Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Psicologia e psicoterapie > Psicologia dello sviluppo infantile > Quali sono i motivi per cui un bambino/a dovrebbe aver "paura" di un adulto
Segna Forum Come Letti

   

Quali sono i motivi per cui un bambino/a dovrebbe aver "paura" di un adulto

Luca158
 

Come da titolo.
Mi è capitato in pratica di sapere che una bambina con cui sto in classe (prendo parte a delle lezioni private e c'è gente di tutta l'età) ha paura di me e non so il motivo... ovviamente non sono un maniaco e non ho mai fatto nulla di strano quindi vorrei capire quali sono le possibili ragioni per cui le incuta sto disagio..

Cioè, io che ho il pallino della bruttezza penso subito a quello ovvero, gli faccio paura perchè sono brutto, anzi bruttissimo... non vedo altre alternative... confermate?

MIGLIOR COMMENTO
Dr. Guglielmo Rottigni
Citazione:
Originariamente Inviato da Luca158 Visualizza Messaggio
il senso del brutto e del bello è innato e sono canoni assolutamente oggettivi
In un certo senso è vero. Se desidera approfondire l'argomento può cercare i lavori di Semir Zeki, che si occupa di neuroestetica: neuroestetica.org | the official website of the Italian Society of Neuroesthetics Semir Zeki

Citazione:
Originariamente Inviato da Luca158 Visualizza Messaggio
in questi casi si tirano sempre in ballo le mode facendo gli esempi di come nell'antichità erano considerate piacenti le ragazze grasse mentre attualmente quelle magre e cose del genere..

ebbene, riflettendoci: su quali basi si può dedurre che in passato il grasso era bello? non mi risulta che in passato c'erano già i mass media che divulgavano un modello universale di bellezza..
Però, su questo si sbaglia. La preferenza per le donne grasse nell'Antichità era legata a due aspetti fondamentali: La carenza di alimenti e l'esistenza di una relazione tra peso corporeo e possibilità di riproduzione.

Citazione:
Originariamente Inviato da Luca158 Visualizza Messaggio
mi spiego.. se venisse a trovarci un uomo dal futuro e mi chiedesse "chi è considerato bello oggi?" subito lo indirizzerei in un'edicola per guardarsi i vari calendari... i soggetti raffigurati sono modelli di bellezza oggettivi, la bellezza universalmente riconosciuta ed hanno tutti determinate fattezze estetiche... Si tratta di una cosa OGGETTIVA altrimenti non si spiega perchè esistono solo calendari con gente come brad pitt e mai con gente alla pippo franco.. non so se mi sono spiegato..
E anche qui si sbaglia, perché prende per universale ed oggettivo ciò che è locale e soggettivo. Se l'uomo del futuro venisse portato in Iran, India, Bolivia, Brasile, Nuova Guinea o Tonga, troverebbe "ideali di bellezza" e canoni estetici differenti.

Citazione:
Originariamente Inviato da Luca158 Visualizza Messaggio
ma se volessimo capire in passato cos'era considerato bello su cosa dovremo basarci? sui quadri? un quadro non nasce con lo scopo di raffigurare un sex symbol, l'autore pitta ciò che gli piace e non deve assecondare i gusti della massa... il calendario nasce per vendere, il quadro per essere esposto ed apprezzarne la tecnica

Oggi grazie alla tecnologia, possiamo comunicare in una maniera che in passato era semplicemente impossibile... assimiliamo usi e costumi di gente da tutto il mondo ed è per questo che possiamo farci un chiaro preciso sulla questione senza troppa fatica.. Insomma, non credo ci voglia un'analisi statistica per dedurre che brad pitt piace più di pippo franco...
Il quadro, come il calendario, nasce perché c'è qualcuno che paga affinché sia dipinto. Altrimenti i pittori morirebbero di fame.

Le serve un po' più di realismo nel valutare il mondo. E ancora di più nel valutare se stesso.
Lei insiste nel definire se stesso sulla base di ciò che è esterno a lei. Ma lei, chi è?

Buona vita
__________________
"Qual'è la definizione di "follia"? E' il ripetere continuamente la stessa azione, e aspettarsi un risultato diverso.
Se è così, tutti noi siamo folli".

Da: "Il denaro non dorme mai".

Dott. Guglielmo Rottigni
Psicologo
Ordine Psicologi Lombardia n° 10126
Leggi altri commenti
zodi@k
 

Bisognerebbe indagare sull'ambiente in cui vive la bambina, capire se vedendoti le fai riaffiorare delle situazioni spiacevoli, traumatiche.

girandolina
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Luca158 Visualizza Messaggio
Come da titolo.
Mi è capitato in pratica di sapere che una bambina con cui sto in classe (prendo parte a delle lezioni private e c'è gente di tutta l'età) ha paura di me e non so il motivo... ovviamente non sono un maniaco e non ho mai fatto nulla di strano quindi vorrei capire quali sono le possibili ragioni per cui le incuta sto disagio..

Cioè, io che ho il pallino della bruttezza penso subito a quello ovvero, gli faccio paura perchè sono brutto, anzi bruttissimo... non vedo altre alternative... confermate?
no, non confermo..

io pure credo di non essere il massimo della gradevolezza estetica, eppure ai bambini sono sempre piaciuta subito e sempre; cosa che invece non mi succede con gli adulti. Credo dipenda molto da come ci si pone, me lo spiego così. Inconsapevolmente o consapevolmente forse credo di non venir accettata dai pari, cioè dai miei coetanei. Verso i non pari probabilmente ho un atteggiamento diverso, anche se non me ne accorgo

Nel tuo caso non so cosa potrebbe esserci, ma sicuramente c'è qualche cosa che lei percepisce, così come tu percepisci la sua paura, sempre che si tratti di paura

Luca158
 

Citazione:
Originariamente Inviato da girandolina Visualizza Messaggio
no, non confermo..

io pure credo di non essere il massimo della gradevolezza estetica, eppure ai bambini sono sempre piaciuta subito e sempre; cosa che invece non mi succede con gli adulti. Credo dipenda molto da come ci si pone, me lo spiego così. Inconsapevolmente o consapevolmente forse credo di non venir accettata dai pari, cioè dai miei coetanei. Verso i non pari probabilmente ho un atteggiamento diverso, anche se non me ne accorgo

Nel tuo caso non so cosa potrebbe esserci, ma sicuramente c'è qualche cosa che lei percepisce, così come tu percepisci la sua paura, sempre che si tratti di paura
potrebbe essere il mio atteggiamento quindi.... io ho un espressione un po tra il malinconico e l'arrabbiato, ma non sempre.. la maggior parte del tempo mi comporto in maniera normale ed anche scherzosa.
Ho un'aria un po tenebrosa/misteriosa di mio sia per impostazione estetica che per mero atteggiamento

velepe
 

Ciao Luca,

qualche domanda, se posso:

- chi ti ha detto che le fai paura?
- a te sembra che sia effettivamente così? c'è qualcosa nella condotta della bimba che rivela questa paura che lei avrebbe di te?
- quanti anni ha questa bimba?

(per quanto concerne l'aspetto fisico, direi che sì, è possibile che esso faccia paura a un bambino.)

Minnye76
 

Mah!!! E' possibile ma se una persona sa farci con un bambino questo non si intimorisce per l'aspetto fisico.
Mia figlia, 4 anni, la prima volta che vide il figlio della mia amica, autistico grave ed anche un po' "deforme" per la scoliosi grave si spaventò, non si mise a piangere ma si vedeva che era intimorita... ma poi io le ho spiegato che non era pericoloso e non è l'aspetto esteriore che conta (e si parla di un anno fa).
Ora, i genitori di questa piccola son presenti?
Ne hanno parlato?
Ne avete parlato insieme?

Pachuka
 

Ma guarda che non deve esserci per forza una causa razionalmente accettabile per il fatto che questo bambina sia intimorita da te. Può essere un atteggiamento, qualcosa nel tuo aspetto, la tua voce, ma non vuol dire che questa tua caratteristica intimorisca anche altri.

E' probabile che veda in te qualcosa che non le è familiare, ma non è detto che sia un qualche tuo difetto.

Pensa che fino a che non è stato abbastanza grandicello mio cugino era terrorizzato da un nostro parente solo perchè aveva barba e baffi (e nessuno tra le persone che frequentava di solito le portavano).

Luca158
 

Citazione:
Originariamente Inviato da velepe Visualizza Messaggio
Ciao Luca,

qualche domanda, se posso:

- chi ti ha detto che le fai paura?
la sua amica

Citazione:
- a te sembra che sia effettivamente così? c'è qualcosa nella condotta della bimba che rivela questa paura che lei avrebbe di te?
no

Citazione:
- quanti anni ha questa bimba?
bha nn lo so di preciso 8-10 anni

Citazione:
(per quanto concerne l'aspetto fisico, direi che sì, è possibile che esso faccia paura a un bambino.)
per quali ragioni? cioè, per una questione di mera bruttezza? minchia si che mi reputo un ce$$o, ma addirittura un mostro deformato...

Luca158
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Minnye76 Visualizza Messaggio
Mia figlia, 4 anni, la prima volta che vide il figlio della mia amica, autistico grave ed anche un po' "deforme" per la scoliosi grave si spaventò, non si mise a piangere ma si vedeva che era intimorita...
ecco appunto, è una questione di deformità

velepe
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Luca158 Visualizza Messaggio


per quali ragioni? cioè, per una questione di mera bruttezza? minchia si che mi reputo un ce$$o, ma addirittura un mostro deformato...
Le ragioni non le conosco.
Ti ho risposto che è possibile, perché mi ricordo di mia nipote la quale, quando veniva a trovarci la vicina, si metteva a piangere e andava a nascondersi.
E quando le abbiamo chiesto perché ne aveva paura, lei ha risposto "perché è brutta".

Luca158
 

Citazione:
Originariamente Inviato da velepe Visualizza Messaggio
Le ragioni non le conosco.
Ti ho risposto che è possibile, perché mi ricordo di mia nipote la quale, quando veniva a trovarci la vicina, si metteva a piangere e andava a nascondersi.
E quando le abbiamo chiesto perché ne aveva paura, lei ha risposto "perché è brutta".
quanti anni aveva tua nipote? e quanto era brutta sta vicina? cioè, fammi un esempio di qualche personaggio famoso di pari bruttezza

velepe
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Luca158 Visualizza Messaggio
quanti anni aveva tua nipote? e quanto era brutta sta vicina? cioè, fammi un esempio di qualche personaggio famoso di pari bruttezza
3 anni e mezzo.
La vicina è una vecchietta con la gobba e un viso pieno di rughe profonde.
Tipo la strega di Biancaneve, per darti un'idea .
Eppure è una donna che, aldilà dell'aspetto, ha modi di fare semplici e simpatici e un sorriso "buono". Nondimeno mia nipote ne ha paura.

Comunque questo sarebbe un tema bello da affrontare, se Calbi-Prinzi-Rottigni ci dessero una mano: il senso del brutto è innato? e perché per un bimbo facilmente bruttezza=cattiveria/pericolo? (cosa sfruttata nelle favole)

Luca158
 

il senso del brutto e del bello è innato e sono canoni assolutamente oggettivi

in questi casi si tirano sempre in ballo le mode facendo gli esempi di come nell'antichità erano considerate piacenti le ragazze grasse mentre attualmente quelle magre e cose del genere..

ebbene, riflettendoci: su quali basi si può dedurre che in passato il grasso era bello? non mi risulta che in passato c'erano già i mass media che divulgavano un modello universale di bellezza.. mi spiego.. se venisse a trovarci un uomo dal futuro e mi chiedesse "chi è considerato bello oggi?" subito lo indirizzerei in un'edicola per guardarsi i vari calendari... i soggetti raffigurati sono modelli di bellezza oggettivi, la bellezza universalmente riconosciuta ed hanno tutti determinate fattezze estetiche... Si tratta di una cosa OGGETTIVA altrimenti non si spiega perchè esistono solo calendari con gente come brad pitt e mai con gente alla pippo franco.. non so se mi sono spiegato..

ma se volessimo capire in passato cos'era considerato bello su cosa dovremo basarci? sui quadri? un quadro non nasce con lo scopo di raffigurare un sex symbol, l'autore pitta ciò che gli piace e non deve assecondare i gusti della massa... il calendario nasce per vendere, il quadro per essere esposto ed apprezzarne la tecnica

Oggi grazie alla tecnologia, possiamo comunicare in una maniera che in passato era semplicemente impossibile... assimiliamo usi e costumi di gente da tutto il mondo ed è per questo che possiamo farci un chiaro preciso sulla questione senza troppa fatica.. Insomma, non credo ci voglia un'analisi statistica per dedurre che brad pitt piace più di pippo franco...

sky81
 

Una zia di mia madre rimase "zitella" perchè troppo magra, così dicono in famiglia.
Io ho visto le sue foto ed era una bellissima donna, oggi avrebbe potuto tranquillamente sfilare per la sua magrezza.

Citazione:
Originariamente Inviato da Luca158 Visualizza Messaggio
il senso del brutto e del bello è innato e sono canoni assolutamente oggettivi

in questi casi si tirano sempre in ballo le mode facendo gli esempi di come nell'antichità erano considerate piacenti le ragazze grasse mentre attualmente quelle magre e cose del genere..

ebbene, riflettendoci: su quali basi si può dedurre che in passato il grasso era bello? non mi risulta che in passato c'erano già i mass media che divulgavano un modello universale di bellezza.. mi spiego.. se venisse a trovarci un uomo dal futuro e mi chiedesse "chi è considerato bello oggi?" subito lo indirizzerei in un'edicola per guardarsi i vari calendari... i soggetti raffigurati sono modelli di bellezza oggettivi, la bellezza universalmente riconosciuta ed hanno tutti determinate fattezze estetiche... Si tratta di una cosa OGGETTIVA altrimenti non si spiega perchè esistono solo calendari con gente come brad pitt e mai con gente alla pippo franco.. non so se mi sono spiegato..

ma se volessimo capire in passato cos'era considerato bello su cosa dovremo basarci? sui quadri? un quadro non nasce con lo scopo di raffigurare un sex symbol, l'autore pitta ciò che gli piace e non deve assecondare i gusti della massa... il calendario nasce per vendere, il quadro per essere esposto ed apprezzarne la tecnica

Oggi grazie alla tecnologia, possiamo comunicare in una maniera che in passato era semplicemente impossibile... assimiliamo usi e costumi di gente da tutto il mondo ed è per questo che possiamo farci un chiaro preciso sulla questione senza troppa fatica.. Insomma, non credo ci voglia un'analisi statistica per dedurre che brad pitt piace più di pippo franco...

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 16:58 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X