Forum | ForumSalute.it

Forum | ForumSalute.it (https://www.forumsalute.it/community/)
-   Oculistica (https://www.forumsalute.it/community/forum_65_oculistica_1.html)
-   -   Chirurgia della cataratta (https://www.forumsalute.it/community/forum_65_oculistica/thrd_97232_chirurgia_della_cataratta_0.html)

akillea 15-10-2009 14:48 PM

Riferimento: Chirurgia della cataratta
 
Citazione:

Originariamente Inviato da akillea (Messaggio 2940138)
vorrei capire esattamente qual'è la causa dei riflessi presenti negli operati di cataratta con impianto di iol,essi derivano forse dalla dilatazione pupillare visto che succedono quando si passa dalla luce alla semioscurità? se così fosse dipende dalla pupilla che s'ingrandisce oltre il diametro del cristallino artificiale? attendo lumi.......

se cortesemente posso avere una risposta dal dott.
grazie

Dr. Antonio Pascotto 16-10-2009 05:41 AM

Riferimento: Chirurgia della cataratta
 
Citazione:

Originariamente Inviato da akillea (Messaggio 2940138)
vorrei capire esattamente qual'è la causa dei riflessi presenti negli operati di cataratta con impianto di iol,essi derivano forse dalla dilatazione pupillare visto che succedono quando si passa dalla luce alla semioscurità? se così fosse dipende dalla pupilla che s'ingrandisce oltre il diametro del cristallino artificiale? attendo lumi.......

Credo proprio di si, Akillea.

Non è, fortunatamente, un fenomeno che si verifica di frequente ma, quando accade, dipende dalle caratteristiche intrinseche delle pupille dei pazienti (è più frequente in chi si opera relativamente giovane...) o, in alcuni casi, dal tipo di cristallino impiantato.

Col tempo, in ogni caso, sono fenomeni che tendono a ridursi fino a scomparire.

In altri casi, il sintomo può dipendere da un'iniziale opacizzazione periferica della capsula che contiene il cristallino (la cosiddetta "cataratta secondaria") o da una capsuloressi (l'apertura che viene fatta dal chirurgo sulla parte anteriore del sacco capsulare, per poter accedere al cristallino catarattoso) un po' più stretta del dovuto, cui potrebbe associarsi una lieve opacizzazione fibrotica, che si manifesta, appunto, durante le fasi di dilatazione della pupilla.

In questi casi, un semplice ed indolore trattamento con Yag-Laser può essere risolutivo.

Buona giornata!

Dr. Antonio Pascotto 16-10-2009 05:48 AM

Riferimento: Chirurgia della cataratta
 
Citazione:

Originariamente Inviato da Ste85 (Messaggio 2943339)
Grazie per la risposta, dottore
Ho letto anche di lenti multifocali chiamate IOL Toriche, le quali sembrano essere all'avanguardia per la sostituzione del cristallino dopo l'intervento di cataratta.
E' qualcosa di nuovo o rientrano sempre nella sfera delle lenti multifocali già in uso da tempo?
Volevo chiederLe poi un'ultima cosa: ho sentito che alcune persone mal sopportano le lenti multifocali, sia nel caso di occhiali che di lenti impiantare dopo l'operazione di cataratta. A cosa è generalmente attribuito questo fastidio con le multifocali? In teoria, si dovrebbe vedere bene sia da vicino che da lontano e quindi non riesco a capire perchè possano dare fastidio.
Grazie mille

Stefano

Caro Stefano,

Le IOL toriche servono per correggere ANCHE l'astigmatismo. Le IOL multifocali sono un'ottima soluzione ma, per motivi vari, non sono idonee in tutti i pazienti. Prima di deciderne l'impianto, è opportuno che il medico ed il paziente valutino assieme l'idoneità o meno di questo tipo di scelta.

Saluti!

akillea 16-10-2009 11:54 AM

Riferimento: Chirurgia della cataratta
 
grazie per la risposta
pure gli annebbiamenti transitori specie se si guarda da vicino su uno schermo tipo pc,sono da associarsi ad una eventuale cataratta secondaria?
e mi scusi un'altra domanda,
quando si vedono sdoppiate le immagini sempre riflesse ma solo sulla parte superiore,si può pensare ad una aberrazione della cornea?
questo disturbo ce l'avevo anche prima di operarmi .....

SMicheleS 17-10-2009 15:24 PM

Riferimento: Chirurgia della cataratta
 
Salve dottor pascotto, mia madre (46 anni) dovrà sottoporsi ad intervento di cataratta a breve, ha una miopia elevata c.a. -19 con lenti
1. da quel che ho sentito non potrà usare iol adattative perchè non esistono per miopie elevate, inoltre l'operazione è più complessa se non sbaglio (non basta l'incisione di pochi mm)
2. la sanita pubblica passa lenti graduate??
3. ha senso parlare di camera anteriore o posteriore per interventi cataratta? perchè con miopie così elevate la distanza della correzione influisce molto sulla qualità visiva e dimensione dell'immagine (ad es le lac -19 offrono 10/10, mentre con gli occhiali -23 ci si vede1-2/10!!!) quindi la camera posteriore penso sia mooooolto meglio.

la ringrazio anticipatamente per la risposta, anzi le risposte! :)

SMicheleS 17-10-2009 15:25 PM

Riferimento: Chirurgia della cataratta
 
p.s. mi preciso per lenti graduate intendo iol su misura, non quelle neutre che si mettono ai comuni "vecchietti"

Dr. Antonio Pascotto 17-10-2009 16:46 PM

Riferimento: Chirurgia della cataratta
 
Citazione:

Originariamente Inviato da rellino1 (Messaggio 2946324)
Salve dottor pascotto, mia madre (46 anni) dovrà sottoporsi ad intervento di cataratta a breve, ha una miopia elevata c.a. -19 con lenti
1. da quel che ho sentito non potrà usare iol adattative perchè non esistono per miopie elevate, inoltre l'operazione è più complessa se non sbaglio (non basta l'incisione di pochi mm)

È vero, le iol accomodative o multifocali non esistono per le miopie elevate ma, in alcuni casi, si può pensare di correggere un parte della miopia con il laser ad eccimeri. In tal modo, è anche possibile impiantare le "iol premium" per risolvere sia la miopia che la presbiopia. L'intervento nei miopi elevati è un po' diverso ma non è più pericoloso degli altri interventi per cataratta. L'incisione (il taglio) è identica.
Citazione:

2. la sanita pubblica passa lenti graduate??
Si, il SSN consente di correggere la miopia con delle iol del potere diottrico appropriato. Non consente, invece, l'impianto delle iol multifocali, che si possono applicare solo in interventi eseguiti in regime privato.
Citazione:

3. ha senso parlare di camera anteriore o posteriore per interventi cataratta? perchè con miopie così elevate la distanza della correzione influisce molto sulla qualità visiva e dimensione dell'immagine (ad es le lac -19 offrono 10/10, mentre con gli occhiali -23 ci si vede1-2/10!!!) quindi la camera posteriore penso sia mooooolto meglio.

la ringrazio anticipatamente per la risposta, anzi le risposte! :)
Le lenti, dopo gli interventi per cataratta, si applicano (quasi) sempre nel sacco capsulare, ossia in camera posteriore. In ogni caso, anche le lenti impiantate in camera anteriore (es. le iol fachiche), vengono calcolate per fornire un'OTTIMA qualità visiva.

Saluti!

akillea 19-10-2009 14:43 PM

Riferimento: Chirurgia della cataratta
 
grazie per la risposta
pure gli annebbiamenti transitori specie se si guarda da vicino su uno schermo tipo pc,sono da associarsi ad una eventuale cataratta secondaria?
e mi scusi un'altra domanda,
quando si vedono sdoppiate le immagini sempre riflesse ma solo sulla parte superiore,si può pensare ad una aberrazione della cornea?
questo disturbo ce l'avevo anche prima di operarmi .....

SMicheleS 20-10-2009 14:59 PM

Riferimento: Chirurgia della cataratta
 
Salve dottor Pascotto, sono una donna di 46 anni e per un anno sono stata visitata da un professore di Milano che mi ha consigliato l'intervento di cataratta malgrado la mia alta miopia (-19).
Prima dell'intervento mi sono informata del costo per assicurarmi la sua presenza di chirurgo e mi ha chiesto 3500€ a occhio. Al momento del pre-ricovero mi sono stati chiesti altri 530€, così insospettita ho richiesto un preventivo (le spese base) per assicurarmi di poter far fronte alle spese, ma dopo diverse ore di attesa e telefonate, il professore mi ha chiamato dicendo che io non avevo più fiducia in lui e che non si sentiva più di operarmi in queste condizioni.

Cosa faccio adesso? Mi dovrei operare entro poco.
Forse dovevo pagare qualsiasi cifra e tacere, con questi grandi professori è forse giusto così?

akillea 20-10-2009 15:53 PM

Riferimento: Chirurgia della cataratta
 
scusate tanto,ma se non avete fiducia dei chirurghi ai quali vi affidate,perchè vi rivolgete a loro? non credo che il dottor Pascotto debba diventare il catalizzatore o il giudice dell'operato altrui.........è una mia opinione comunque.............

SMicheleS 20-10-2009 16:03 PM

Riferimento: Chirurgia della cataratta
 
??? ma a chi hai risposto? una cosa è fidarsi delle mani del chirurgo, ma avrò il diritto di sapere quanto devo pagare visto che qualcuno potrebbe aver bisogno di un prestito o di sbloccare investimenti, il preventivo è una cosa basilare che ti offrono ormai tutti (penso di legge) dal dentista al meccanico.
Inoltre pensavamo che il disguido dei costi fosse colpa degli assistenti, tanto che avevamo rinnovato la nostra fiducia in lui ed è stato lui alla fine a tirarsi in mezzo.

La mia domanda era un'altra, ora cosa faccio? nel senso che non so più a chi rivolgermi.

Fry82 20-10-2009 16:07 PM

Riferimento: Chirurgia della cataratta
 
Wow, che esperienza Rellino...
Ma davvero il Dottore che doveva operarti ti ha detto che non ti opera più solo perchè gli hai chiesto un preventivo? Ho capito bene? !
Io solitamente non scrivo in questa discussione perchè non ne so molto di cataratta ma bazzicando qua e là ho notato il tuo post... impressionante!!

SMicheleS 20-10-2009 16:56 PM

Riferimento: Chirurgia della cataratta
 
Per quel che mi è parso... si.

alla fine ho capito che avrei pagato ogni prestazione a se, incluso tutte le visite di controllo, ma anche facendo due conti io veniva un prezzo alto ma di mercato tra i professoroni (inferiore ai 5000€ ad occhio, ma comunque sono tanti!), poi ai costi dovevo aggiungere gli spostamenti di oltre 100km.
Però volevo chiarezza e mai mi sono rivolta al professore ma sempre al suo staff ed impiegate varie, che mi hanno rimpallato per quasi 8 ore al telefono!
Scriverò un post apposito ma anticipo che il fatto è successo ieri, domani avrei dovuto fare il pre-ricovero e tra 20 giorni avevo il primo intervento.

Ora ho bisogno di una guida su come proseguire, mi ritrovo senza niente e devo ricominciare daccapo, non sono tanti i chirurghi che operano un -19!! o le cliniche con le attrezzature adatte...
Non chiedo solo a pascotto, ma a tutti coloro che hanno avuto esperienze in merito ad operazioni su chi rivolgermi, dove, ecc. Hei mica per denunce, solo consigli su ospedali e chirurghi.

pindarico67 21-10-2009 04:58 AM

Riferimento: Chirurgia della cataratta
 
ciao vorrei una informazione ho fatto il laser all'occhio dx ed ora ho una cataratta nucleare vorrei sapere se può dipendere dall'intervento poco riuscito ho se può essere semplicemente una conseguenza naturale un altra cosa ho dovuto operarmi di cataratta all'occhio sx e mi è stata fatta una puntura all interno dell occhio oncora ho i brividi si può evitare? grazie e attendo risp o x lo meno c spero

Dr. Antonio Pascotto 21-10-2009 06:03 AM

Riferimento: Chirurgia della cataratta
 
Citazione:

Originariamente Inviato da rellino1 (Messaggio 2950018)
Salve dottor Pascotto, sono una donna di 46 anni e per un anno sono stata visitata da un professore di Milano che mi ha consigliato l'intervento di cataratta malgrado la mia alta miopia (-19).
Prima dell'intervento mi sono informata del costo per assicurarmi la sua presenza di chirurgo e mi ha chiesto 3500€ a occhio. Al momento del pre-ricovero mi sono stati chiesti altri 530€, così insospettita ho richiesto un preventivo (le spese base) per assicurarmi di poter far fronte alle spese, ma dopo diverse ore di attesa e telefonate, il professore mi ha chiamato dicendo che io non avevo più fiducia in lui e che non si sentiva più di operarmi in queste condizioni.

Cosa faccio adesso? Mi dovrei operare entro poco.
Forse dovevo pagare qualsiasi cifra e tacere, con questi grandi professori è forse giusto così?

Gentile signora,

Il racconto appare al limite dell'inverosimile ma, se fra Lei ed il collega non si è creato quel necessario feeling di fiducia reciproca, è stato meglio che il rapporto si sia interrotto: un chirurgo, pur mettendoci tutta la propria professionalità e competenza, può lavorare male se avverte che da parte del paziente c'è una forte diffidenza.

Cosa fare adesso? Con tutto il rispetto per il collega, credo che Lei possa trovare facilmente delle alternative, ma non si penta delle Sue richieste: ognuno ha il diritto di essere adeguatamente informato su rischi, benefici e... costi (e guadagni) degli interventi cui può sottoporsi.

In bocca al lupo,
AP


Adesso sono le 13:57 PM.

Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2