Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Diabete e patologie correlate > ipoglicemie
Segna Forum Come Letti

   

ipoglicemie

Rosa3
 

Salve, vorrei sapere cosa può causare ipoglicemie in persone che non hanno una diagnosi di diabete.
Io a digiuno ho sempre glicemie perfette (tra 4.7 e 5.3), però la sera, specie dopo una merenda con cose dolci, mi ritrovo con una glicemia che scende velocemente, causandomi un po' di tremori e un senso di debolezza, la misuro è la trovo spesso a 3.4 - 3.7. Il medico mi aveva anche fatto due volte la glicata ed era a 6.1 poi scesa a 5.3 con un po' di attenzione ai dolci. Comunque non ho un diabete, però ho queste ipoglicemie.
Peso 45 kg x 162 cm, ultimamente ho perso 4 kg perché mangio poco per via di un'intestino irritabile. Però sono anni che la sera mi trovo con tremori e debolezza. In famiglia non ci sono diabetici.
Da cosa può dipendere ? Gli esami del sangue appena fatti sono tutti nella norma.

MIGLIOR COMMENTO
Dr. Fabio Baccetti
Cara Rosa da come descrive la sua sintomatologia di essere di fronte ad Ipoglicemia reattiva cioè ipoglicemia che compare a distanza dal pasto.
Consiglio come prima cosa l'esecuzione di Curva da Carico con 75 gr di Glucosio di 180 minuti con dosaggio della Glicemia e dell'Insulinemia. Nel caso poi la diagnosi fosse confermata la terapia è quella principalmente dietetica e cioè pasti piccoli e frequenti con l'eliminazione dei carboidrati semplici come zucchero da tavola, dolci, caramelle, bibite zuccherate ecc...
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti
__________________
I visitatori di questo forum sono pregati di porre domande o richieste di chiarimento riguardanti l'argomento specialistico del forum e non argomenti di medicina generale a cui può benissimo dare risposta il medico curante.
Inoltre per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo forum dal dott. Baccetti devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
Leggi altri commenti
Dr. Fabio Baccetti
 

Cara Rosa da come descrive la sua sintomatologia di essere di fronte ad Ipoglicemia reattiva cioè ipoglicemia che compare a distanza dal pasto.
Consiglio come prima cosa l'esecuzione di Curva da Carico con 75 gr di Glucosio di 180 minuti con dosaggio della Glicemia e dell'Insulinemia. Nel caso poi la diagnosi fosse confermata la terapia è quella principalmente dietetica e cioè pasti piccoli e frequenti con l'eliminazione dei carboidrati semplici come zucchero da tavola, dolci, caramelle, bibite zuccherate ecc...
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

__________________
I visitatori di questo forum sono pregati di porre domande o richieste di chiarimento riguardanti l'argomento specialistico del forum e non argomenti di medicina generale a cui può benissimo dare risposta il medico curante.
Inoltre per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo forum dal dott. Baccetti devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
Rosa3
 

Grazie. Ma pensa che e' una anticamera di un futuro diabete di tipo due ? Oppure può essere causato dal fatto che sono magra, peso 44 kg x 161 di altezza.

Dr. Fabio Baccetti
 

Cara Rosa l'ipoglicemia reattiva è spesso un problema di tipo funzionale che provo a spiegarle. Probabilmente la causa della sua ipoglicemia reattiva è la rapida velocità di svuotamento dello stomaco che determina un rapido assorbimento degli zuccheri contenuti nel pasto. Il picco perciò dell'insulinemia arriva quando i livelli glicemici (livello di zucchero nel sangue) sono già normali e questo provoca abbassamento dello zucchero nel sangue e quindi ipoglicemia.
Come le ho detto nell'altro post per fare diagnosi è necessaria la Curva da Carico; la terapia, come già scritto, è quella principalmente dietetica e cioè pasti piccoli e frequenti con l'eliminazione dei carboidrati semplici come zucchero da tavola, dolci, caramelle, bibite zuccherate ecc..
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

__________________
I visitatori di questo forum sono pregati di porre domande o richieste di chiarimento riguardanti l'argomento specialistico del forum e non argomenti di medicina generale a cui può benissimo dare risposta il medico curante.
Inoltre per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo forum dal dott. Baccetti devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
Dr. Fabio Baccetti
 

Cara Rosa l'ipoglicemia reattiva è spesso un problema di tipo funzionale che provo a spiegarle. Probabilmente la causa della sua ipoglicemia reattiva è la rapida velocità di svuotamento dello stomaco che determina un rapido assorbimento degli zuccheri contenuti nel pasto. Il picco perciò dell'insulinemia arriva quando i livelli glicemici (livello di zucchero nel sangue) sono già normali e questo provoca abbassamento dello zucchero nel sangue e quindi ipoglicemia.
Come le ho detto nell'altro post per fare diagnosi è necessaria la Curva da Carico; la terapia, come già scritto, è quella principalmente dietetica e cioè pasti piccoli e frequenti con l'eliminazione dei carboidrati semplici come zucchero da tavola, dolci, caramelle, bibite zuccherate ecc..
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

__________________
I visitatori di questo forum sono pregati di porre domande o richieste di chiarimento riguardanti l'argomento specialistico del forum e non argomenti di medicina generale a cui può benissimo dare risposta il medico curante.
Inoltre per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo forum dal dott. Baccetti devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
Rosa3
 

Egregio dottore, ho rifatto gli esami del sangue dalla diabetologa compreso peptide C, che pare sia molto importante ai fini dell'insulina. Non ho fatto curva da carico.
Tutto era normale. Quindi la dott.ssa dice che non ho il diabete.
Eppure a me continua a scendere la glicemia; ho già eliminato il più possibile gli zuccheri semplici; a colazione mangio 4 toast con burro e marmellata e bevo acqua (non bevo latte perché non mi piace e sono intollerante al lattosio), poi più nulla fino a pranzo e la glicemia mi scende specie se faccio qualche sforzo fisico in più, per esempio stamattina ho fatto colazione e poi ho pulito casa e la glicemia è scesa a 3.3.

Come dice lei dottore ho un problema di tipo "funzionale" che ho capito si riferisce al rapido svuotamento del contenuto dello stomaco, probabilmente perché non mangio nulla di carboidrati complessi, perché ho paura di non digerirli, infatti mangio tutto senza glutine, soffro di colon irritabile e peso 44 kg perché ho paura a mangiare.

E' pericoloso avere questo disturbo funzionale ? Ma è l'anticamera di un diabete in futuro ?

Dr. Fabio Baccetti
 

cara Rosa ribadisco quanto detto negli altri posts: purtroppo l'unica terapia per l'ipoglciemia reattiva è un regime alimentare come dicevo lì: pasti piccoli e frequenti con carboidrati complessi.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

__________________
I visitatori di questo forum sono pregati di porre domande o richieste di chiarimento riguardanti l'argomento specialistico del forum e non argomenti di medicina generale a cui può benissimo dare risposta il medico curante.
Inoltre per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo forum dal dott. Baccetti devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
Dr. Fabio Baccetti
 

cara Rosa ribadisco quanto detto negli altri posts: purtroppo l'unica terapia per l'ipoglciemia reattiva è un regime alimentare come dicevo lì: pasti piccoli e frequenti con carboidrati complessi.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

__________________
I visitatori di questo forum sono pregati di porre domande o richieste di chiarimento riguardanti l'argomento specialistico del forum e non argomenti di medicina generale a cui può benissimo dare risposta il medico curante.
Inoltre per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo forum dal dott. Baccetti devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 09:02 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X