Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Diabete e patologie correlate > stevia e diabete
Segna Forum Come Letti

   

stevia e diabete

carlettabella
 

ho scoperto una marmellata che a detta degli studiosi non farebbe male al diabete e contiene uno zucchero che non ha gli effetti dannosi dell'aspartame, cioè la stevia. Volevo chiedere al dottore se questa marmellata può essere consumata tranquillamente, sempre senza abbondare o se deve essere consumata saltuariamente tipo due tre volte a settimana. Io non ho un eccessivo scompenso glicemico, riesco a tenere la glicemia a livelli quasi di normalità, però di questi periodi e con questo caldo spesso mi sento mancare le forze e mi chiedevo se un po' di marmellata del genere potesse farmi bene.
grazie

MIGLIOR COMMENTO
Dr. Fabio Baccetti
Cara Carlettabella lo stevia può essere usato liberamente senza nessun problema. In ogni caso ricordo che nelle marmellate è comunque presente il fruttosio cioè lo zucchero della frutta che ha un indica glicemico non troppo elevato (20) ma in ogni caso 50 g di fruttosio provocano un aumento glicemico maggiore rispetto a 10 g di zucchero (66).
In ogni caso sgombriamo per favore il campo da equivoci: una recentissima revisione della letteratura da parte di colleghi italiani (Aspartame, low-calorie sweeteners and disease: Regulatory safety and epidemiological issues Review Article
Food and Chemical Toxicology, Volume 60, October 2013, Pages 109-115
Marina Marinovich, Corrado L. Galli, Cristina Bosetti, Silvano Gallus, Carlo La Vecchia
) smentisce in modo assoluto la tossicità dell'aspartame e dei dolcificanti in genere.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti
__________________
I visitatori di questo forum sono pregati di porre domande o richieste di chiarimento riguardanti l'argomento specialistico del forum e non argomenti di medicina generale a cui può benissimo dare risposta il medico curante.
Inoltre per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo forum dal dott. Baccetti devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
Leggi altri commenti
ElisabettaU
 

Io uso normalmente la stevia in quei casi in cui non riesco a fare a meno del dolce (caffè o tè) e ne ho anche una pianta in giardino.

La uso per fare i biscotti e per la caponata ricordandomi che essendo un dolcificante pur se naturale ha un gusto un po' particolare e che le quantità devono essere molto ridotte perchè dolcifica parecchio

Dr. Fabio Baccetti
 

Cara Carlettabella lo stevia può essere usato liberamente senza nessun problema. In ogni caso ricordo che nelle marmellate è comunque presente il fruttosio cioè lo zucchero della frutta che ha un indica glicemico non troppo elevato (20) ma in ogni caso 50 g di fruttosio provocano un aumento glicemico maggiore rispetto a 10 g di zucchero (66).
In ogni caso sgombriamo per favore il campo da equivoci: una recentissima revisione della letteratura da parte di colleghi italiani (Aspartame, low-calorie sweeteners and disease: Regulatory safety and epidemiological issues Review Article
Food and Chemical Toxicology, Volume 60, October 2013, Pages 109-115
Marina Marinovich, Corrado L. Galli, Cristina Bosetti, Silvano Gallus, Carlo La Vecchia
) smentisce in modo assoluto la tossicità dell'aspartame e dei dolcificanti in genere.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

__________________
I visitatori di questo forum sono pregati di porre domande o richieste di chiarimento riguardanti l'argomento specialistico del forum e non argomenti di medicina generale a cui può benissimo dare risposta il medico curante.
Inoltre per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo forum dal dott. Baccetti devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
carlettabella
 

dottore liberamente, si intende anche tutte le mattine? E sul miele d'acacia che mi dice? Posso utilizzarlo liberamente o anche lì è contenuto anche il fruttosio?
Inoltre vorrei chiederle : ho letto che esistono numerose piante officinali (Gymnema slyvestre/ fieno greco /eucalipto) che aiutano a contenere l'assorbimento del glucosio. Lei crede che eventualmente una tisana a base di questi estratti naturali al giorno, associata a dieta e movimento fisico possa far bene?

ElisabettaU
 

Io lo uso tutte le volte che prendo il caffè a casa o in ufficio mentre se lo prendo al bar uso quello che forniscono loro.

Secondo il mio diabetologo il miele è proibito perchè è uno zucchero semplice pari allo zucchero normale per cui da usarsi solo in caso estremo di calo di zuccheri.

Senti cosa ti dice il dottor Fabio comunque.

Dr. Fabio Baccetti
 

Cara Carletta no al miele ed in generale no alle tisane o altri rimedi omeopatici perché vorrei ricordare che se anche di origine "naturale" agiscono come farmaci e quindi hanno le loro indicazioni e controindicazioni ed effetti collaterali. Solo che nel caso dei prodotti omeopatici non esiste un "bugiardino" che lo dica.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

__________________
I visitatori di questo forum sono pregati di porre domande o richieste di chiarimento riguardanti l'argomento specialistico del forum e non argomenti di medicina generale a cui può benissimo dare risposta il medico curante.
Inoltre per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo forum dal dott. Baccetti devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
Dr. Fabio Baccetti
 

Cara Carletta no al miele ed in generale no alle tisane o altri rimedi omeopatici perché vorrei ricordare che se anche di origine "naturale" agiscono come farmaci e quindi hanno le loro indicazioni e controindicazioni ed effetti collaterali. Solo che nel caso dei prodotti omeopatici non esiste un "bugiardino" che lo dica.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

__________________
I visitatori di questo forum sono pregati di porre domande o richieste di chiarimento riguardanti l'argomento specialistico del forum e non argomenti di medicina generale a cui può benissimo dare risposta il medico curante.
Inoltre per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo forum dal dott. Baccetti devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 13:46 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X