Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Allergologia e Immunologia > Immunologia clinica e di laboratorio > Per il dott. Fassio: info gammopatia monoclonale
Segna Forum Come Letti

   

Per il dott. Fassio: info gammopatia monoclonale

cri78
 

buongiorno a tutti, e da circa due anni che il mio medico mi ha riscontrato la mgus e vorrei cercare di capire meglio che cosa sia e a che cosa puo portare un suo peggioramento. al momento attuale il medico esegue le analisi ogni tre mesi circa e gli ultimi valori erano:
elettroforesi proteica
alfa 1 a 3,4 %(1-3.2)
mentre il rapporto kappa/lambda
1.04(1.17-2.93)
il mio medico alla domanda se dovevo preoccuparmi e stato un po evasivo. su alcuni articoli ho letto che e un campanello d allarme per i tumori. E vero? perche in passato ho avuto gia due displasie ora sotto controllo . devo preoccuparmi?

MIGLIOR COMMENTO
Dr. Filippo Fassio
salve,

il termine "MGUS" significa gammopatia monoclonale di incerto significato, ovvero è un'alterazione riscontrabile agli esami ematici, che in una piccola percentuale di casi può evolvere in mieloma multiplo.
Il rischio non è alto, tuttavia una volta riscontrata è opportuno eseguire periodici controlli. Tra questi, rivestono una certa importanza il dosaggio della proteina monoclonale, la ricerca di catene leggere monoclonali nelle urine (la cosiddetta proteinuria di Bence-Jones), oltre - in alcuni casi - ad esami strumentali radiologici e non.
Ovviamente ogni caso va valutato a sè. Il consiglio, se non già effettuata, è di prenotare una valutazione specialistica ematologica.

saluti
__________________
Dr. Filippo Fassio
Specialista in Allergologia ed Immunologia Clinica
Dottore di Ricerca in Medicina Clinica e Sperimentale
Visita in: Firenze - Pistoia - Bologna

Visita il mio sito blog:www.allergologo.net!

Le informazioni contenute sul forum hanno unicamente scopo divulgativo e non intendono in nessun modo sostituire la visita medica.
Leggi altri commenti
Miss Marple
 

Buongiorno cri,

ho modificato il titolo in modo che il dottore ti risponda. Porta pazienza e vedrai che il dott. ti darà una risposta x aiutarti!

ciao

Miss

cri78
 

grazie miss marple, non sono molto pratica di computer ed e la prima volta che chiedo info cosi.

Miss Marple
 

non ti preoccupare cri

cri78
 

no la valutazione da un medico ematologo non e ancora stata fatta. ma i valori sopra descritti come sono? a partire da che alterazione bisogna preoccuparsi di piu sul serio? grazie e saluti

Dr. Filippo Fassio
 

i dati sopra riportati non sono di per sè preccupanti.
Purtroppo in medicina ogni caso va valutato a sè e non posso dirle un livello oltre il quale preoccuparsi (ed entro il quale poter stare tranquilla), perchè tutti i dati vanno valutati nell'insieme e questo si può fare solo dopo aver visitato il paziente.
Il medico curante o lo specialista possono consigliarle i controlli periodici da fare per poter tenere sotto controllo la situazione.

saluti

__________________
Dr. Filippo Fassio
Specialista in Allergologia ed Immunologia Clinica
Dottore di Ricerca in Medicina Clinica e Sperimentale
Visita in: Firenze - Pistoia - Bologna

Visita il mio sito blog:www.allergologo.net!

Le informazioni contenute sul forum hanno unicamente scopo divulgativo e non intendono in nessun modo sostituire la visita medica.
Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dr. Filippo Fassio

Dr. Filippo Fassio
Nome:
Filippo Fassio
Comune:
Firenze, Pistoia e Lucca
Professione:
Medico Chirurgo, Specialista in Allergologia ed Immunologia Clinica
Specializzazione:
Allergologia ed Immunologia Clinica, Dottore di Ricerca in Medicina Clinica e Sperimentale
Contatti/Profili social:
sito web facebook twitter linkedin
Domanda al medico
Dr. Fassio, si può essere allergici al lattosio?
Nei confronti del lattosio molti soggetti sono intolleranti, ovvero - al pari di quanto avviene per i FODMAPs - il loro intestino non riesce a digerire bene questo carboidrato presente nei latticini e quindi si hanno svariati sintomi gastrointestinali e non solo. Per l'intolleranza al lattosio però, a differenza di quanto accade per i FODMAPs, abbiamo dei test diagnostici attendibili: il breath test con lattosio oppure il test genetico. Leggi tutto
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 21:01 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X