Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Psicologia e psicoterapie > Problemi sessuali e di coppia > Non lo amo ma non riesco a lasciarlo,perchè?
Segna Forum Come Letti

   

Non lo amo ma non riesco a lasciarlo,perchè?

chiaretta85
 

Vivo da due anni con un ragazzo con il quale non siamo mai stati particolarmente in sintonia.in quattro anni e mezzo di storia ricordo solo tanti litigi,pianti da parte mia,malesseri anche suoi per carità ma nonostante fosse lampante che non eravamo fatti per stare insieme siamo arrivati fin qui.
Ora,io non lo amo più,mi rendo perfettamente conto che lui non può darmi la famiglia che desidero e nemmeno lo vedo come padre per i miei figli.
L'unico pregio che riesco a vedere in lui è che è un gran lavoratore,che ama il suo lavoro e che farà carriera. per il resto lasciamo perdere.
Ora il punto è che io non lo amo già da mesi ma nonostante tutto non ho la forza di mandarlo via da casa mia.
La mia continua domanda è PERCHE'?
Perchè se anche lui ha capito che per me è finita io non riesco comunque ad ammetterlo e chiudere la storia invece di continuare a tergiversare e rimanere impantanata in questa situazione che sta distruggendo entrambi?
Vediamo se qualcuno di voi può aiutarmi a capire la mia mente malata..

MIGLIOR COMMENTO
Gregorio.Loverso
Citazione:
Originariamente Inviato da chiaretta85 Visualizza Messaggio
Vivo da due anni con un ragazzo con il quale non siamo mai stati particolarmente in sintonia.in quattro anni e mezzo di storia ricordo solo tanti litigi,pianti da parte mia,malesseri anche suoi per carità ma nonostante fosse lampante che non eravamo fatti per stare insieme siamo arrivati fin qui.
Ora,io non lo amo più,mi rendo perfettamente conto che lui non può darmi la famiglia che desidero e nemmeno lo vedo come padre per i miei figli.
L'unico pregio che riesco a vedere in lui è che è un gran lavoratore,che ama il suo lavoro e che farà carriera. per il resto lasciamo perdere.
Ora il punto è che io non lo amo già da mesi ma nonostante tutto non ho la forza di mandarlo via da casa mia.
La mia continua domanda è PERCHE'?
Perchè se anche lui ha capito che per me è finita io non riesco comunque ad ammetterlo e chiudere la storia invece di continuare a tergiversare e rimanere impantanata in questa situazione che sta distruggendo entrambi?
Vediamo se qualcuno di voi può aiutarmi a capire la mia mente malata..
Insomma, in questa relazione trova la sicurezza ma non il desiderio. Ed è davvero un bel dilemma della condizione umana quello tra sicurezza e desiderio. L'ideale sarebbe quello di trovare questi due sentimenti nella stessa relazione. Ma non è sempre possibile, perché mentre la sicurezza ha bisogno della stanzialità, il desiderio è nomade, viandante, e non si ferma in un solo luogo. Stanzialità e nomadismo sono polarità contrapposte. L'unica cosa che possiamo fare per farle convivere nella stessa relazione è quella di ridimensionare, se è possibile, le nostre esigenze di sicurezza, da una parte, e le nostre spinte a vagare per il mondo alla continua ricerca dell'altrove, dall'altra.
Per quanto riguarda il suo "Perché" personale, la risposta è dentro di lei; e solo chi conosce a fondo la sua storia personale, può aiutarla a tirarla fuori: per esempio uno psicoterapeuta.
__________________
Prof. Gregorio Loverso
Medico-Psicoterapeuta
Autore del libro Narciso e i due volti di Eros
Cell. 3776989993
email: gregorio.loverso@gmail.com
Leggi altri commenti
sunray
 

immaginando di chiudere questo rapporto, cosa ti fa più timore....la solitudine, la sua reazione o altro?

chiaretta85
 

la solitudine mi faceva paura prima. ora non più o comunque molto ma molto meno.
La sua rezione nemmeno perchè già siamo in conflitto da un pò,per cui non sarebbe una doccia fredda per lui,sappiamo entrambi che continuando così non si andrà da nessuna parte solo che nessuno dei due sembra abbia il coraggio di fare il primo e definitivo passo. Ci ho pensato tanto e se fossimo semplici fidanzati l'avrei già lasciato da mesi. Lo scoglio che non riesco a superare e che mi impedisce di mandarlo via è il vederlo portarsi via le sue cose,svuotare l'armadio e altre cose che ha portato li come i suoi strumenti di lavoro ecc..

tina82
 

Io non ti conosco, per cui immagino di esserci io nella tua situazione, e ti dico il mio perché...

Io non riuscirei ad accettare l'idea di aver "fallito", cercherei forse delle pezze che possano aggiustare, per non dover ricominciare da capo.
Poi, chiaramente, un fallimento è uno sbaglio, non un delitto.
Ed è comunque uno sbaglio anche non ammetterlo, e privarsi di un'altra opportunità...

sirio75
 

nn potrebbe essere solo paura di assumersi la responsabilita' di ricominciare???
prendilo come spunto..

chiaretta85
 

tina diciamo che in parte puoi aver ragione..la fine di una storia ti distrugge,peggio ancora se è una convivenza e questa è la mia prima esperienza a riguardo.
Vorrei non dover provare ancora il dolore di separarmi da una persona con cui hai condiviso qualcosa,però il mio subconscio o come si chiama mi dice chiaramente che io starò solo meglio dopo..ma nonostante tutto...non riesco a uscire da questa situazione..

chiaretta85
 

Citazione:
Originariamente Inviato da sirio75 Visualizza Messaggio
nn potrebbe essere solo paura di assumersi la responsabilita' di ricominciare???
prendilo come spunto..

forse paura del cambiamento..i cambiamenti mi hanno sempre spaventata..specie quelli drastici come sarebbe in questo caso..

sunray
 

c'è qualcosa che potrebbe renderti più semplice la decisione?

tina82
 

Citazione:
Originariamente Inviato da chiaretta85 Visualizza Messaggio
tina diciamo che in parte puoi aver ragione..la fine di una storia ti distrugge,peggio ancora se è una convivenza e questa è la mia prima esperienza a riguardo.
Vorrei non dover provare ancora il dolore di separarmi da una persona con cui hai condiviso qualcosa,però il mio subconscio o come si chiama mi dice chiaramente che io starò solo meglio dopo..ma nonostante tutto...non riesco a uscire da questa situazione..
Capisco come ti senti, mi è successo in passato..
Secondo me, ti ci vuole un'iniezione di coraggio, nient'altro!
(Sulle prime potrai sentirti una m***a, poi vedrai come andrà meglio! )

chiaretta85
 

Citazione:
Originariamente Inviato da sunray Visualizza Messaggio
c'è qualcosa che potrebbe renderti più semplice la decisione?
non mi viene in mente niente...l'unica cosa per cui potrei mollarlo senza problemi è che mi tradisse..ma non credo per cui...

chiaretta85
 

Citazione:
Originariamente Inviato da la tina Visualizza Messaggio
Capisco come ti senti, mi è successo in passato..
Secondo me, ti ci vuole un'iniezione di coraggio, nient'altro!
(Sulle prime potrai sentirti una m***a, poi vedrai come andrà meglio! )

il punto è che credo di avere perso ogni tipo di considerazione di me stessa..

Lory1968
 

Ciao chiaretta,
capisco che non sia facile prendere in mano la situazione e, alla resa dei conti, essere l'artefice della "disfatta" anche se la situazione è piuttosto palese per entrambi... Forse è il grande affetto rimasto che vi lega e che ti rende difficile il "cacciarlo" da casa... Non so come stiate attualmente vivendo questa situazione dal punto di vista sociale, ma nel caso tu avessi "abbandonato" le tue amicizie, prova a riprendere gradualmente in mano la tua vita, organizza delle uscite con qualche amica, riprenditi un po' i tuoi spazi e vedi come reagisce lui e come reagite voi... Forse il fatto che lui sia un "gran lavoratore" significa soltanto che tu non ti senti valutata da lui e ti senti un po' messa da parte a favore del suo lavoro... forse avete bisogno di costruirvi un altro equilibrio... forse effettivamente non lo ami più e pensare un po' più a quelle che sono le tue necessità fa finalmente prendere una decisione anche a lui...
A mio avviso, per evitare di dare un taglio netto soffrendo e facendo soffrire, forse la cosa migliore è proprio quella di seguire le proprie necessità e vedere cosa succede, quali reazioni si scatenano da entrambe le parti per poi poter prendere la decisione più giusta di comune accordo e senza recriminazioni...

chiaretta85
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Lory1968 Visualizza Messaggio
Ciao chiaretta,
capisco che non sia facile prendere in mano la situazione e, alla resa dei conti, essere l'artefice della "disfatta" anche se la situazione è piuttosto palese per entrambi... Forse è il grande affetto rimasto che vi lega e che ti rende difficile il "cacciarlo" da casa... Non so come stiate attualmente vivendo questa situazione dal punto di vista sociale, ma nel caso tu avessi "abbandonato" le tue amicizie, prova a riprendere gradualmente in mano la tua vita, organizza delle uscite con qualche amica, riprenditi un po' i tuoi spazi e vedi come reagisce lui e come reagite voi... Forse il fatto che lui sia un "gran lavoratore" significa soltanto che tu non ti senti valutata da lui e ti senti un po' messa da parte a favore del suo lavoro... forse avete bisogno di costruirvi un altro equilibrio... forse effettivamente non lo ami più e pensare un po' più a quelle che sono le tue necessità fa finalmente prendere una decisione anche a lui...
A mio avviso, per evitare di dare un taglio netto soffrendo e facendo soffrire, forse la cosa migliore è proprio quella di seguire le proprie necessità e vedere cosa succede, quali reazioni si scatenano da entrambe le parti per poi poter prendere la decisione più giusta di comune accordo e senza recriminazioni...
ciao lory è già diverso tempo che ho ripreso in mano le mie amicizie anche se sono molto ristrette in quanto non ho molti amici ma solo un paio di amiche..ad ogni modo entrambi avevamo sacrificato le nostre amicizie ed è stata una delle cose più sbagliate che potessimo fare,di conseguenza uscendo un pò di più io,esce un pò di più anche lui...
riguardo il lavorare si,lui lavora molto e spesso mi ha messa da parte per questo,io capisco,ha appena iniziato un attività in proprio (dal 2010 a dire il vero) e solo ora sta iniziando a ingranare,a detta sua. Ad ogni modo le cose sono cambiate da quest'estate, io volevo tanto sistemare la camera da letto dove lui ora ha l'ufficio per poter pensare a un figlio..ma per lui non è il momento..fare un conto corrente in comune ma anche per quello non è il momento perchè non ci sono abbastanza soldi dice lui.. insomma,io ho sempre avuto piani comuni per noi e glieli ho esposti ma lui non ha fatto altro che dirmi che io lo voglio mandare via e che ho sempre fretta su tutto ecc ecc...ma sono più di due anni che conviviamo..mica da ieri..

Alexandra Elenor
 

Citazione:
Originariamente Inviato da chiaretta85 Visualizza Messaggio
Ad ogni modo le cose sono cambiate da quest'estate, io volevo tanto sistemare la camera da letto dove lui ora ha l'ufficio per poter pensare a un figlio..ma per lui non è il momento..fare un conto corrente in comune ma anche per quello non è il momento perchè non ci sono abbastanza soldi dice lui.. insomma,io ho sempre avuto piani comuni per noi e glieli ho esposti ma lui non ha fatto altro che dirmi che io lo voglio mandare via e che ho sempre fretta su tutto ecc ecc...ma sono più di due anni che conviviamo..mica da ieri..
Cara Chiaretta
io ti giro un consiglio che ho letto su un libro: non forzarti ad andartene, chiudere una relazione,anche se con dolore, dovrebbe avvenire con naturalezza, non perchè ci si forza, se non te la senti di prendere una decisione drastica, rimanda, nel frattempo continua a riflettere su te stessa su ciò che provi, magari con l'aiuto di qualcuno di cui tu ti fidi (potrebbe essere un terapeuta ma anche un'amica, un confidente) e non fare nulla, se non rafforzare la tua autostima e il rispetto e l'amore per te stessa.

quanto alla parte quotata, mi ha colpito il passaggio che ho grassettato e ti chiedo:
visto che hai parlato di disamore,
vuoi avere un figlio con un uomo che non ami o non ami più il tuo uomo perchè non condivide i tuoi progetti, o meglio non progetta con le tue stesse tempistiche?

Lory1968
 

Citazione:
Originariamente Inviato da chiaretta85 Visualizza Messaggio
ciao lory è già diverso tempo che ho ripreso in mano le mie amicizie anche se sono molto ristrette in quanto non ho molti amici ma solo un paio di amiche..ad ogni modo entrambi avevamo sacrificato le nostre amicizie ed è stata una delle cose più sbagliate che potessimo fare,di conseguenza uscendo un pò di più io,esce un pò di più anche lui...
riguardo il lavorare si,lui lavora molto e spesso mi ha messa da parte per questo,io capisco,ha appena iniziato un attività in proprio (dal 2010 a dire il vero) e solo ora sta iniziando a ingranare,a detta sua. Ad ogni modo le cose sono cambiate da quest'estate, io volevo tanto sistemare la camera da letto dove lui ora ha l'ufficio per poter pensare a un figlio..ma per lui non è il momento..fare un conto corrente in comune ma anche per quello non è il momento perchè non ci sono abbastanza soldi dice lui.. insomma,io ho sempre avuto piani comuni per noi e glieli ho esposti ma lui non ha fatto altro che dirmi che io lo voglio mandare via e che ho sempre fretta su tutto ecc ecc...ma sono più di due anni che conviviamo..mica da ieri..
Da quanto mi arriva (ma mi posso anche sbagliare eh) il tuo non è non essere più innamorata... è un po' di disamore (scusa il gioco di parole), perché ti sei sentita messa in secondo piano rispetto al suo lavoro ed i tuoi progetti comuni sono stati "bocciati" da lui e tu l'hai interpretata come mancanza di interesse da parte sua. Penso questo perché non credo che il tuo sentimento possa essere così cambiato in pochi mesi... Probabilmente lui non si "sente ancora all'altezza" di sostenere gli oneri che la presenza di un figlio comporta... Non ti dico che sia un discorso giusto, ma sicuramente è un discorso molto comune... E poi comunque se 85 è la tua data di nascita direi che siete ancora molto giovani e forse lui non è ancora pronto...
Ma tu hai provato ad affrontare serenamente il discorso dicendogli apertamente ciò che ti fa soffrire e che di conseguenza ti fa mettere in dubbio la vostra storia? Magari potresti riuscire a trovare le risposte che cerchi ed anche avere una chiarezza maggiore per capire se davvero non sei più innamorata di lui... Credo che tirare fuori tutte le tue emozioni e le tue sensazioni possano riuscire a far capire ad entrambi se la vostra storia merita di avere un'ulteriore chance reimpostandola nel modo migliore per entrambi!
Ti faccio tanti xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx per tutto e.. facci sapere!

P.S.: Perché lui pensa che tu voglia mandarlo via?

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 07:03 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X