Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Allergologia e Immunologia > helicobacter........ si elimina?
Segna Forum Come Letti

   

helicobacter........ si elimina?

Rudydc
 

Dopo aver finalmente capito che il mio problema aveva il nome di Helicobacter ..... (dopo aver fatto una simpatica gastoscopia) ho iniziato la cura eradicante!!! Ma il medico generico mi ha fatto fallire la cura in quanto le dosi dei 2 antibiotici me le ha dati solo per 250 mg x 2 al dì.... Pertanto passati 2 mesi ho rifatto la cura con i 2 antibiotici questa volta da 500 mg e 1 grammo x 2 al giorno più un inibitore di pompa (non so ancora bene a cosa serva) ma dopo 3 settimane dalla cura (ovvero oggi) mi è ripresa una grande acidità con disturbi allo stomaco!!! Cosa devo fare?? Penso che andare da un gastroenterologo sia la cosa migliore ma non è possibile intervenire chirurgicamente per eliminare il problema? Non ne posso più .... sono ingrassato .... e sto perdendo fiducia!!! Consigli???

MIGLIOR COMMENTO
Luca Cimballi
Penso che dovrebbe essere verificata la presenza dell'helicobacter pylori ( batterio responsabile dell'ulcera) al termine della terapia antibiotica, generalmente due antibiotici più un farmaco inibitore della pompa protonica. Ti allego di seguito queste indicazioni tratte da guida all'uso dei farmaci 8 il link è
http://www.guidausofarmaci.it/presentazione.htm

"Infezione da Helicobacter pylori
La guarigione a lungo termine dell’ulcera gastrica e duodenale può essere ottenuta in modo rapido per mezzo dell’eradicazione di Helicobacter pylori; si raccomanda che la presenza di H. pylori sia confermata prima di iniziare il trattamento eradicante. L’inibizione acida associata al trattamento antibiotico è altamente efficace nell’eradicazione di H. pylori; la reinfezione da H. pylori è rara. Il rischio di indurre una colite da antibiotico è basso (vedere tabella 1.1).
Una settimana di terapia con 3 farmaci tra cui un inibitore della pompa protonica, amoxicillina e claritromicina o metronidazolo, è efficace nell’eradicare H. pylori nel 90% dei casi. In genere, non è necessario proseguire il trattamento antisecretorio (con l’inibitore della pompa protonica o l’antagonista dei recettori H2) a meno che l’ulcera non sia complicata da emorragia o perforazione. La resistenza alla claritromicina o al metronidazolo è molto più comune di quella all’amoxicillina e può svilupparsi nel corso della terapia. Si consiglia perciò l’associazione amoxicillina e claritromicina come trattamento iniziale e quella amoxicillina e metronidazolo se il primo trattamento eradicante fallisce. La ranitidina bismuto citrato può sostituire l’inibitore della pompa protonica. Altri schemi terapeutici che includono le combinazioni di claritromicina e metronidazolo sono da impiegare in ambito specialistico. Il fallimento del trattamento può dipendere da una scarsa compliance o da una resistenza all’antibiotico.
Gli schemi di triplice terapia di 2 settimane sono associati a tassi di eradicazione più alti di quelli di una sola settimana, ma gli effetti indesiderati sono comuni e le difficoltà di compliance possono annullare i benefici.
Sono possibili anche regimi di terapia duplice di 2 settimane, che utilizzino un inibitore della pompa protonica e un singolo antibiotico, ma producono un basso tasso di eradicazione di H. pylori e non sono pertanto raccomandabili.
Uno schema terapeutico di 2 settimane che utilizzi tripotassio dicitrato bismutato più un inibitore della pompa protonica più 2 antibiotici può avere un ruolo nei casi resistenti dopo conferma della presenza di H. pylori.
Altri farmaci usati per l’eradicazione di H. pylori includono il tinidazolo (sezione 5.1.11) e le tetracicline; questi farmaci dovrebbero essere usati in combinazione con farmaci antisecretivi e altri antibiotici.
Non ci sono prove sufficienti a sostegno della terapia eradicante nei pazienti con infezione da H. pylory che continuano ad assumere FANS.
Test per Helicobacter pylori
Sono disponibili kit per il test sul respiro all’urea 13 C per la diagnosi di infezione gastroduodenale da Helicobacter pylori. Il test prevede la raccolta di campioni di respiro prima e dopo ingestione di una soluzione orale di urea 13 C; i campioni vanno inviati per l’analisi a un laboratorio apposito. Questo test non dovrebbe essere eseguito prima che siano trascorse quattro settimane da un trattamento con antibiotico o due settimane da un trattamento con farmaci antisecretivi.
Ulcere associate all’uso di FANS
Con l’uso di FANS si possono verificare sanguinamenti gastrointestinali e ulcere (sezione 10.1.1). Quando è possibile, se compare un’ulcera il trattamento con FANS dovrebbe essere sospeso.
Per la prevenzione delle ulcere gastriche e duodenali associate a FANS possono essere utilizzati un inibitore della pompa protonica o misoprostolo; coliche e diarrea possono limitare la posologia del misoprostolo. Gli antagonisti dei recettori H2 possono essere efficaci nel prevenire le sole ulcere duodenali associate a FANS.
L’impiego di FANS e l’infezione da H. pylori sono fattori di rischio indipendenti per i sanguinamenti gastrointestinali e la formazione di ulcere. Nei pazienti in terapia con FANS, l’eradicazione di H. pylori non è raccomandata poiché non ridurrebbe il rischio di sanguinamenti e la formazione di ulcere legati all’impiego degli antinfiammatori non steroidei.
Tuttavia l’eradicazione del germe può ridurre il rischio di formazione di ulcere nei pazienti positivi per H. pylori che devono iniziare un trattamento a lungo termine con FANS e che hanno una storia di ulcera gastrica o duodenale e dispepsia.
Se è possibile interrompere la terapia con FANS nel paziente che ha sviluppato un’ulcera, la somministrazione di inibitori della pompa protonica produce, di solito, la guarigione più rapida, anche se l’ulcera può essere trattata con antagonisti dei recettori H2 o misoprostolo.
Al contrario, se occorre continuare la terapia con FANS, la somministrazione di inibitori della pompa protonica è il trattamento più efficace per la cura di ulcere indotte da antinfiammatori ( anche indicazioni del National Institute for Clinical Excellence sezione 1.3.5); una volta ottenuta la guarigione, la dose di inibitori della pompa protonica non deve essere ridotta perché è possibile un peggioramento asintomatico dell’ulcera. Per la terapia di mantenimento si può impiegare in alternativa il misoprostolo."

__________________
Continua a leggere...
Minnye76
 

Anche io ho l'Helicobacter pilori, ci lotto ortmai da due anni e non va via!!!
La cura di eradicazione va fatta bene e in maniera costante, anche perchè questo bettere può provocare seri danni!!

Rudydc
 

Domani faro' gli esami per controllare l'helicobacter a che punto è!!! Poi martedi gastroenterologo!!! Tra dolori allo stomaco senso di vomito e acidi .... non ce la faccio più!!!! Ma come avro' fatto a prendermi questo batterio? Vita sana e sportiva non bastano a stare bene? Chissà..... P.S. Per vostra esperienza quanto ci vuole per eliminarlo!!! e tu (Minnye76) che mi dici dato che ci convivi da 2 anni? Che problema stai incontrando per eliminare questo dannato batterio?

Ti può interessare anche...
Pancia gonfia e meteorismo addio! Bastano 90 giorni

Hai la pancia sempre gonfia e dolente, dopo i pasti e per tutto il giorno? Se il gonfiore e il meteorismo ti stanno condizionando la vita, è ora di reagire.

Il programma Ciao Pancia Gonfia può aiutarti a liberarti del problema dell'aria nella pancia insegnandoti a rivedere la tua alimentazione e il tuo stile di vita, insieme all'utilizzo di soluzioni naturali efficaci come Endofit Gas Control.

Acquista Endofit Gas Control in farmacia, accedi GRATUITAMENTE al programma grazie al codice indicato nella confezione, segui il tuo percorso di apprendimento personalizzato e verifica i miglioramenti del tuo livello di benessere.

Approfitta subito di questa opportunità!


Lorymora
 

Salve Rudydc, guarda che questo problemuccio , si risolve, con una curetta forte, ma si risolve .Io l'ho avuto e pensa che ho seri problemi allo stomaco il + banale e' una erniaiatale di 6 cm...ma nel giro di un mese e' sparito.
Lo stesso per mia suocera, per ben due volte l'ha avuto , ma ha usato gli stessi tuoi medicinali ma ne e' guarita.
Sicuramente l'helicobacter, non ti fa' ingrassare, hai provato a fare l'esame per vedere se l'antibiotico e' giusto per te? Come puoi avere acidità assumendo l'omeprazolo?

Rudydc
 

Oggi ho finalmente preso le analisi ..... Helicobacter? ancora continua ad esserci, mentre le transaminasi stranamente sono tornate alla normalità..... (meglio cosi). Però a quello che mi ha detto il personale (ormai amici) del centro analisi, le analisi fatte sull'elicobacter riguardano gli anticorpi e che pertanto l'esame per vedere la presenza o meno dello stesso è un altro!!! Non ci sto capendo più niente. Il primo giugno mi capira meglio il gastroenterologo (lo spero vivamente). Grazie a tutti coloro che mi hanno risposto e che mi risponderanno). Rudy

Mickygio
 

Buongiorno, so che il post è vecchiotto ma volevo sapere voi che effetti collaterali avete avuto assumendo Pylera. Sono ancora in cura con questo farmaco

SMTania
 

Si prende via area

SMTania
 

Quando prendete gli antibiotici avete sentore di nausea e mal di stomaco?

Carica altri commenti...

Profilo del medico - Dr. Filippo Fassio

Dr. Filippo Fassio
Nome:
Filippo Fassio
Comune:
Firenze, Pistoia e Lucca
Professione:
Medico Chirurgo, Specialista in Allergologia ed Immunologia Clinica
Specializzazione:
Allergologia ed Immunologia Clinica, Dottore di Ricerca in Medicina Clinica e Sperimentale
Contatti/Profili social:
sito web facebook twitter linkedin
Domanda al medico
Dr. Fassio, quali sintomi dà l’intolleranza al lattosio?
I sintomi generalmente sono di tipo gastrointestinale: gonfiore, mal di pancia, diarrea, a volte nausea e vomito. Oppure si possono avere – oltre a questi – dei sintomi “sistemici”, come episodi di mal di testa o senso di spossatezza. Leggi tutto
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 12:52 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X