con il morbo di Basedow o all'assunzione da un anno e mezzo del Tapazole che ha una lista di effetti collaterali infinita! in breve sto sempre male e il quotidiano se ne rissente! Non so per voi se è uguale ma io prima non soffrivo di tutti questi disturbi certe volte mi sembra di essere un po la malatta imaginaria ma è vero che non sto mai bene! Vai a capire se è tutto collegato con la tiroide? Ma prima di ammalarmi stavo bene diciamo.
Ecco adesso cerco di affrontare una cosa alla volta: prima risolvere l'episclerite che si è installata da 6 mesi ormai e poi è anché dolorosa e sopratutto brutta: gli occhi sempre rossi! E poi a fine mese torno dall'endo con nuovi esami del sangue (sarò sicuramente tornata in iper perché dagli ultimi gia si stava facendo vedere i primi segni) e dovrò decidere una buona volta per tutte sul da farsi!
Per lo stomaco vedrò di risolvere con l'omeopatia che ho gia sperimentata e mi ha guarita di bronchite croniche ed otite quindi penso che per questi "mali quotidiani" mi possa anche aiutare un'altra volta!
Sono stata LUNGHISSIMA!!!:o:o:o
Mi dispiace però mi ha fatto sfogare un pò[:o)]
Baci a tutte
Laetitia

Dhalia 17-09-2006 16:48 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
Cara Laetitia, questo post ha non solo lo scopo di raccontare le nostre esperienze e aggiornarle quando ci sono delle novità, ma anche di sfogarci. Io, per esempio, non ho problemi di stomaco, ma è utile sapere che può capitare (non so poi se il problema lo da il tapazole oppure il morbo). Non siamo tutti uguali e penso che in questo modo saremo anche utili alle persone che entrano per la prima volta nel forum per cercare di capire qualcosa. Per questo io ti ringrazio veramente tanto. In più devo dire che ti capisco quando scrivi che ti senti ridicola a preoccuparti del tuo morbo quando leggi di gente che deve affrontare un carcinoma. Prima di entrare nel forum ho letto anch'io spesso senza avere il coraggio di intervenire proprio perche mi sentivo inadeguata. Poi mi sono decisa ed eccomi qui! Ho capito che a volte, anche senza parlare del proprio male basta fare due chiacchiere sperando di essere di conforto a qualcuno. é un modo di sentirsi in qualche modo utile. Se c'è qualcuno in difficoltà sono felice di farle sapere che con me può parlare, o magari scherzare. Non so se ci riesco sempre ma ci provo e già per questo mi sento tranquilla. Dunque vieni a trovarci quando vuoi, sfogati in questo post oppure fai un giro negli altri. A volte passiamo dei bei momenti insieme anche solo per dimenticare per qualche momento problemi più grossi. Un bacio, Micaela.

Nimue 17-09-2006 17:56 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
Silvia... scusa, avevo capito male: credevo che dubitassi del mio racconto. Tutto a posto! :36::x

Laetitia, sfogati pure! Tra di noi ci capiamo benissimo...

Un abbraccio a tutte

Dhalia 18-09-2006 16:42 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
Propongo una domanda da fare all'endocrinologo per tutte le persone che devono affrontare la terapia radioiodiometabolica per morbo di Basedow: QUALI SONO REALMENTE LE CONSEGUENZE DEL RADIOIODIO SULL'OFTALMOPATIA (esoftalmo)? Visto che l'argomento è controverso è una domanda importante da fare e la scelta non è facile. Intanto, cito un passaggio di un opuscolo dal titolo: IL TRATTAMENTO RADIOIODIOMETABOLICO DELL'IPERTIROIDISMO, autori. un gruppo di lavoro dell'Associazione italiana di Medicina Nucleare, Società italiana di endocrinologia.
"La presenza di oftalmopatia basedowiana costituisce una particolare indicazione al trattamento con radioiodio. Infatti nei pazienti con morbo di Basedow ed oftalmopatia, il trattamento dell'ipertiroidismo, con tiroidectomia o con radioiodio a dosi che consentano una completa distruzione del tessuto tiroideo è associata a benefici effetti a lungo termine sulla oftalmopatia. Ciò avviene probabilmente perchè questi trattamenti portano ad una rimozione degli antigeni che sono in comune tra tiroide e tessuto retroorbitario, e che costituiscono la base patogenetica della oftalmopatia basedowiana. PER QUANTO RIGUARDA GKI EFFETTI A BREVE TERMINE IL RADIOIODIO PUO CAUSARE IL PEGGIORAMENTO DI UNA PREESISTENTE OFTALMOPATIA, MA QUESTO EFFETTO PUO ESSERE PREVENUTO DALLA CONCOMITANTE TERAPIA STEROIDEA".
Attenzione: le opinioni sono diverse, dunque CHIEDERE! CHIEDERE! e ancora "CHIEDERE!

margheritina 19-09-2006 09:32 AM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
Carissima Micaela,
da quando sono affetta da Morbo di Basedow sono stata visitata da 10 endocrinologi di cui 3 sono tra i migliori in Italia...
Ad ogni modo tutti quanti mi hanno detto la stessa cosa: l'oftalmopatia (esoftalmo o altre patologie dell'occhio) è la prima condizione per la quale si deve escludere la terapia radiometabolica perchè può portare anche a gravi peggioramenti della condizione...
Tra l'altro anche io ho conosciuto 2 persone che prima dell'intervento avevano una leggera oftalmopatia e adesso è davvero evidente.[:22:]
Inoltre l'ultimo endocrinologo, professore al Gemelli, mi ha spiegato che con l'intervento io annullo il rischio che in futuro mi possa insorgere un'oftalmopatia. Mentre con lo iodio radioattivo il rischio di insorgenza di esoftalmo resta per sempre...anche a diversi anni dall'ablazione della tiroide.:77:

Insomma mi sembra che con me sono stati tutti molto chiari, riguardo questo argomento, ed è anche per questo che ho deciso per l'intervento....malgrado la mia paura sia davvero tanta...[:83:]

Un abbraccio a tutte Silvia[:87:]

Dhalia 19-09-2006 10:28 AM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
Silvia, grazie. Avevo citato il passaggio sopra proprio per spronare chiunque abbia vissuto esperienze simili o ne abbia sentito parlare, a raccontare la sua. In questo modo magari si da una mano agli indecisi: per prima io.

Nimue 19-09-2006 12:22 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
Già, quoto Silvia: anche nel mio caso (esoftalmo lieve) tutti (dottoressa di base, 2 endocrinologi, il medico di medicina nucleare e il mio oculista) mi hanno sconsigliato la terapia col radioiodio.

Dhalia 19-09-2006 13:10 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
Citazione:

Citazione: Messaggio inserito da margheritina

Carissima Micaela,
da quando sono affetta da Morbo di Basedow sono stata visitata da 10 endocrinologi di cui 3 sono tra i migliori in Italia...
Ad ogni modo tutti quanti mi hanno detto la stessa cosa: l'oftalmopatia (esoftalmo o altre patologie dell'occhio) è la prima condizione per la quale si deve escludere la terapia radiometabolica perchè può portare anche a gravi peggioramenti della condizione...
Tra l'altro anche io ho conosciuto 2 persone che prima dell'intervento avevano una leggera oftalmopatia e adesso è davvero evidente.[:22:]
Inoltre l'ultimo endocrinologo, professore al Gemelli, mi ha spiegato che con l'intervento io annullo il rischio che in futuro mi possa insorgere un'oftalmopatia. Mentre con lo iodio radioattivo il rischio di insorgenza di esoftalmo resta per sempre...anche a diversi anni dall'ablazione della tiroide.:77:

Insomma mi sembra che con me sono stati tutti molto chiari, riguardo questo argomento, ed è anche per questo che ho deciso per l'intervento....malgrado la mia paura sia davvero tanta...[:83:]

Un abbraccio a tutte Silvia[:87:]
Silvia, sai se hanno fatto il cortisone in endovena? Se non ho capito male si fa proprio per evitare il peggioramento a breve termine, ma ci#242; non toglie il pericolo di ritrovarsi con un esoftalmi anche dopo anni.

Dhalia 19-09-2006 13:11 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
Ciao, Maura? Com'è che non ci incrociamo più? Un bacione.:x

Nimue 19-09-2006 13:34 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
Ciao Micaela! Tutto bene... e tu? Visto che ci siamo incrociate? ;)
:x

Dhalia 19-09-2006 13:36 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
Era ora, sembrava giocassimo a nascondino. Non c'è male, ho fatto 'stamattina il prelievo. Venerdì i risultati. Non vedo l'ora di andare al controllo per la chiacchierata "finale".

Nimue 19-09-2006 13:38 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
E allora tanti xxxxxxxxxxx per le analisi! :36:

Dhalia 19-09-2006 13:41 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
Grazie, ma da come mi sento so già il risultato. Fa niente, importante è decidere sul da farsi. E non è facile.

antonella25 19-09-2006 22:02 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
x laetizia:anche io ho avuto il morbo di basedow,il mio dottore quando mi ha prescritto il tapazole (6compresse/giorno) mi ha detto che ha effetti tossici sugli organi ma è l'unico medicinale per curare l'ipertiroidismo.può far ammalare il fegato,lui mi faceva fare le analisi del sangue e in particolare la transaminansi per controllare se il tapazole faceva danni.mi ha escluso la possibilità di fare la terapia a lungo e quindi ho fatto la radioterapia.
ho fatto lo iodio per evitare il peggioramento dell'esoftalmo (in contemporanea ho assunto cortisone) e a un anno e mezzo dalla terapia l'esoftalmo (a detta dell'oculista)è migliorato di molto.
secondo me per il problema agli occhi non c'è differenza tra operazione chirurgica e terapia perchè in tutti e due i casi la tiroide non esiste più e quindi non funzionando non può far peggiorare l'esoftalmo.

kiboun 20-09-2006 13:11 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
x antonella
grazie sai lunedi ho visto un altro oculista che mi ha rassicurato dicendomi che l'infiamazione che ho non è legata al basedow e in effetti dopo gia 3 giorni di cura locale va molto meglio. dovrò fare anche punture di cortisone per sradicaqre bene tutta l'infiamazione ma dopo aver risolto con lo stomaco...aspetto qualche altro giorno per vedere se cicatrizza e poi attacco con ste punture...speriamo bene. alla fine anche quando risolvi un problemino alla volta ti fa cmq sentire meglio e ti fa capire bene la verità del detto "quando c'è la salute c'è tutto"... ed è proprio vero solo che ci se ne accorge sempre quando tocca a te ammalarti e non quando hai la fortuna di essere in buona salute.:o:o:o
Baci:x
Laetitia

margheritina 20-09-2006 15:15 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
Cara Dalia, i medici con cui ho parlato io mi hanno detto che le terapie col cortisone non servono a molto. Non so comunque se era stato somministrato alle 2 persone che ho conosciuto.
Non voglio influire sulla tua scelta, ma ti posso assicurare che sono stati tutti unanimi sul'argomento...
Mi hanno spiegato che molti pazienti operati hanno avuto una regressione dell'esoftalmo, mentre anche pazienti che non avevano esoftalmo l'hanno sviluppato dopo lo iodio anche a distanza di anni. Racconto queste cose non per spaventare nessuno, ma per dovere di chiarezza verso tutte voi. Sto solo dicendo quel che mi è stato detto, non so qual è la verità assoluta perchè non sono medico.
un bacio a tutte Silvia

Ale74 20-09-2006 15:28 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
Hai ragione Margheritina!
Anche il mio endocrinologo mi ha spinta a fare il radioiodio, dicendomi che era fattibile perchè avevo una tiroide piccola, senza noduli e non avevo mai avuto problemi di esoftalmo.
Tengo sempre le dita incrociate perchè non si sa mai quello che può succedere a distanza di anni.... per ora è tutto ok e ne sono felice.
Vivevo nella tua stessa convinzione, pensando che le persone con esoftalmo non potessero fare questa terapia, ma mi sono accorta del contrario.
Quando sono andata a fare la terapia a Milano, con me c'erano 3 signore (Basedow) con un evidente esoftalmo, curate da 3 medici diversi. So per certo che avrebbero poi fatto la terapia con cortisone (io non l'ho fatta), ma so che sono state molto rassicurate dai medici del reparto nucleare.
Chi lo sa.... a volte non si sa più che cosa pensare!!!
Affidiamoci a dei bravi medici e FACCIAMO SEMPRE MILLE DOMANDE!!!!

Dhalia 20-09-2006 17:18 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
Vi propongo un esperimento realizzato a Pisa (non mi ricordo bene l'anno, circa il 1998):
450 ammalati con Basedow accertato, tutti senza oftalmopatia o con segno lievi sono stati trattati con tapazole 3-4 mesi, poi sono stati suddivisi in 3 gruppi:
1. nel primo sono stati sottoposti a radioiodio
2. nel secondo sottoposti a radioiodio e prednison
3. nell'ultimo hanno continuato con tapazole.
Dopo un anno i risultati erano i seguenti:
1. Dai 150 pazienti trattati con radioiodio, 23 hanno sviluppato un'oftalmopatia che prima non c'era, o hanno manifestato un peggioramento. I guai sono stati transitori (2 o 3 mesi) in 15 casi e persistenti in 8 casi (in sintesi: persistenti nel 5% e transitori nel 10%).
2. Nessuno del gruppo trattato con radioiodio e prednisone ha manifestato ne insorgenza, nè peggioramento dell'oftalmopatia (alcuni sono migliorati),
3. nel gruppo curato con tapazole ci sono stati 3 casi di miglioramento di un'oftalmopatia preesistente e 4 di peggioramento.
A voi le conclusioni!!!

Nimue 20-09-2006 17:40 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
Io, come sapete, ho subito la tiroidectomia totale e già dopo un mese l'esoftalmo era praticamente sparito... ma il chirurgo non mi aveva garantito il 100% di esito positivo. La mia ipotesi è che sia con l'intervento sia con la terapia radioiodiometabolica la sparizione dell'esoftalmo resti un terno al lotto! Forse ci sono diversi fattori che entrano in gioco, ma la mia sensazione è che gli stessi specialisti non sappiano bene come mai uno guarisce l'altro no, uno peggiora e uno si ritrova con un esoftalmo che prima non c'era...

Dhalia 20-09-2006 17:47 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
hai ragione Maura. Per esempio leggevo che in America la radioiodio è la prima scelta di trattamento in caso di Basedow (addiritura nel 95% dei casi). Io mi chiedo: ma lì nessuno aspetta che passi qualche anno con la cura farmacologica tradizionale? Come rimane con la guarigione spontanea? Poi se uno ha un esoftalmo grave cosa succede? Mi sa tanto che i medici a volte se ne lavano le mani. Essendo una grande sconosciuta ancora non ti garantiscono niente, così dopo non puoi rimproverare nessuno. Ma da quel che so io, tutti quelli che hanno subito la tiroidectomia hanno anche risolto il problema del esoftalmo. La conclusione è sempre quella: ROMPIAMO LE SCATOLE AI MEDICI!!!!

Nimue 20-09-2006 18:13 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
Più si leggono informazioni in rete più si rimane confusi e sconcertati. Non so, forse dipende anche dall'età dei medici, se hanno seguito corsi di aggiornamento o no, se si tengono informati... qualcuno della vecchia scuola forse ha ricevuto una formazione ormai antica ed è rimasto inchiodato a quella. Il mio endo e il mio oculista sono piuttosto giovani e lavorano anche nel campo della ricerca, questo mi ha fatto aumentare la fiducia in loro. ;)

Dhalia 20-09-2006 18:34 PM

Morbo di Basedow/Esoftalmo
 
E hai fatto solo bene visti i risultati.


Adesso sono le 03:50 AM.

Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2